Home page
polpóso, agg. Che ha molta polpa. ~ carnoso. <> filaccioso. 
polpùto, agg. Che ha molta polpa, ma solo riferito a persona o ad animale. 
polsìno, sm. Striscia di tessuto, chiusa da bottoni o da gemelli, con cui terminano le maniche delle camicie. 
pólso, sm. 1 Regione compresa tra avambraccio e mano. tastare il polso a qualcuno, cercare di capirne il carattere o le intenzioni; uomo di polso, uomo deciso, risoluto. 2 Dilatazione ritmica dei vasi sanguigni determinata dalle contrazioni cardiache. ~ battito, pulsazione. 3 Parte della manica di una camicia. 
POLSTRADA Sigla di Polizia Stradale. 
poltàceo, agg. Che ha consistenza simile a quella della polenta. 
Poltava (città) Città (315.000 ab.) dell'Ucraina, sul fiume Vorskla. Capoluogo della provincia omonima. 
Poltava (letteratura) Opera di poesia di A. S. Puskin (1828). 
poltìglia, sf. 1 Miscuglio di sostanze farinose. ~ crema, polentina. 2 Fanghiglia, melma. ~ liquame, mota. 
poltiglióso, agg. 1 Ridotto in poltiglia. 2 Che ha l'aspetto o la consistenza della poltiglia. ~ melmoso. 
poltrìre, v. intr. Stare a letto senza dormire, per pigrizia. ~ impigrire, impoltronire. <> agire, attivizzarsi. 
poltróna, sf. 1 Sedia ampia con braccioli, per lo più imbottita. ~ scranno, seggio. 2 Posto distinto per lo spettacolo, nei teatri. 3 Carica, ufficio. ~ posizione, potere. la poltrona di primo ministro era ambita
Poltrona per due, Una Film commedia, americano (1983). Regia di John Landis. Interpreti: Dan Aykroyd, Eddie Murphy, Ralph Bellamy. Titolo originale: Trading Places 
poltronàggine, sf. Poltroneria abituale. 
poltroncìna, sf. 1 Poltrona piccola. 2 Posto a teatro, meno comodo della poltrona. 
poltróne, agg. e sm. Che, chi ama poltrire, pigro. ~ battifiacca, fannullone, scansafatiche. <> lavoratore. 
poltronerìa, sf. L'essere poltrone, ozio, inerzia. 
poltronìssima, sf. Nei teatri, poltrona di prima fila. 
poltronìte, sf. scherz. Poltroneria. 
Polveràra Comune in provincia di Padova (2.271 ab., CAP 35020, TEL. 049).