Blia.it NON utilizza cookie (v. informativa)

Pagine principali

(clicca sul titolo per altri link o qui per il menu completo)

libri on line

firma digitale e cns

Esperimenti con HTML5

Link

Logo Saela.eu

Logo Neapolis Rai
Old Blia.it su Neapolis (Rai)

Opensignature

NO Bitcoin

Innovatore.it

Sixthlane

Road Trip Italy

Sandro Leggio

Centro Ibleo di Atletica Leggera

Logo ASD Libertas Acate
ASD Libertas Acate

Blia.it NON utilizza cookie (v. informativa)


Logo Blia.it

Novità del sito: Spesa pubblica - rendiconti Ministeri 2017

  

Novità del sito: Quotidiani d'epoca consultabili online

Postumia In sloveno Postojna. Città della Slovenia (6.000 ab.) a 554 m di altitudine sul Carso. Sorge sulla strada di collegamento tra Trieste e Lubiana. È famosa per le vicine grotte carsiche scavate dal fiume Piuca, oggetto di interesse turistico e naturalistico. 
Postùmia, vìa Via romana che partiva da Genova, passava per Piacenza, Cremona, Verona e Vicenza e si concludeva a Concordia Sagittaria. Venne fatta costruire dal console Postumio Albino nel 148 a. C. 
pòstumo, agg. e sm. agg. 1 Di figlio nato dopo la morte del padre. 2 Di opera, pubblicata dopo la morte dell'autore. 3 Tardivo. 
sm. Segni lasciati da una malattia. ~ coda, conseguenza, strascico. non aveva ancora smaltito i postumi della sbronza
Pòstumo, Màrco Cassiàno Latìno (?-270 ca.) Generale romano. Nel 258 i soldati lo proclamarono imperatore in opposizione a Gallieno. Organizzò un regno autonomo in Gallia, Britannia, Spagna e Germania (imperium Galliarum). Morì assassinato dai soldati. 
postùra, sf. Positura, posizione. 
postùtto, avv. Nella locuzione al postutto, a conti fatti, dopotutto. ~ insomma. 
postvocàlico, agg. (pl. m.-ci) Detto di suono immediatamente successivo a una vocale. 
potàbile, agg. Relativo ad acqua, che si può bere senza danno per la salute. 
potabilità, sf. L'essere potabile. 
potabilizzazióne, sf. Il far diventare potabile. 
potage, sm. invar. Minestra di verdura, specialmente il passato di verdure. 
Potamogetonàcee Famiglia di Monocotiledoni erbacee rizomatose acquatiche. 
potamologìa, sf. Ramo della geografia che studia i fiumi. 
potàre, v. tr. Tagliare i rami degli alberi per favorirne la crescita. 
potàssa, sf. 1 Attuale denominazione del carbonato di potassio. 2 Idrossido di potassio (potassa caustica). 
potàssico, agg. (pl. m.-ci) Relativo a potassio. 
potàssio, sm. Elemento chimico con numero atomico 19, simbolo K, peso atomico 39,102. Il potassio è un metallo alcalino, molto diffuso in natura anche se non allo stato libero, ma solo in forma di composti solubili (silvina, carnallite) o insolubili (basalti, feldspati, granito ecc.). È un metallo soffice, di colore argenteo. A contatto con l'acqua la decompone, prendendo fuoco, mentre a contatto con l'aria si ossida facilmente. La potassa (K2CO3) è il composto più diffuso del potassio e viene utilizzata per la produzione industriale del sapone e nell'industria vetraria. I sali del potassio sono utilizzati come fertilizzanti. 
potatóio, sm. Strumento per potare gli alberi. 
potatóre, sm. Chi pota. 
potatùra, sf. 1 Il potare, il modo e il tempo. 2 I rami potati. 
<< indice >>