Home page
arrèndere, v. v. tr. Consegnare al nemico. 
v. rifl. 1 Consegnarsi al nemico. 2 Darsi per vinto. ~ piegarsi. 3 Cedere. ~ flettersi. 
arrèndersi, v. rifl. 1 Darsi vinto, cedere. ~ rinunciare. <> lottare. 2 Consegnarsi al nemico, deporre le armi. ~ capitolare. <> resistere. 
arrendévole, agg. Che cede facilmente; flessibile, docile, conciliante. ~ accomodante. <> duro, irriducibile. 
arrendevolézza, sf. L'essere arrendevole. 
arrendevolménte, avv. In modo arrendevole. ~ remissivamente. 
arrenoblastòma, sm. Tumore maligno dell'ovaia che esplica un'azione virilizzante. 
arréso, agg. e sm. 1 Che, chi si è arreso al nemico. 2 Che, chi non vuole più combattere. 
arrestàre, v. v. tr. 1 Fermare, far smettere. ~ interrompere. 2 Trattenere in arresto dietro mandato dell'autorità giudiziaria. ~ catturare. <> rilasciare. 
v. rifl. 1 Fermarsi, bloccarsi. ~ sostare. <> partire. 2 Di meccanismo, incepparsi. ~ bloccarsi. <> funzionare. 
arrestàto, agg. e sm. Persona in stato di arresto. ~ incarcerato. <> liberato. 
arrèsto, sm. 1 Provvedimento previsto dalla legge atto a limitare la libertà personale. ~ cattura. <> rilascio. 2 Arresto cardiaco, cessazione improvvisa dei battiti del cuore. 3 Fermata. ~ sosta. <> avvio. 
arretraménto, sm. Indietreggiamento. ~ retrocessione. 
arretràre, v. v. tr. Collocare più indietro. 
v. intr. Tirarsi indietro; retrocedere. ~ indietreggiare. <> avanzare. 
arretratézza, sf. Primitività di costumi e condizioni di vita, dovuta a un mancato o insufficiente sviluppo culturale. ~ sottosviluppo. <> progresso. 
arretràto, agg. e sm. agg. 1 Che si trova indietro. ~ retrostante. <> antistante. ha idee arretrate. 2 Sottosviluppato. <> progredito. 3 Anacronistico. ~ antiquato. <> attuale. 4 Copia di un giornale pubblicata in precedenza. 
sm. Pagamento non saldato alla scadenza. ~ credito. deve ancora riscuotere gli arretrati
Arrhenius, Svante A. (Uppsala 1859-Stoccolma 1927) Chimico svedese. Studiò a fondo ed elaborò un'importante teoria sulla dissociazione elettrolitica, che gli fruttò il premio Nobel per la fisica nel 1903. 
arricchiménto, sm. L'arricchire, l'arricchirsi. 2 Processo di concentrazione di una miscela per aumentare la quantità di una sostanza che vi è contenuta. 
arricchìre, v. v. tr. 1 Far diventare ricco. 2 Impreziosire. ~ valorizzare. <> sguarnire. quell'esperienza lo arricchì. 3 Aumentare. ~ accrescere. <> diminuire. arricchire di ornamenti una stanza
v. intr. Diventare ricco. <> impoverire. c'è chi arricchisce in poco tempo
v. intr. pron. o rifl. Diventare ricco. <> impoverirsi. 
arricchìto, agg. 1 Che dal nulla e in breve tempo si è creato una solida posizione finanziaria. 2 Che ha subito un processo di arricchimento. 
arricciabùrro, sm. invar. Utensile da cucina che serve per preparare riccioli di burro. 
arricciacapélli, sm. Arnese, usato un tempo, per arricciare e ondulare i capelli.