Home page
proteolìsi, sf. Idrolisi delle proteine in seguito all'azione di enzimi o acidi. 
proterandrìa, sf. Caratteristica dell'ermafroditismo in cui l'individuo presenta prima caratteri maschili e poi femminili. 
proteroginìa, sf. Caratteristica dell'ermafroditismo in cui l'individuo presenta prima caratteri femminili e poi maschili. 
proteròglifo, agg. e sm. Relativo a un serpente che ha i denti anteriori della mascella superiore retrocurvi e tali da consentire la fuoriuscita del veleno. 
Proterotèri Mammiferi litopterni con arti tridattili estintisi milioni di anni fa. 
protèrvia, sf. 1 Arroganza sfacciata. 2 Ostinazione, superbia. 
protèrvo, agg. Ostinato, dominato dalla protervia. ~ arrogante, superbo. 
pròtesi, sf. invar. 1 Sostituzione di un organo del corpo umano con un apparecchio artificiale. protesi alla gamba. 2 L'aggiunta di una vocale all'inizio di parola. 
protéso, agg. Teso in avanti. 
protèsta, sf. 1 Il disapprovare o l'opporsi. 2 Dichiarazione della propria volontà di opposizione. ~ contestazione, dissenso. 
protestànte, agg., sm. e sf. Che, o chi, professa il protestantesimo. 
protestantésimo, sm. Movimenti religioso sviluppatosi in seguito alla riforma della chiesa promossa da M. Lutero. Il termine deriva dalla protesta pubblica avanzata dai principi e dalle città luterane nei confronti dell'imperatore Carlo V alla dieta di Spira nel 1529, contro la condanna di Lutero voluta dal papa. Inizialmente si formarono i movimenti del luteranesimo, del calvinismo, dello zwinglismo e dell'anglicanesimo, mentre in seguito si svilupparono tendenze più radicali (quaccheri, anabattisti, pentecostali, spiritualisti ecc.). Punti di incontro fra le varie chiese protestanti sono il ritorno alla Bibbia come fonte della fede, una minore considerazione dell'importanza della struttura ecclesiastica, che è ritenuta utile ma non indispensabile alla testimonianza della fede, l'importanza assoluta della grazia di Dio come unica via per la salvezza dell'uomo, che deve testimoniare la propria fede mediante un'adeguata condotta di vita. Attualmente le varie chiese protestanti (circa 450 milioni di fedeli nel mondo) sono riunite nel consiglio mondiale delle chiese, a cui aderiscono anche le chiese ortodosse; in Italia il movimento protestante è rappresentato soprattutto dalla chiesa valdese, che ha aderito alla chiesa metodista. 
protestàre, v. v. tr. 1 Attestare. protestava la sua innocenza di fronte alla corte. 2 Dichiarare il mancato pagamento di un debito. 3 Rifiutare un oggetto. 
v. intr. Esprimere la propria disapprovazione. ~ dissentire, opporsi. <> approvare. 
protestatàrio, agg. Che contiene una protesta. 
protestàto, agg. Relativo a cambiale, colpita da protesto. 
protestatóre, sm. Chi protesta. 
protèsto, sm. La constatazione del mancato pagamento di un titolo di credito da parte di un notaio o di un ufficiale giudiziario. 
protètico, agg. (pl. m.-ci) Relativo a una protesi. 
protettìvo, agg. Che serve a proteggere. 
protètto, agg. e sm. agg. Difeso, riparato. ~ al riparo, al sicuro. <> esposto, indifeso. 
sm. La persona protetta da qualcuno.