Home page
Monteróni di Lécce Comune in provincia di Lecce (13.382 ab., CAP 73047, TEL. 0832). Centro agricolo (coltivazione di uva, cereali e olive) e industriale (prodotti alimentari) del Salento. Gli abitanti sono detti Monteronesi
Monteròsi Comune in provincia di Viterbo (1.751 ab., CAP 01030, TEL. 0761). 
Monterósso al Màre Comune in provincia di La Spezia (1.732 ab., CAP 19016, TEL. 0187). 
Monterósso Àlmo Comune in provincia di Ragusa (3.503 ab., CAP 97010, TEL. 0932). 
Monterósso Càlabro Comune in provincia di Vibo Valentia (2.227 ab., CAP 88020, TEL. 0963). 
Monterósso Gràna Comune in provincia di Cuneo (559 ab., CAP 12020, TEL. 0171). 
Monterósso Gràna Comune in provincia di Cuneo (559 ab., CAP 12020, TEL. 0171). 
Monterotóndo Comune in provincia di Roma (30.124 ab., CAP 00015, TEL. 06). Centro agricolo (coltivazione di uva), enologico e industriale (prodotti edili e cartari). Vi si trovano il palazzo Orsini, costruito tra il XV e il XVII sec., il duomo del XVII sec. e la chiesa di Santa Maria delle Grazie, del XV sec. Gli abitanti sono detti Monterotondesi o Eretini
Monterotóndo Marìttimo Comune in provincia di Grosseto (1.391 ab., CAP 58025, TEL. 0566). 
Monterrey Città (1.069.000 ab.) del Messico centrosettentrionale, capitale dello stato di Nuevo León, alle pendici della Sierra Madre Orientale. Nodo stradale e ferroviario presso il confine con gli Stati Uniti. Centro commerciale, finanziario e industriale. Nelle sue vicinanze si trovano ricchi giacimenti d'oro, argento, piombo, rame, zinco e bismuto. Le principali industrie sono quelle siderurgiche (produttrice del 70% della ghisa e dell'acciaio nazionali), metallurgiche, chimiche, tessili, alimentari, del cemento e del tabacco. Sede di un aeroporto, di un'università e di un istituto tecnologico. La città ospita il palazzo dell'Obispado e una cattedrale del XVII sec. Fu fondata dagli spagnoli nel 1546. 
Monterubbiàno Comune in provincia di Ascoli Piceno (2.442 ab., CAP 63026, TEL. 0734). 
Montesàno Salentìno Comune in provincia di Lecce (2.626 ab., CAP 73030, TEL. 0833). 
Montesàno sùlla Marcellàna Comune in provincia di Salerno (7.720 ab., CAP 84033, TEL. 0975). 
Montesàno, Enrìco (Roma 1945-) Attore comico. Dopo varie esperienze cabarettistiche e radiofoniche, esordì in televisione nel 1969, partecipando al programma Che domenica amici. In seguito, molteplici furono le sue partecipazioni a spettacoli di varietà, tra i quali: Senza rete (1970, Un disco per l'estate (1970), Canzonissima (1971), Teatro 10 (1971), Fantastico 9 (1988). Interpretò lo sceneggiato drammatico Una prova d'innocenza (1991) e fu il protagonista di Pazza famiglia, serie televisiva che andò in onda nel 1995-1996. Tra le interpretazioni cinematografiche, Il conte Tacchia (1982), Il tenente dei carabinieri (1986). 
Montesànto, Gìno (Venezia 1922-) Scrittore italiano. Tra le opere Prima parte (1972), Il figlio (1975), Fino a Jurmala (1977, diario inchiesta di un viaggio nell'ex URSS), Cosė non sia (1985) e Era di maggio (1991). 
Montesàrchio Comune in provincia di Benevento (11.298 ab., CAP 82016, TEL. 0824). Centro agricolo (coltivazione di ortaggi e frutta) e industriale (lavorazione del tabacco, del marmo e dei materiali edili). Gli abitanti sono detti Montesarchiesi
Montescaglióso Comune in provincia di Matera (10.104 ab., CAP 75024, TEL. 0835). Centro industriale (prodotti alimentari e delle confezioni). Vi si trova l'abbazia fondata dai benedettini nel 1079 e ricostruita nel 1484 da Carlo II d'Angiò. Gli abitanti sono detti Montesi
Montescàno Comune in provincia di Pavia (378 ab., CAP 27040, TEL. 0385). 
Monteschèno Comune in provincia di Verbano-Cusio-Ossola (460 ab., CAP 28030, TEL. 0324). 
Montescudàio Comune in provincia di Pisa (1.367 ab., CAP 56040, TEL. 0586).