Blia.it NON utilizza cookie (v. informativa)

Pagine principali

(clicca sul titolo per altri link o qui per il menu completo)

libri on line

firma digitale e cns

Esperimenti con HTML5

Link

Logo Saela.eu

Logo Neapolis Rai
Old Blia.it su Neapolis (Rai)

Opensignature

Logo Blia.it

Novità del sito: Bitcoin, blockchain e ... Libra

  

Novità del sito: Generatore di password casuali

 

Pozzoléngo Comune in provincia di Brescia (2.496 ab., CAP 25010, TEL. 030). 
Pozzoleóne Comune in provincia di Vicenza (2.292 ab., CAP 36050, TEL. 0444). 
Pozzòlo Formigàro Comune in provincia di Alessandria (4.785 ab., CAP 15068, TEL. 0143). 
Pozzomaggióre Comune in provincia di Sassari (3.266 ab., CAP 07018, TEL. 079). 
Pozzonòvo Comune in provincia di Padova (3.523 ab., CAP 35020, TEL. 0429). 
Pozzuòli Città (76.000 ab., CAP 80078, TEL. 081) nel comune di Napoli, situata sul golfo omonimo. Pozzuoli fu fondata nel VI sec. a. C. da coloni provenienti da Samo; in seguito fu conquistata dai romani. Nel 1583 fu distrutta da un terremoto. Numerosi i resti di edifici romani (anfiteatro Flavio e tempio di Serapide). La città ha un importante porto commerciale e ospita diverse industrie alimentari, siderurgiche, meccaniche; è inoltre un centro di turismo termale e balneare. Nella zona sono numerose le solfatare. 
Pozzuòlo dél Friùli Comune in provincia di Udine (6.194 ab., CAP 33050, TEL. 0432). 
Pozzuòlo Martesàna Comune in provincia di Milano (6.050 ab., CAP 20060, TEL. 02). 
PP Sigla di posuerunt (posero, usato nelle epigrafi). 
PPI Sigla del Partito Popolare Italiano. 
PPP Sigla di Point-to-Point Protocol, un protocollo di accesso diretto a Internet tramite le linee telefoniche. 
PPSS Sigla di Partecipazioni Statali. 

 
indice      
Pr Simbolo chimico del praseodimio. 
PR 
Sigla di Procuratore della Repubblica. 
PRA Sigla di Pubblico Registro Automobilistico. 
Pradalùnga Comune in provincia di Bergamo (3.926 ab., CAP 24020, TEL. 035). 
Pradamàno Comune in provincia di Udine (2.846 ab., CAP 33040, TEL. 0432). 
Pradlèves Comune in provincia di Cuneo (348 ab., CAP 12027, TEL. 0171). 
Praetorius, Michael (Creuzburg 1571-Wolfenbüttel 1621) Compositore tedesco. È autore, tra l'altro, di oltre 1200 composizioni vocali sacre. 
Pràga Capitale (1.211.000 ab.) della Repubblica ceca, situata sul fiume Moldava. La storia della città ebbe inizio nel IX sec., con la costruzione di un castello e del relativo centro abitato (Staré Mesto). In seguito si sviluppò, anche grazie alla sua posizione favorevole, e fu necessario costruire un altro quartiere (1257), Mal´ Strana. Nel XIV sec. fu prescelta dall'imperatore Carlo IV come sua residenza; fu creato un nuovo quartiere (Nové Mesto) e furono costruite le mura che riunirono i tre nuclei abitati in un unico centro. Nel XVI sec. passò sotto il controllo asburgico. Dopo un lungo periodo di crisi, con vari tentativi di rivolta antiasburgica, lo sviluppo della città è ripreso solo nel corso dell'Ottocento. Al termine della prima guerra mondiale divenne capitale della Cecoslovacchia, mentre dal 1993 è divenuta capitale della Repubblica ceca. L'economia si basa soprattutto sull'attività industriale, molto sviluppata in diversi settori produttivi; inoltre è un attivo centro culturale, con un'antica università (fondata nel 1348), musei, istituti accademici, teatri e un'architettura ricchissima di testimonianze del passato come il castello, del decimo sec., il palazzo Municipale (1338), la torre delle Polveri (XV sec.), il palazzo Wallenstein (1623-1630), la cattedrale di San Vito (XIV-XV sec.), la chiesa di San Giorgio (XII sec.). 
Battaglia di Praga 
Battaglia combattuta nei pressi di Praga il 6 maggio 1757, durante la guerra dei sette anni, nella quale l'esercito prussiano, con a capo Federico II, sconfisse l'esercito austriaco capitanato dal principe Carlo di Lorena. 
Pace di Praga 
Accordo di pace firmato nel 1866 al termine del conflitto fra Austria e Prussia; la Prussia guadagnò diversi territori e il dominio sulla Germania a scapito dell'Austria, che inoltre dovette cedere il Veneto a Napoleone III il quale lo passò all'Italia. 
Primavera di Praga 
Tentativo politico in senso riformista messo in atto da A. Dubcek nel 1968, il quale tentò di introdurre elementi di liberalizzazione in seno alla nazione cecoslovacca; fu stroncato dall'intervento militare sovietico. 
<< indice >>