Blia.it NON utilizza cookie (v. informativa)

Pagine principali

(clicca sul titolo per altri link o qui per il menu completo)

libri on line

firma digitale e cns

Esperimenti con HTML5

Link

Logo Saela.eu

Logo Neapolis Rai
Old Blia.it su Neapolis (Rai)

Opensignature

Logo Blia.it

Novità del sito: Primi esperimenti con la Carta d'Identità Elettronica (CIE)

  

Novità del sito: Primi esperimenti con la Carta d'Identità Elettronica (CIE)

mènsa, sf. 1 Tavola apparecchiata per mangiare. ~ desco. quando si levarono dalla mensa, si accorsero che era venuto tardi. 2 Ciò che viene consumato a tavola. ~ pasto, refezione. 3 Organizzazione che provvede a preparare i pasti per una collettività e il luogo dove vengono consumati. la mensa universitaria aveva prezzi favorevoli
menscevìco, agg. e sm. (pl. m.-chi) Relativo agli esponenti della corrente minoritaria del partito socialdemocratico russo che si oppose alle tesi sull'organizzazione del partito sostenute da Lenin e dai bolscevichi durante il secondo congresso del partito, nel 1903. 
Mensikov, Aleksandr Danilovic (Vladimir 1673-Berezov 1729) Politico e militare russo. Si mise in evidenza tra il 1700 e il 1721 nella guerra nordica e dal 1725, morto Pietro il Grande. Regnò di fatto sulla Russia prima di essere destituito da una rivolta aristocratica. 
mensìle, agg. e sm. agg. 1 Di ogni mese. 2 Che dura un mese. 
sm. 1 Lo stipendio di un mese. 2 Periodico che esce una volta al mese. 
mensilità, sf. Ciò che si deve pagare o riscuotere per un mese di affitto, di lavoro e simili. 
mensilménte, avv. Per ogni mese. 
mènsola, sf. 1 Elemento architettonico che serve di sostegno. 2 Piccolo ripiano appeso al muro, usato per sostenere libri e oggetti vari. ~ ripiano. il telefono era sulla mensola in sala
mensur, sf. invar. Duello alla sciabola praticato un tempo dagli studenti universitari tedeschi e che ritornò in auge dopo la seconda guerra mondiale. 
mensuràle, agg. Di un tipo di canone nel quale le voci iniziano contemporaneamente e si svolgono seguendo la stessa melodia, ma con ritmi diversi. 
ménta, sf. Pianta appartenente alla famiglia delle Labiate, di odore e sapore aromatico e l'essenza che se ne ricava. 
mentàle, agg. 1 Relativo alla mente. ~ cerebrale. aveva dei problemi mentali. 2 Che si fa con la mente, senza parlare. orazione mentale, preghiera non detta a parole. 3 Del mento. riportÚ una frattura mentale
mentalità, sf. Modo di pensare, comportarsi e considerare la vita. ~ educazione. 
Mentalità primitiva, La Opera di etnologia di L. Lévy Bruhl (1922). 
mentalménte, avv. Con la mente. 
Mentàna Comune in provincia di Roma (30.360 ab., CAP 00013, TEL. 06). Centro agricolo (coltivazione di viti, ortaggi, frutta e cereali) a 150 m di altitudine. Nel 1867 fu sede della battaglia che vide le truppe pontificie e francesi sconfiggere i garibaldini. Vi si trova un palazzo baronale. Gli abitanti sono detti Mentanesi
Mentàna, Enrìco (Milano 1955-) Giornalista. Apparve per la prima volta sul piccolo schermo nel 1981, per commentare da Londra le nozze del principe Carlo d'Inghilterra. In seguito, svolse importanti incarichi: inviato e capo dei servizi del Tg1 e vicedirettore del Tg2. Passato alla Fininvest, fu nominato direttore del telegiornale di Canale 5. Rivestì il ruolo del conduttore nelle trasmissioni Braccio di ferro (1993-1994) e Rotocalco (1994). 
mentàno, sm. Idrocarburo saturo dal quale derivano molti terpeni monociclici. 
Mentawai Arcipelago (21.000 ab.) dell'Indonesia, a ovest di Sumatra, nell'oceano Indiano. 
ménte, sf. 1 L'insieme delle funzioni intellettive, immaginative di una persona. ~ intelletto. 2 Persona dotata di particolare intelligenza. ~ genio. 3 Ragione, senno. 4 Memoria. ~ ricordo, reminiscenza. 
mentecàtto, agg. e sm. 1 Pazzo. ~ demente. 2 Imbecille. ~ stupido. 
<< indice >>