Home page
marchésa, sf. 1 Moglie di un marchese. 2 Signora di un marchesato. 
Marchesa di O., La Raccolta di quattro racconti di H. von Kleist (1808). Il titolo della raccolta coincide con il titolo del primo racconto che essa contiene. La Marchesa di O., nobile italiana, vedova e rispettabile viene trovata svenuta da un ufficiale russo durante la battaglia per la conquista della fortezza, il cui comandante è il padre stesso della marchesa. Successivamente essa è costretta a constatare di essere incinta senza capire come possa essere avvenuto. Decide quindi di pubblicare un annuncio per scoprire il padre del bambino, dichiarandosi disponibile a sposarlo. Si presenterà l'ufficiale russo, che dopo un primo rifiuto riuscirà a farsi accettare come sposo. Questo racconto, come gli altri tre della raccolta, tenta di rappresentare l'incidenza delle catastrofi collettive, nelle quali si manifesta di più la componente irrazionale del mondo, sulla vita privata degli individui. 
marchesàto, sm. 1 Territorio sottoposto alla giurisdizione di un marchese. 2 Titolo di marchese. 
Marchesàto Regione storico-geografica della Calabria, in provincia di Crotone, che si estende dalle pendici orientali della Sila fino a Capo Rizzuto, sulla costa ionica. È compresa tra il fiume Neto a nord e il Tacina a sud. 
marchése, sm. 1 Feudatario di una marca. 2 Titolo nobiliare intermedio tra quello di conte e quello di duca. 
Marchese del grillo, Il Film commedia, italiano/francese (1981). Regia di Mario Monicelli. Interpreti: Alberto Sordi, Paolo Stoppa, Flavio Bucci. 
Marchese di Bradomín, Il Dramma di R. M. del Valle-Inclán (1907). 
Marchese di Roccaverdina, Il Romanzo di L. Capuana (1901). 
Marchési, Concètto (Catania 1878-Roma 1957) Politico e latinista. Di ideologia antifascista, fu deputato del PCI nel 1848 e nel 1853. Dal 1925 al 1927 scrisse una nota Storia della letteratura latina
marchesìno, sm. Figlio del marchese. 
marchétta, sf. 1 Marca corrispondente al versamento di contributi assicurativi e previdenziali. 2 Contrassegno che nelle case di tolleranza veniva dato a una prostituta per ogni prestazione e la prestazione stessa. 
marchettàro, sm. Omosessuale dedito alla prostituzione. 
Marchétti, Alessàndro (Cori, Roma 1884-Sesto Calende, Varese 1966) Progettista e costruttore aeronautico italiano. Dopo aver realizzato per la Vickers-Terni il caccia MVT (1918), nel 1922 fu assunto dalla SIAI, per la quale progettò e costruì un grande numero di velivoli. Tra gli altri modelli, l'idrovolante S 55 a doppio scafo che fu utilizzato sia da De Pinedo nei suoi raid che da Balbo durante le sue crociere atlantiche. 
Marchètti, Giusèppe (Modena 1934-) Critico letterario e scrittore italiano. Ha pubblicato numerose monografie critiche, come Bruno Barilli (1967), Brancati (1971), Campana (1972), Piovene (1973), Delfini (1974) e Soffici (1979). Tra le altre opere, alcune poesie, il romanzo La passivazione (1977) e La petite capitale e altri studi padani (1979). 
Marchètti, Wàlter (Canosa di Puglia, Bari 1931-) Pianista e compositore italiano. Fondatore, insieme a J. Hidalgo, del gruppo Zaj (1964), ha pubblicato anche il libro Apocrate seduto sul loto (1974). Tra le opere, La caccia (1974) e In terram utopicam (1977). 
marchiàno, agg. 1 Grosso. ~ enorme. <> insignificante. 2 Spropositato. ~ madornale. <> trascurabile. 
marchiàre, v. tr. 1 Mettere il marchio. ~ segnare. 2 Contrassegnare. ~ marcare. 
marchiatùra, sf. L'operazione e il modo di marchiare. 
marchigiàno, agg. e sm. agg. Relativo alle Marche. 
sm. Abitante delle Marche. 
marchingégno, sm. 1 Meccanismo complesso. ~ macchinario. 2 Abile espediente.