Blia.it NON utilizza cookie (v. informativa)

Pagine principali

(clicca sul titolo per altri link o qui per il menu completo)

libri on line

firma digitale e cns

Esperimenti con HTML5

Link

Logo Saela.eu

Logo Neapolis Rai
Old Blia.it su Neapolis (Rai)

Opensignature

NO Bitcoin

Innovatore.it

Sixthlane

Road Trip Italy

Sandro Leggio

Centro Ibleo di Atletica Leggera

Logo ASD Libertas Acate
ASD Libertas Acate

Blia.it NON utilizza cookie (v. informativa)


Logo Blia.it

Novità del sito: Quotidiani d'epoca consultabili online

  

Novità del sito: Quotidiani d'epoca consultabili online

Ponerìni Sottofamiglia di Insetti Imenotteri comprendente formiche formicidi. 
pónfo, sm. Protuberanza cutanea delimitata caratteristica dell'orticaria. 
Ponge, Francis (Montpellier 1899-Bar-sur-Loup 1988) Prosatore francese. Tra le opere Il partito preso delle cose (1942). 
Pòngidi Famiglia di Scimmie Catarrine della quale fanno parte lo scimpanzé, il gorilla e l'orango. 
Pongìni Sottofamiglia di Scimmie antropomorfe comprendente lo scimpanzé, il gorilla e l'orango. 
Poni Provincia (235.000 ab.) del Burkina Faso, capoluogo Gaoua. 
Poniatowski Famiglia di nobili polacchi. Stanislao (1676-1762) combatté dalla parte di Carlo XII di Svezia e depose Augusto II di Sassonia dal trono polacco, quindi dovette fuggire dopo la sconfitta subita a Poltava (1709). In seguito rientrò e ricoprì alcune cariche amministrative e di governo. Michal Jerzy (1736-1794), figlio di Stanislao, fu un importante ecclesiastico, arrivando anche alla carica di primate, e sostenne la necessità di riformare la chiesa. Jozef (1763-1813) combatté contro i russi che avevano invaso il paese e, con l'ingresso di Napoleone in Polonia, ebbe la guida dell'esercito del granducato di Varsavia. Partecipò alla campagna di Russia e morì nella battaglia di Lipsia. 
Pònna Comune in provincia di Como (289 ab., CAP 22020, TEL. 031). 
Ponnamperuma, Cyryl (Galle 1923-1994) Chimico statunitense. Originario dello Sri Lanka, compì importanti studi sulle possibilità evolutive di sostanze chimiche verso forme viventi. 
Ponsàcco Comune in provincia di Pisa (12.131 ab., CAP 56038, TEL. 0587). Centro industriale (mobilifici, prodotti alimentari e chimici). Gli abitanti sono detti Ponsacchini
Ponselle, Rosa (Meriden, Connecticut 1897-Baltimora 1981) Pseudonimo della soprano statunitense Rosa Ponzillo. Agli inizi della sua carriera si dedicò alla musica leggera per passare al repertorio classico dal 1918. Nello stesso anno, mentre studiava con William Thorner, fu scoperta da E. Caruso che la introdusse al Metropolitan, dove si esibì con il celebre tenore in La forza del destino di G. Verdi. Divenne famosa come soprano in ruoli drammatici. 
Pònso Comune in provincia di Padova (2.291 ab., CAP 35040, TEL. 0429). 
Ponson du Terrail, Pierre-Alexis (Montmaur, Grenoble 1829-Bordeaux 1871) Romanziere. Tra le opere Le avventure di Rocambole (1859). 
Pónt Canavése Comune in provincia di Torino (3.879 ab., CAP 10085, TEL. 0124). 
Pontàno, Giovànni (Cerreto di Spoleto 1429-Napoli 1503) Umanista e poeta di grande importanza per l'umanesimo meridionale, Pontano diresse l'Accademia napoletana, che prese da lui il nome di Pontaniana, dopo la scomparsa del Panormita. Scrisse numerose opere in latino, sia in poesia (Amorum libri, Hendecasyllabi, di tema amoroso, Lepidina, Urania, di carattere epico, De amore coniugali, sull'amore coniugale), sia in prosa (con alcuni dialoghi, come Charon e Antonius). 
pontàre, v. tr. Dotare una nave o un galleggiante di ponte. 
Pontassiève Comune in provincia di Firenze (20.439 ab., CAP 50065, TEL. 055). Centro enologico e industriale (vetrerie, prodotti per l'edilizia, metalmeccanici, chimici, tessili). Vi si trova, nelle vicinanze, il monastero di Santa Maria di Rosano, costruito tra il XII e il XVI sec. Gli abitanti sono detti Pontassievesi
pontàtico, sm. (pl.-ci) Nel medioevo, tributo richiesto a chi passava su un ponte. 
pontàto, agg. Di battello o imbarcazione munito di uno o più ponti. 
Pont-Aven Città (3.700 ab.) francese, situata nel dipartimento dei Finistére, in Bretagna. 
Scuola di Pont-Aven 
Con questo termine si indica un gruppo di artisti che operò in questa località negli anni dal 1886 al 1894, sotto la guida di P. Gauguin (fra gli altri, É. Bernard, C. Laval, L. Fauché, H. Moret, M. Denis). Questi artisti dettero origine a un movimento postimpressionista caratterizzato da un forte simbolismo, in reazione all'impressionismo e al naturalismo, che sfociò poi nel movimento dei Nabis e influenzò altre tendenze artistiche. 
<< indice >>