Home page
rifusióne, sf. 1 Risarcimento. ~ rimborso. 2 Il fondere nuovamente e l'effetto. 
rìga, sf. 1 Linea più o meno lunga e larga, tracciata o impressa. ~ retta. riga da parte, scriminatura laterale dei capelli. 2 Fila di persone l'una accanto all'altra. ~ rango. 3 Conformarsi al dovere. mettersi in riga. 4 Strumento per tracciare righe. 5 Insieme di parole sulla stessa linea orizzontale in uno scritto. ~ rigo. 
Riga Città, capitale della Lettonia (915.000 ab.), sita sull'estuario del fiume Dvina occidentale, nel golfo di Riga. Principale centro economico e culturale della Lettonia, è un porto attivo ed è sede di industrie alimentari, chimiche, conciarie, del legno e del vetro, meccaniche, tessili e vetrarie. Fu fondata nel 1201 ed entrò a far parte della lega anseatica nel 1282; in seguito venne annessa alla Polonia nel 1561, alla Svezia nel 1621 e alla Russia con il trattato di Nystad (1721). Godette di un periodo di indipendenza dal 1918 al 1940, fu invasa dai tedeschi fino al 1944 e in seguito venne annessa all'URSS, per tornare indipendente nel 1991. Tra i monumenti si ricordano il castello (XIII-XVI sec.) e il duomo in stile gotico (XIII sec.). 
Riga, golfo di 
Golfo del mar Baltico che si inserisce tra i territori della Lettonia e dell'Estonia. 
rigàggio, sm. In tipografia, l'impressione delle righe su carta da scrivere. 
rigàglia, sf. Frattaglia di pollo o di altri volatili. 
rigàgnolo, sm. Piccolo corso d'acqua piovana che si forma e corre lungo i marciapiedi delle strade. ~ canaletto, fossatello. 
rigàre, v. v. tr. 1 Tracciare righe. un filo di sudore gli rigava la fronte. 2 Solcare, scanalare. ~ strisciare. 
v. intr. Fare il proprio dovere. doveva rigare dritto, rispettare le disposizioni date. 
rigatìno, sm. Tessuto di cotone a piccole righe. 
rigàto, agg. Percorso da righe. 
rigatóne, sm. Tipo di pasta simile al maccherone, però largo e rigato. 
rigatterìa, sf. 1 Bottega del rigattiere. 2 La merce di un negozio di rigattiere. 3 Roba usata, paccottiglia. ~ carabattola. 
rigattière, sm. Rivenditore di roba usata. ~ robivecchi. 
rigatùra, sf. 1 Il rigare. 2 Le righe della carta o le scanalature interne delle canne nelle armi da fuoco. non era ancora in grado, scrivendo, di seguire la rigatura della pagina
Rigaud, Hyacinthe (Perpignano 1659-Parigi 1743) Pittore francese. Tra le opere Ritratto di Luigi XIV (1701, Parigi, Louvre). 
Rigaud, Hyacinthe (Perpignano 1659-Parigi 1743) Pittore francese. Tra le opere Ritratto di Luigi XIV (1701, Parigi, Louvre). 
rigèlo, sm. Il riformarsi del ghiaccio dopo la fusione. 
rigeneràbile, agg. Che si può generare nuovamente. 
rigeneràre, v. v. tr. 1 Generare nuovamente. 2 Riportare a uno stato dignitoso. rigenerare un popolo. 3 Rendere nuovamente efficiente. quel massaggio aveva il potere di rigenerarlo
v. intr. pron. 1 Riprodursi, ricostituirsi. il tumore non aveva cessato di rigenerarsi. 2 Manifestarsi di nuovo. 
rigeneratìvo, agg. Relativo alla rigenerazione. 
rigeneràto, agg. e sm. agg. Relativo a cosa riportata nelle condizioni originarie. 
sm. Ciò che è ottenuto con la rigenerazione.