Home page
pedalìna, sf. Macchina da stampa tipografica piana, a pressione, di piccole dimensioni, che un tempo veniva azionata a pedale. 
pedalìno, sm. Calzino da uomo. 
pedalò, sm. invar. Piccola imbarcazione da diporto che si muove per mezzo di piccole pale rotanti azionate da pedali. 
pedàna, sf. Tappeto, struttura o oggetto su cui si poggiano i piedi. ~ palco, passerella, podio. 
pedàno, sm. Scalpello usato dai falegnami per tagliare il legno seguendo la direzione delle fibre. 
pedantàggine, sf. Pedanteria. ~ puntigliosità. 
pedànte, agg., sm. e sf. 1 Che, o chi, segue eccessivamente le regole grammaticali o i regolamenti burocratici. 2 Pignolo. 
Pedante gabbato, Il Commedia di S. de Cyrano de Bergerac (1654). 
pedanteggiàre, v. intr. Fare il pedante. 
pedanterìà, sf. L'essere pedante, esageratamente minuzioso. ~ cavillosità, meticolosità. 
pedantésco, agg. (pl. m.-chi) Proprio di pedante, eccessivamente pignolo. quel professore aveva un metodo pedantesco di correzione dei lavori fatti; lingua pedantesca, in voga nel XVI sec. per componimenti satirici. 
Pedàra Comune in provincia di Catania (8.034 ab., CAP 95030, TEL. 095). 
Pedàso Comune in provincia di Ascoli Piceno (1.934 ab., CAP 63016, TEL. 0734). 
pedàta, sf. 1 Orma del piede. 2 Colpo dato con il piede. 
pedàto, agg. Di foglia, il cui lembo ha due nervature principali dalle quali si dipartono, verso l'esterno, lobi e nervature secondarie. 
Pedavéna Comune in provincia di Belluno (4.177 ab., CAP 32034, TEL. 0439). 
pedemontàno, agg. Che è situato ai piedi di un monte o di una catena montuosa. 
Pedemónte Comune in provincia di Vicenza (795 ab., CAP 36040, TEL. 0445). 
pederàsta, sm. Chi pratica la pederastia. ~ pedofilo, invertito, omosessuale. 
pederastìa, sf. Omosessualità maschile, indirizzata verso i bambini.