Home page
indice      
AP Sigla di Associated Press (stampa associata). 
apache, agg., sm. e sf. agg. Appartenente a una tribù indiana dell'America settentrionale. 
Gruppo di tribù nomadi indigene nordamericane stanziate in passato nel New Mexico, nel Texas e nel Río Grande del Nord. Lottarono ostinatamente e a lungo contro i bianchi fino a che furono da questi sottomessi. Gli attuali discendenti vivono in riserve federali. 
Apache, pàsso Valico (1.559 m) degli USA, nelle Montagne Rocciose. 
apadãna, sm. invar. Nome pali di raccolte di racconti buddhisti di azioni pie. 
apagòge Procedimento giudiziario che vigeva nell'antica Atene, secondo il quale un cittadino poteva arrestare e portare davanti al giudice un individuo colto in flagrante violazione della legge. 
Apàlidi Famiglia di Scimmie Platirrine originarie dell'America centrale e del Brasile. 
Aparajito (L'invitto) Film drammatico, indiano (1957). Regia di Satyajit Ray. Interpreti: Karna Banerjee, Kanu Banerjie. Titolo originale: Aparajito 
apareunìa, sf. Impossibilità di compiere l'atto sessuale a causa di gravi anomalie dei genitali femminili. 
apareunìa, sf. Impossibilità di compiere l'atto sessuale a causa di gravi anomalie dei genitali femminili. 
apartìtico, agg. Che non ha legami con alcun partito politico. ~ indipendente. 
apatìa, sf. Stato di indifferenza. ~ inerzia. <> vitalità. 
apaticaménte, avv. In modo apatico. ~ abulicamente. 
apàtico, agg. Soggetto ad apatia. ~ abulico, passivo. <> energico, attivo. 
àpe, sf. Insetto (Apis mellifica) della famiglia degli Apidi e dell'ordine degli Imenotteri. Vive in gruppi di circa 50.000 individui (sciame), si nutre di polline e di nettare. Nello sciame, si individua una sola femmina fertile, l'ape regina. Essa ha il compito di riprodurre tutte le api operaie (sterili), gli esemplari maschi (fuchi) e le successive api regine. L'ape regina può decidere se far nascere un'ape operaia o regina oppure un fuco (fecondando o no l'uovo con lo sperma dei fuchi immagazzinato nel suo addome). La sua forma è allungata, l'addome più pronunciato e il pungiglione è liscio e può essere utilizzato più volte. Si nutre della pappa reale prodotta dalle api operaie e può vivere fino a tre anni. L'ape operaia è dotata di ghiandole per la produzione di cera e pappa reale. L'esofago è dotato della borsa melaria e il pungiglione si fissa sulla vittima in modo stabile tanto che per liberarsi, l'insetto si lacera in modo irreparabile l'addome. La vita media è di trenta giorni (tranne quelle riprodotte nei mesi autunnali che riescono a superare l'inverno). Le api operaie nei primi giorni di vita si nutrono di pappa reale, successivamente di miele o polline. Esse devono provvedere alla costruzione e pulizia dell'alveare, al nutrimento delle larve e dell'ape regina e una volta adulte alla raccolta di polline. I fuchi o pecchioni, sono privi di pungiglione, di sacche per la raccolta di polline e di ghiandole per la produzione di cera e pappa reale. La loro funzione è quella di accoppiamento con l'ape regina; quindi muoiono. Nei mesi autunnali vengono espulsi dall'alveare. 
Apécchio Comune in provincia di Pesaro (2.314 ab., CAP 61042, TEL. 0722). 
Apeldoorn Città (148.000 ab.) dei Paesi Bassi, nella provincia di Gheldria. 
apèlla, sf. Nome comune di una scimmia platirrina del genere cebo, vivente nelle foreste dell'America tropicale. 
Apèlle (IV sec. a. C.) Pittore greco. Vissuto a Efeso e a Coo, dove venivano custodite le sue opere più importanti, fu ritrattista di Alessandro Magno e lavorò anche alla corte di Tolomeo. Secondo Plinio, fu il più grande pittore dell'antichità, al punto che l'imperatore Augusto acquistò la sua Afrodite per decorare il tempio di Cesare nel Foro. Le sue opere, famose, sono andate tutte perdute. 
apepsìa, sf. Mancata degradazione gastrointestinale dei cibi per difetto degli enzimi digestivi.