Home page
Plissetskaja, Maja Michajlovna (Mosca 1925-) Ballerina e coreografa russa. Interpretò il repertorio classico. 
plissettàto, agg. Plissé. 
Ploàghe Comune in provincia di Sassari (4.861 ab., CAP 07017, TEL. 079). 
Plocèidi Famiglia di Uccelli Passeriformi che costruiscono nidi complicati. 
Plock Città (125.000 ab.) della Polonia, sul fiume Vistola. Capoluogo del voivodato omonimo. 
Plòdio Comune in provincia di Savona (540 ab., CAP 17043, TEL. 019). 
Ploiesti Città (253.000 ab.) della Romania, nella Valacchia. Capoluogo del distretto di Prahova. 
Plòimi Secondo alcuni autori sottordine, secondo altri ordine di otiferi d'acqua dolce. 
Plombières-les-Bains Città della Francia sudorientale (3.000 ab.) nella Lorena. Centro famoso per le risorse termali, fu scelto dallo stesso Napoleone III per i suoi soggiorni di cura. Nel 1858 Napoleone III e Cavour vi stipularono gli accordi di alleanza per il futuro assetto politico dell'Italia risorgimentale. 
ploràre, v. intr. Piangere. 
Plotìno (Licopoli, Egitto, 205-Minturno 270) Filosofo greco fondatore del neoplatonismo. Studiò ad Alessandria d'Egitto dal 233 al 244. Allo scopo di documentarsi sulle filosofie orientali, nel 244 seguì l'imperatore Gordiano III in Persia. Nel 245 fondò una scuola a Roma. Plotino avrebbe voluto realizzare il progetto di una città dei filosofi denominata Platonopoli, dove sotto la sua guida si sarebbe condotta una vita regolata dai precetti platonici. Del progetto non si fece nulla. Plotino continuò l'insegnamento e, per insistenza dei discepoli, iniziò a esporre per iscritto le sue dottrine. La sua opera fu raccolta e pubblicata dal discepolo Porfirio con il titolo Enneadi (6 raccolte di 9 libri ciascuna, per un totale di 54 libri). Il sistema di Plotino, una reinterpretazione della teoria platonica delle idee, postula una perpetua irradiazione di essere dall'Uno al creato. Il male non è altro che dispersione e allontanamento dall'Uno. Lo scopo dell'esistenza umana e della filosofia è la riconquista dell'unità con l'Uno tramite l'estasi. 
plotóne, sm. 1 Reparto militare. ~ gruppo, drappello. plotone di esecuzione, incaricato di eseguire una fucilazione. 2 Gruppo di ciclisti. ~ squadra. 
Plotòsidi Famiglia di Pesci siluriformi dotati di ghiandole velenifere, presenti negli oceani Pacifico e Indiano. 
plotter, sm. invar. Letteralmente significa tracciatore. In informatica indica una periferica di output finalizzata a disegnare su supporti di diverso materiale. 
Plovdiv Città (341.000 ab.) della Bulgaria centromeridionale, capoluogo del distretto omonimo, sul fiume Maritza. Mercato di prodotti agricoli (tabacco, rose e cereali) e di bestiame. Le principali industrie sono quelle chimiche, meccaniche, del tabacco e alimentari. La città è sede di due musei, della moschea di Imaret (XV sec.) e della chiesa di Sveta Marina (XIX sec.). Vi si trovano resti di rovine romane (tempio di Esculapio, teatro e anfiteatro). 
Plowright, Joan (?-) Attrice teatrale inglese. Ha interpretato sia opere classiche sia lavori moderni, tra cui J. Osborne e E. Ionesco. Moglie di Laurence Olivier dal 1961. Del repertorio italiano, si ricordano Sabato domenica e luned́ (1973) e Filumena Marturano (1977) di Eduardo De Filippo. 
Plücher, Julius (Elberfeld 1801-Bonn 1868) Fisco e matematico tedesco. Diede importanti contributi alla fisica e alla geometria proiettiva. 
Plücher, Julius (Elberfeld 1801-Bonn 1868) Fisco e matematico tedesco. Diede importanti contributi alla fisica e alla geometria proiettiva. 
plùgo, sm. (pl.-ghi) Esca artificiale consistente nell'imitazione di una rana o di un pesce. 
plum cake, loc. sost. m. invar. Dolce con uva passa.