Home page
mescalìna, sf. Alcaloide che si trova nel peytol, cactacea americana che provoca intense allucinazioni visive. 
méscere, v. tr. 1 Mescolare. 2 Versare vino o altra bevanda. 
meschinerìa, sf. Meschinità. 
meschinità, sf. 1 L'essere meschino. 2 Atto o detto di persona meschina. 
meschìno, agg. 1 Povero, misero, debole. <> magnanimo. con quel meschino stipendio non poteva certo pensare ai divertimenti. 2 Angusto, limitato di idee e sentimenti. ~ ottuso. era un uomo meschino. 3 Infelice. quel vecchio meschino aveva patito troppe delusioni
meschìta, sf. 1 Torre. 2 Moschea. 
mesciàcqua, sm. Contenitore per mischiare l'acqua. 
méscita, sf. 1 Il mescere. 2 Vendita di vino o liquori e il luogo di vendita. ~ enoteca. 
mescitóre, sm. (f.-trìce) Chi mesce vini in una mescita. 
mescolaménto, sm. L'operazione di mescolare. 
mescolànza, sf. 1 Il mescolare. 2 Miscuglio. ~ insieme. 
mescolàre, v. tr. 1 Mettere insieme cose diverse, in modo da formare un'unica massa. ~ amalgamare. <> dividere, separare. non voleva mescolare i sapori dolci con quelli salati. 2 Agitare, girare. mescolò rapidamente il caffè perché aveva fretta. 3 Confondere, accozzare. avevano mescolato i bagagli rendendo difficile recuperarli rapidamente
mescolàta, sf. Il mescolare. 
mescolatóre, sm. (f.-trìce) 1 Addetto a preparare mescolanze. 2 Attrezzo per mescolare. 
mescolìo, sm. L'azione continuata del mescolare. 
mése, sm. 1 Ciascuno dei dodici periodi di tempo in cui è suddiviso l'anno. 2 Periodo di tempo della durata di circa trenta giorni. 
Mése Comune in provincia di Sondrio (1.443 ab., CAP 23020, TEL. 0343). 
mesencefàlico, agg. (pl. m.-ci) Riferito al mesencefalo. 
Sindromi mesecenfaliche 
Patologie provocate da lesioni al mesencefalo che si manifestano in vari modi. 
mesencéfalo, sm. La parte dell'encefalo che si situa alla base del cervello. Esso contiene i nuclei da cui originano i nervi terzo e quarto, è centro degli stimoli ottici e acustici, presiede all'associazione degli impulsi provenienti da cervelletto e ricettori sensitivi, regola il tono muscolare. Poco sviluppato nell'uomo (circa 5 cm3) rispetto agli altri Mammiferi, risulta diviso in corpo ventrale, tetto e lobi ottici
mesenchìma, sm. Tessuto connettivo embrionale costituito da cellule ameboidi.