Blia.it NON utilizza cookie (v. informativa)

Pagine principali

(clicca sul titolo per altri link o qui per il menu completo)

libri on line

firma digitale e cns

Esperimenti con HTML5

Link

Logo Saela.eu

Logo Neapolis Rai
Old Blia.it su Neapolis (Rai)

Opensignature

Logo Blia.it

Novità del sito: Primi esperimenti con la Carta d'Identità Elettronica (CIE)

  

Novità del sito: Generatore di password casuali

 

patronimìa, sf. Norma secondo cui i figli derivano il loro nome da quello del padre. 
patronìmico, agg. e sm. (pl. m.-ci) Di nome, derivato da quello del padre. 
patròno, sm. 1 Il santo protettore di una città, di una chiesa ecc. il patrono di Pavia San Siro. 2 Avvocato difensore di una causa. ~ legale. 3 Chi svolge opera di beneficenza. ~ mecenate. 
patrònomo, sm. Nell'antica Grecia, ognuno dei sei membri appartenenti a quel collegio spartano che venne fondato da Cleomene III nel 227 a. C. al fine di sostituire l'eforato. 
pàtta, sf. 1 Pareggio nel gioco. 2 Al plurale, le marre dell'ancora. 3 Risvolto esterno delle tasche. 4 La striscia di stoffa che copre una fila di bottoni, specialmente l'apertura anteriore dei pantaloni maschili. 
Pattàda Comune in provincia di Sassari (3.772 ab., CAP 07016, TEL. 079). 
pattàre, v. tr. Nel gioco degli scacchi, terminare una partita alla pari. 
patteggiaménto, sm. Il patteggiare. 
patteggiàre, v. intr. Venire a patti. ~ accordarsi, contrattare. 
pattern, loc. sost. invar. Modello, schema, configurazione. 
Pàtti Comune in provincia di Messina (12.959 ab., CAP 98066, TEL. 0941). Centro agricolo (coltivazione di agrumi, olive e ortaggi), della pesca, turistico (balneazione) e industriale (prodotti alimentari e meccanici). Venne fondato nell'XI sec. nei pressi di un'abbazia di origine normanna. Vi si trovano i resti di una villa romana risalente al IV sec. Gli abitanti sono detti Pattesi
Pàtti, Èrcole (Catania 1904-Roma 1976) Scrittore, collaborò con diversi quotidiani e pubblicò varie raccolte di articoli (Viaggio da Tokyo a Bombay, 1934; Il punto debole, 1952) e alcuni romanzi (Quartieri alti, 1940; Un amore a Roma, 1956; La cugina, 1965; Graziella, 1970). 
Pàtti, gólfo di Insenatura della costa nordorientale della Sicilia, tra capo Calavà e capo Milazzo. 
pattinàggio, sm. Sport praticato su piste di ghiaccio (pattinaggio su ghiaccio), di cemento o legno o su strada (pattinaggio a rotelle). Entrambe le discipline prevedono prove artistiche e prove di velocità; in quest'ultimo caso, le distanze previste variano, su ghiaccio, da 500 a 10.000 m, a rotelle, da 500 m a 200 km. Il pattinaggio su ghiaccio risale all'antichità, ed era in uso presso le popolazioni nordiche; è stato ammesso ai giochi olimpici nel 1924. Il pattinaggio a rotelle ha avuto inizio nel XVIII sec. 
pattinàre, v. intr. Scivolare con i pattini sul ghiaccio, correre sui pattini a rotelle. 
pattinatóio, sm. Pista da pattinaggio. 
pattinatóre, sm. Chi pratica il pattinaggio. 
pàttino (1), sm. 1 Ciascuno dei due attrezzi che si applicano alle scarpe di chi pratica il pattinaggio. pattini a rotelle, da ghiaccio. 2 Organo che impone il movimento meccanico di un altro organo. 
pattìno (2), sm. Moscone. 
pàtto, sm. Convenzione particolare tra due parti. ~ accordo, intesa. venire a patti, scendere in trattativa; a patto che, a condizione che. 
<< indice >>