Blia.it NON utilizza cookie (v. informativa)

Pagine principali

(clicca sul titolo per altri link o qui per il menu completo)

libri on line

firma digitale e cns

Esperimenti con HTML5

Link

Logo Saela.eu

Logo Neapolis Rai
Old Blia.it su Neapolis (Rai)

Opensignature

Logo Blia.it

Novità del sito: Accadimenti italiani sui quotidiani dell'epoca

  

Novità del sito: Generatore di password casuali

 

ovìno, agg. e sm. agg. Relativo a pecora. 
sm. Le pecore, gli agnelli e le capre. 
oviparità, sf. Metodo di riproduzione consistente nella deposizione da parte della femmina di uova, da fecondare o già fecondate, che si schiuderanno rimanendo all'esterno del proprio corpo. <> viviparità. 
ovìparo, agg. Che depone le uova. 
OVNI Sigla di Oggetti Volanti Non Identificati. 
OVNI Sigla di Oggetti Volanti Non Identificati. 
ovocìta, o ovocìto, sm. (pl.-i) Nell'ovogenesi, la cellula germinale femminile che proviene dall'ovogonio e che non ha ancora espulso i due globuli polari. 
Ovòdda Comune in provincia di Nuoro (1.783 ab., CAP 08020, TEL. 0784). 
ovogònio, sm. Nell'ovogenesi, cellula germinale femminile non matura. 
ovoidàle, agg. Ovale. 
ovòide, agg. e sm. agg. Ovoidale, ovale. 
sm. Ciò che è ovoidale. 
òvolo, sm. 1 Fungo. 2 Parte della radice dell'olivo usata per la riproduzione della pianta. 
ovomaltìna, sf. Nome di una polvere alimentare fatta con malto, uova e cacao che si mescola nel latte. 
ovopositóre, sm. Organo delle femmine di alcuni Insetti che serve alla deposizione delle uova. 
ovotestis, sm. invar. Gonade avente funzione e struttura contemporaneamente di ovaio e di testicolo. È proprio degli animali ermafroditi. 
ovovìa, sf. Funivia con cabine di forma ovale. 
ovoviviparità, sf. Metodo di riproduzione nel quale si ha la schiusa delle uova nelle vie genitali materne e la nascita di piccoli, più o meno completamente formati, liberi dall'involucro dell'uovo. 
ovovivìparo, agg. Che partorisce figli vivi, nati da uova che si schiudono nel corpo della madre. 
ovulàre, agg. e v. intr. agg. 1 Relativo all'uovo. 2 Che ha forma di un ovulo. 
v. intr. Il produrre gli ovuli e la loro discesa nell'utero per la fecondazione. 
ovulazióne, sf. 1 In biologia è l'emissione dell'ovulo dall'ovaia, quando il follicolo di Graaf si rompe e l'uovo cade nella cavità addominale davanti all'orifizio esterno della tuba di Falloppio. 2 Momento del ciclo ovarico in cui ciò avviene. 
òvulo, sm. 1 In biologia, gamete femminile. 2 Piccoli corpi contenuti nell'ovario dei fiori e destinati a diventare semi. 
<< indice >>