Blia.it NON utilizza cookie (v. informativa)

Pagine principali

(clicca sul titolo per altri link o qui per il menu completo)

libri on line

firma digitale e cns

Esperimenti con HTML5

Link

Logo Saela.eu

Logo Neapolis Rai
Old Blia.it su Neapolis (Rai)

Opensignature

Logo Blia.it

Novità del sito: Bitcoin, blockchain e ... Libra

  

Novità del sito: Bitcoin, blockchain e ... Libra

 

nit, sm. invar. Unità di misura della luminanza definita come la luminanza di una sorgente luminosa di intensità pari a quella di una candela nuova per metro quadrato di area di superficie apparente. Equivale a 10-4 stilb. 
Niteroi Città (436.000 ab.) del Brasile, nello stato di Rio de Janeiro. 
nitidaménte, avv. In modo nitido e chiaro. 
nitidézza, sf. Ciò che è nitido. 
nìtido, agg. 1 Pulito. 2 Chiaro, preciso. <> confuso. 
nitóre, sm. Nitidezza, splendore. 
nitr(o)- Prefisso di termini chimici che designano i composti nei quali uno o più atomi di idrogeno sono stati sostituiti da uno o più gruppi NO2. ~ nitroderivato. 
nitràre, v. tr. 1 Sottoporre a nitrazione. 2 Fertilizzare un terreno utilizzando nitrati. 
nitràto, sm. Sale dell'acido nitrico (HNO3) solubile in acqua. Molti nitrati hanno uso comune. 
nitratóre, sm. 1 Recipiente metallico usato per la nitrazione. 2 Tecnico addetto alla nitrazione. 
nitrazióne, sf. Introduzione di uno o più gruppi nitrici in una molecola in sostituzione di altrettanti atomi di idrogeno. 
nìtrico, àcido Acido (HNO3) liquido incolore. Si ottiene per ossidazione catalitica dell'ammoniaca. La colorazione gialla del prodotto commerciale è dovuta alla presenza di biossido d'azoto. Ossidante molto energico, corrode i metalli a eccezione di quelli nobili. Trova largo impiego per la produzione di fertilizzanti e nitroderivati, come gli esplosivi nitrocellulosa e nitroglicerina. È utilizzato nell'incisione con il nome di acquaforte. 
nitrificazióne, sf. Processo naturale di trasformazione dei prodotti chimici in acido nitrico e nitroso. 
nitrìle, sm. Denominazione di composti che possono essere considerati i derivati organici dell'acido cianidrico. I nitrili furono scoperti da Peloze nel 1834. 
nitrìre, v. intr. Emettere nitriti. 
nitrìto, sm. 1 Il verso prodotto dal cavallo. 2 Sale dell'acido nitroso. 
nitroanilìna, sf. Nitroderivato dell'anilina che serve per sintetizzare il rosso di p-nitroanilina. 
nitrobattèrio, sm. Microrganismo che produce la nitrificazione. 
nitrocellulósa, sf. Estere dell'acido nitrico (nitrato di cellulosa), ottenuto mediante la reazione di acido nitrico con cellulosa. Il prodotto ottenuto ha un contenuto di azoto pari a circa il 13% e può essere utilizzato come esplosivo (fulmicotone) e come propellente. Con percentuali di azoto più modeste (10-12%) il nitrato di cellulosa viene anche utilizzato per la fabbricazione di materie plastiche e vernici (pirossilina) e di pellicole cinematografiche (celluloide). 
nitrocellulósa, sf. Estere dell'acido nitrico (nitrato di cellulosa), ottenuto mediante la reazione di acido nitrico con cellulosa. Il prodotto ottenuto ha un contenuto di azoto pari a circa il 13% e può essere utilizzato come esplosivo (fulmicotone) e come propellente. Con percentuali di azoto più modeste (10-12%) il nitrato di cellulosa viene anche utilizzato per la fabbricazione di materie plastiche e vernici (pirossilina) e di pellicole cinematografiche (celluloide). 
<< indice >>