Home page
promiscuità, sf. 1 L'essere promiscuo. 2 La presenza in uno stesso luogo di persone di sesso diverso. 
promìscuo, agg. 1 Relativo a parole o cose diverse mescolate insieme. ~ eterogeneo, misto. <> individuale, singolo. societÓ promiscua, composta da diverse etnie. 2 Di scuola maschile e femminile insieme. classi promiscue
promissàrio, sm. In diritto, il destinatario di una promessa. 
promissióne, sm. 1 Promessa. 2 Nella storia del diritto, impegno politico-amministrativo pronunciato dal doge di Venezia prima di entrare in carica. 3 La terra di promissione nel linguaggio religioso indica la terra promessa. 
promissòrio, agg. 1 Che contiene una promessa. 2 Il giuramento promissorio è, in diritto canonico, un'invocazione fatta a Dio che conferma una promessa data. 
promittènte, sm. e sf. Chi assume un'obbligazione per mezzo di una promessa. 
promontòrio, sm. Rilievo della costa che sporge nel mare. ~ capo, punta. 
promòsso, agg. e sm. 1 Passato alla classe superiore. 2 Avanzato di grado. 
promotion, sf. invar. Azione promozionale in favore di un prodotto, di un'impresa commerciale e simili. ~ promozione. 
promotóre, agg. e sm. (f.-trìce) Che, o chi, promuove un'impresa. 
promotóre, agg. e sm. (f.-trìce) Che, o chi, promuove un'impresa. 
promozionàle, agg. Relativo alla promozione commerciale. 
promozióne, sf. 1 L'azione del promuovere. promozione per esame. 2 Avanzamento. aveva perso la possibilitÓ di una promozione di grado. 3 Nello sport, passaggio di una squadra a una serie superiore. 4 Insieme di proposte di un'azienda per incrementare le vendite. 
prompt In informatica indica il messaggio utilizzato da un calcolatore per comunicare con l'utente. 
promulgàre, v. tr. Pubblicare ufficialmente leggi, decreti e simili. ~ emanare, legiferare. 
promulgatóre, agg. e sm. (f.-trìce) Che, o chi, promulga leggi e simili. 
promulgazióne, sf. Il promulgare. 
promuòvere, v. tr. 1 Fare avanzare di grado. 2 Dare impulso, inizio. LOC. promuovere un'inchiesta. 3 Stimolare, favorire. ~ provocare. cercava di promuovere la lettura di romanzi fra i giovani
prònao, sm. Nei templi antichi o di stile classico, portico a colonne. 
pronatóre, agg. e sm. Di due muscoli dell'avambraccio che provocano il movimento di pronazione.