Home page
mongòlide, agg. e sm. Che, chi appartiene alla razza mongoloide. 
mongolìsmo, sm. Affezione congenita, caratterizzata da deficienza mentale e da malformazioni somatiche. 
mòngolo, agg. e sm. Relativo o appartenente alla Mongolia. 
mongolòide, agg., sm. e sf. agg. 1 Che presenta caratteri somatici simili a quelli degli abitanti della Mongolia. 2 Che presenta caratteri del mongolismo. bambino mongoloide
sm. e sf. 1 Chi appartiene alla razza mongola. 2 Chi è affetto da mongolismo. 
mongolòide, agg., sm. e sf. agg. 1 Che presenta caratteri somatici simili a quelli degli abitanti della Mongolia. 2 Che presenta caratteri del mongolismo. bambino mongoloide
sm. e sf. 1 Chi appartiene alla razza mongola. 2 Chi è affetto da mongolismo. 
mongoz, sm. invar. Nome comune del Lemur mongoz mongoz, un piccolo lemure appartenente alla famiglia dei Lemuridi, originario del Madagascar nordoccidentale e delle isole Comore. 
Mongràndo Comune in provincia di Biella (4.020 ab., CAP 13053, TEL. 015). 
Mongrassàno Comune in provincia di Cosenza (1.901 ab., CAP 87040, TEL. 0984). 
Monguèlfo (in ted. Welsperg) Comune in provincia di Bolzano (2.402 ab., CAP 39035, TEL. 0474). 
Mongùzzo Comune in provincia di Como (1.693 ab., CAP 22046, TEL. 031). 
Mònica (Tagaste Numidia 331-Ostia 387) Santa e madre di Sant'Agostino. Seguì il figlio in Italia ove morì. Aveva i genitori cristiani e seppe confortare e assistere Sant'Agostino durante la sua crisi, preludio della conversione al cristianesimo. 
Monicèlli, Màrio (Viareggio 1915-) Regista cinematografico. Diresse Guardie e ladri (1951), I soliti ignoti (1958), La grande guerra (1959), L'armata Brancaleone (1966), Il marchese del Grillo (1982), Amici miei, atto II (1982), Bertoldo, Bertoldino e Cacasenno (1984), Speriamo che sia femmina (1986), Parenti serpenti (1992), Facciamo paradiso (1995). 
Monìga dél Gàrda Comune in provincia di Brescia (1.390 ab., CAP 25080, TEL. 0365). 
monìle, sm. Ornamento prezioso che si porta al collo. ~ gioia. 
monìlia, sf. Genere di fungi imperfetti la cui riproduzione avviene mediante piccole spore disposte in microscopiche catenelle. 
monilìasi, sf. Gruppo di malattie acute, subacute o croniche provocate da Funghi del genere Candida
moniliòsi, sf. Denominazione generica di malattie parassitarie provocate da Funghi del genere Sclerotinia che colpiscono organi di piante appartenenti a specie diverse. 
Monimiàcee Famiglia di piante sempreverdi, per lo più arbustacee e arboree, appartenenti all'ordine delle Policarpiche, originarie delle zone tropicali dell'emisfero meridionale. 
monìsmo, sm. Concezione filosofica che riconduce la realtà a un unico principio. 
monìstico, agg. (pl. m.-ci) Che concerne il monismo.