Home page
moscàio, sm. 1 Luogo pieno di mosche. 2 Grande quantità di mosche. 3 Grande quantità di cose o persone. 
moscaiòla, sf. Arnese per riparare le vivande dalle mosche. 
Moscardino Racconto di E. Pea (1922). 
moscatèllo, agg. e sm. 1 Relativo a una specie di vitigno, all'uva che produce e al vino che si ottiene. 2 Di frutti che hanno un sapore dolce, simile all'uva prodotta dal moscatello. 
moscàto, agg. e sm. agg. Che ha aroma quasi di muschio. 
sm. Vino bianco dolce. 
Moscazzàno Comune in provincia di Cremona (732 ab., CAP 26010, TEL. 0373). 
moscerìno, sm. Nome di varie specie di Ditteri molto piccoli che volano riuniti in sciami numerosissimi. 
Mosche del capitale, Le Romanzo di P. Volponi (1989). 
Mosche d'oro, Le Romanzo di A. Banti (1962). 
Mosche, Le Dramma di J. P. Sartre (1943). 
moschèa, sf. Edificio di culto musulmano. La costruzione deriva dalla casa di Maometto a Medina ed era inizialmente costituita da un'ampia sala divisa in navate. Dopo la conquista di Costantinopoli, lo schema della costruzione fu modificato, trasformandosi nella moschea a chiosco, un edificio a pianta centrale, coperto da cupole e circondato da vari edifici. Gli elementi che caratterizzano una moschea sono i minareti, la nicchia che permette di conoscere la direzione di La Mecca e il pulpito. Centro della vita sociale islamica, è spesso sede di insegnamento religioso. 
moschèra, sf. Lenza per la pesca di trote, cavedani, vaironi e temoli. È costituita da più ami sui quali sono attaccate come esche delle mosche che vengono tenute a mezz'acqua o in superficie da galleggianti piombati. 
Moscheta, La Commedia del Ruzante (1529). 
moschettàre, v. tr. Sparare con un moschetto. 
moschettàta, sf. Colpo di moschetto. 
moschettatùra, sf. Insieme di piccole macchie nere o scure presenti sulle uova di alcuni uccelli e sul mantello dei cavalli. 
moschetterìa, sf. Scarica di moschetti. 
moschettièra, sf. Nell'abbigliamento, denominazione di un tipo di cappello (cappello alla moschettiera) a falde larghe usato da uomini e donne nel XVII sec. e di un tipo di guanti (guanti alla moschettiera) con ampi risvolti. 
moschettière, sm. 1 Soldato armato di moschetto. 2 Guardia del re di Francia, nei sec. XVI-XVII. 
moschétto, sm. Fucile corto e leggero.