Home page
megalòpoli, sf. invar. Città con un grande sviluppo urbanistico e demografico. 
megalops, sm. invar. Genere di Pesci elopiformi aventi corpo allungato e colorazione argentea. Appartiene alla famiglia dei Megalopidi. 
megalosàuro, sm. Genere di giganteschi dinosauri teropodi diffusi in Africa ed Europa tra il Giurassico e il Cretaceo. Appartiene alla famiglia dei Megalosauridi. 
Megalòtteri Sottordine di Insetti neurotteri cui appartengono le famiglie dei sialidi e dei coridalidi. 
megaòhm, sm. invar. Unità di misura di resistenza elettrica equivalente a 106 ohm che ha per simbolo MW
Megapòdidi, o Megapodìidi Famiglia di Uccelli galliformi di grosse dimensioni aventi robuste zampe con dita prensili. Vivono in Malesia e in Australia. 
Mégara Città (21.000 ab.) della Grecia, in Attica, e porto sul golfo omonimo. Di origini doriche, raggiunse il massimo splendore nel VII e VI sec. a. C., fondando colonie in Sicilia, Megara Iblea e in Asia minore. Nel IV sec. a. C. fu sede della scuola filosofica megarica. In epoca imperiale divenne colonia romana e fu distrutta dai visigoti nel 395. Sotto la dominazione turca ne iniziò la decadenza, fino a diventare un modesto villaggio. 
Mégara Iblèa Colonia fondata nel VII sec. a. C. da coloni di Megara, in Sicilia, tra Lentini e Siracusa. Fondò a sua volta Selinunte. Nel V sec. a. C. fu conquistata da Gelone di Siracusa e poi distrutta. Rinata nel III sec. a. C., fu distrutta definitivamente dal console Marcello. Importanti i resti archeologici portati alla luce, dal villaggio di epoca neolitica, ai templi del VI sec. a. C., alla cinta muraria e agorà del IV e III sec. a. C. 
megàrico, agg. e sm. 1 Relativo alla città di Megara o alla Megaride. 2 Appartenente o seguace della scuola di Megara. 
mégaron, sm. invar. Stanza principale della casa descritta nei poemi omerici e utilizzata in seguito come pianta dei primi tempi greci. 
megasclère, sf. pl. Elementi dello scheletro delle spugne formati da calcite, opale e spongina. 
Megasecòtteri Ordine di Insetti carnivori diffusi nel Carbonifero e nel Permiano. 
megasìsmo, sm. Definizione che alcuni sismologi danno per indicare un terremoto di grandi proporzioni. 
megatèrmo, agg. Riferito a un organismo vegetale che ha bisogno di una temperatura media superiore ai 20° per svilupparsi. 
mègaton, sm. invar. Unità di misura di una bomba o di un proiettile nucleare; è il rapporto tra l'energia prodotta dall'esplosione nucleare con quella generata da 106t di trinitrotoluene, più noto con il nome di TNT. 
megàttera Genere di Cetacei misticeti appartenenti alla famiglia dei Balenotteridi, lunghi circa 15 m con pinne pettorali strette e falciformi. Da ricordare la Megaptera novae-angliae, specie protteta in quanto oggetto in passato di cacce spietate. 
megèra, sf. Donna vecchia, brutta e cattiva. ~ arpia. 
Megèra In greco Mégaira. Personaggio mitologico, una delle Erinni. 
Megerda Fiume (365 km) dell'Africa settentrionale. Nasce in Algeria dai monti omonimi e sfocia nel mar Mediterraneo. 
Megève, ex Mégève Centro francese nell'Alta Savoia tra le valli d'Arly e dell'Arve, vicino al monte Bianco, famosa per le sue stazioni turistiche invernali.