Home page
panoràmica, sf. 1 Ripresa fotografica di un panorama ampio e lontano. ~ carrellata, vista d'insieme. 2 Ripresa cinematografica effettuata spostando gradualmente la macchina da presa in senso laterale. 3 Strada panoramica. 4 Rassegna. visiṭ una panoramica sulla scultura contemporanea. 5 Radiografia della dentatura di un paziente. 
panoràmico, agg. (pl. m.-ci) 1 Relativo a panorama. 2 Che consente di vedere un panorama. una finestra panoramica sugli scogli attirava la sua attenzione. 3 Completo, esauriente. si imponeva a questo punto uno sguardo panoramico della situazione
panormìta, agg. (pl. m.-i) Riferito a Palermo. 
panòrpa, sf. Genere di Insetti mecotteri, con ali provviste di una ricca nervatura, grandi occhi composti e antenne sottili, i cui maschi hanno l'addome che termina in un lungo rostro. 
Panòrpidi Famiglia di Insetti mecotteri, comprendente il genere Panorpa, con addome che nelle femmine è ha gli ultimi segmenti che possono rientrare uno nell'altro e che nei maschi termina in una grossa pinza. 
panòttico, agg. (pl. m.-ci) In architettura, ambiente fabbricato mediante peculiari accorgimenti prospettici che lo rendano inquadrabile con una sola occhiata. 
panpepàto, sm. Dolce di farina impastata con miele, canditi, spezie, pepe e mandorle. 
panpsichìsmo, sm. Dottrina filosofica secondo la quale la materia è animata e può essere ricondotta a proprietà e ad attributi psichici. 
panromànzo, agg. Che è proprio di tutte le lingue romanze. 
Pànsa, Giampàolo (Casale Monferrato 1935-) Giornalista. Tra le opere Carte false (1986), Questi anni alla Fiat (intervista a Cesare Romiti, 1988). Negli ultimi anni ha pubblicato diversi romanzi: Ma l'amore no (1994), Siamo stati coś felici (1995), I nostri giorni proibiti (1996). 
pansé, sf. Adattamento di pensée. 
pansessualìsmo, sm. Uno dei modi in cui sono denominate le teorie psicanalitiche secondo le quali la base del comportamento umano è l'istinto umano. 
panslavìsmo, sm. Insieme dei movimenti e delle ideologie che avevano lo scopo finale di riunire le popolazioni slave. Da una parte, in Russia, il movimento assunse una connotazione decisamente reazionaria e si identificò con l'imperialismo zarista, mentre in altre zone, specialmente quelle europee dominate dagli austriaci, tendeva al raggiungimento di una maggiore indipendenza dei popoli slavi. 
panslavìsmo, sm. Insieme dei movimenti e delle ideologie che avevano lo scopo finale di riunire le popolazioni slave. Da una parte, in Russia, il movimento assunse una connotazione decisamente reazionaria e si identificò con l'imperialismo zarista, mentre in altre zone, specialmente quelle europee dominate dagli austriaci, tendeva al raggiungimento di una maggiore indipendenza dei popoli slavi. 
panspermìa, sf. Teoria evoluzionistica che, secondo H. Helmholz e W. Thomson, spiega la generazione spontanea. La panspermia sostiene che la vita sulla Terra sarebbe stata originata da germi vitali giunti dal cosmo. 
pant(o)- Primo elemento di parole composte. 
pantacollant, sm. Specie di pantalone elasticizzato molto aderente. 
pantagonna, sf. Tipo di gonna pantalone diffusa negli anni '80. 
pantagruèlico, agg. (pl. m.-ci) Detto di chi è dotato di formidabile appetito, derivato da Pantagruel, personaggio di un romanzo di Rabelais. ~ abbondantissimo, ricchissimo. 
Pantaleóni, Maffèo (Frascati 1857-Milano 1924) Economista. Sintetizzò la teoria marginalista in Principi di economia pura (1889). Nel 1884, con Dell'ammontare probabile della ricchezza privata in Italia, tentò di dare una stima della ricchezza del paese.