Home page
Montòrio al Vomàno Comune in provincia di Taranto (8.918 ab., CAP 64046, TEL. 0861). 
Montòrio néi Frentàni Comune in provincia di Campobasso (673 ab., CAP 86040, TEL. 0874). 
Montòrio Romàno Comune in provincia di Roma (1.847 ab., CAP 00010, TEL. 0774). 
Montòro Inferióre Comune in provincia di Avellino (8.695 ab., CAP 83025, TEL. 0825). 
Montòro Superióre Comune in provincia di Avellino (7.526 ab., CAP 83026, TEL. 0825). 
Montórso Vicentìno Comune in provincia di Vicenza (2.685 ab., CAP 36050, TEL. 0444). 
Montottóne Comune in provincia di Ascoli Piceno (1.086 ab., CAP 63020, TEL. 0734). 
Montparnasse Denominazione del quartiere parigino posto nei pressi del cimitero omonimo, a sud del boulevard du Montparnasse. Più precisamente con questo nome si designa la zona compresa tra il boulevard du Montparnasse e il boulevard Raspail i cui caffè, nel periodo compreso tra il 1910 e il 1930, erano molto famosi. 
Montpellier Città (200.000 ab.) della Francia meridionale e capoluogo del dipartimento di Hérault nella regione Languedoc-Roussillon. Le principali risorse economiche sono rappresentate dal mercato agricolo e dalle industrie meccaniche, metallurgiche, chimiche, tessili, dell'abbigliamento, alimentari e dei calcolatori elettronici. Risultato della fusione di due nuclei urbani raggiunse il massimo splendore sotto gli Aragonesi e fu unita alla Francia sotto Carlo VI nel 1382. I principali monumenti sono la Torre dei Pini (XII sec.), la cattedrale del XIV sec., la passeggiata del Peyrou (XVII-XVIII sec.) e i musei Fabre e archeologico. 
Montpensier, Anne-Marie-Louise d'Orléans duchèssa di (Parigi 1627-1693) Figlia di Gastone d'Orléans, nel 1651 si unì alla Fronda dei principi (1650-1652), partecipando direttamente ai combattimenti. Riuscì a liberare il marito, duca di Lauzun, caduto prigioniero, cedendo, in cambio della liberazione, il proprio principato di Dombes. Venne riammessa a corte solo nel 1657. Ha lasciato un interessante scritto autobiografico Mémoires (Ricordi, pubblicato postumo nel 1718), oltre a una raccolta di Lettres (Lettere) pubblicate postume nel 1806. 
Montpensier, Anne-Marie-Louise d'Orléans duchèssa di (Parigi 1627-1693) Figlia di Gastone d'Orléans, nel 1651 si unì alla Fronda dei principi (1650-1652), partecipando direttamente ai combattimenti. Riuscì a liberare il marito, duca di Lauzun, caduto prigioniero, cedendo, in cambio della liberazione, il proprio principato di Dombes. Venne riammessa a corte solo nel 1657. Ha lasciato un interessante scritto autobiografico Mémoires (Ricordi, pubblicato postumo nel 1718), oltre a una raccolta di Lettres (Lettere) pubblicate postume nel 1806. 
Montreal Città (1.020.000 ab.) del Canada nella provincia del Québec. Sorge sull'isola omonima alla confluenza dei fiumi San Lorenzo e Ottawa ed è sovrastata dal Mont-Royal, di origine vulcanica. È uno dei principali centri commerciali e industriali del Canada con il grande porto commerciale, dal quale transita il traffico dei cereali e delle merci strategiche dell'intera regione dei Grandi Laghi. È sede di industrie siderurgiche, meccaniche, cantieristiche, aeronautiche, chimiche, elettrotecniche, vetrarie, cartarie, del legno, del tabacco e delle calzature. Fu fondata dai francesi nel 1642 e la maggioranza della popolazione è tuttora francofona. Passò all'Inghilterra nel 1760. Tra i principali monumenti la chiesa di Notre-Dame-de-Bonsecours, del XVII sec. e il castello di Ramezay del 1705. 
Montrèsta Comune in provincia di Nuoro (802 ab., CAP 08010, TEL. 0785). 
Montreux Città (20.000 ab.) della Svizzera sudoccidentale, nel cantone di Vaud, sul lago Lemano. Le principali risorse sono date dal turismo internazionale e dalle industrie di orologi, tessili e del cioccolato. Di interesse il castello di Chillon, del XIII sec. 
Convenzione di Montreux 
Il 20 luglio 1936, Turchia, Inghilterra, Francia, Unione Sovietica, Grecia e Romania firmarono a Montreux l'accordo per la regolamentazione del traffico negli stretti del Bosforo e dei Dardanelli. 
Montrose, James Graham marchése di (Montrose 1612-Edimburgo 1650) Militare scozzese. Nel 1641, allo scoppio della guerra civile, si schierò con Carlo I, ma quattro anni più tardi venne sconfitto a Philliphaugh e si dovette rifugiare in Europa. Nel 1649 tornò in Scozia sperando di sollevare il popolo a favore di Carlo II, ma venne ucciso. 
Mont-Saint-Michel Isolotto (260 ab.) della Francia settentrionale (dipartimento Manche) unito alla terraferma da una diga (1.800 m) e alto circa 90 m. Nei tre giorni che seguono ciascun novilunio e ciascun plenilunio, spesso anche la strada viene ricoperta dalle acque dell'alta marea atlantica (la più alta d'Europa: fino a 14 m di dislivello e 15 km di avanzata e regressione delle acque). Durante la bassa marea, è visibile una striscia sabbiosa che unisce l'isola alla terraferma e risulta possibile percorrere a piedi il perimetro dell'isola. A livello del mare l'isola è tutta circondata da mura e bastioni, risalenti al XIV sec. Il paese fu costruito intorno all'abbazia benedettina, sede dell'ordine cavalleresco di San Michele (1465). È una delle località turistiche più visitate della Francia. 
Montserrat Isola vulcanica delle Piccole Antille, (98 km2, ca. 12.000 ab.) appartenente alle isole Leeward. Il capoluogo è Plymouth. Le principali risorse sono l'agricoltura (cotone, canna da zucchero, banane), l'allevamento, la pesca e il turismo. Il 20 agosto 1997 l'isola venne scossa dal risveglio del vulcano che inondò di cenere l'atmosfera, minacciando l'abitabilità dell'isola e la stessa sopravvivenza su di essa. 
Montù Beccarìa Comune in provincia di Pavia (1.756 ab., CAP 27040, TEL. 0385). 
montuosità, sf. invar. L'essere montuoso. 
montuóso, agg. Pieno di monti, montagnoso. ~ montano. <> pianeggiante.