Home page
salàrio, sm. Remunerazione del lavoro dipendente, esercitata all'interno di un processo produttivo sotto la direzione e per conto di un imprenditore. Può essere nominale o reale se si esprime in termini monetari o è stabilito in base alla quantità di beni e servizi che si possono raggiungere con il salario monetario. Secondo la legge fondamentale (legge bronzea del salario) esso tende a garantire un livello minimo di sussistenza ai lavoratori ed è influenzato dalla disponibilità di un esercito industriale di riserva di lavoratori non occupati. Secondo J. M. Keynes, il livello del salario viene stabilito sul mercato del lavoro in relazione alla domanda dei beni finali e il suo legame con il livello di occupazione è complesso. ~ compenso, retribuzione, stipendio. 
Salàsco Comune in provincia di Vercelli (240 ab., CAP 13040, TEL. 0161). 
Salàssa Comune in provincia di Torino (1.490 ab., CAP 10080, TEL. 0124). 
salassàre, v. tr. 1 Fare un salasso. 2 Spillare del denaro. ~ derubare, rapinare. 
salàsso, sm. 1 Incisione della vena di un braccio per provocare un'emorragia destinata a ridurre un sovraccarico del sistema cardiocircolatorio. ~ flebotomia. 2 L'atto di sborsare molto denaro. 
salàta, sf. Il salare una vivanda. 
salatìno, sm. Piccola pasta salata che accompagna in genere l'aperitivo. 
salàto, agg. e sm. agg. 1 Contenente sale. ~ sapido, saportito. <> insipido. biscotti salati. 2 Conservato sotto sale. olive salate. 3 Costoso. ~ caro, dispendioso, esoso. <> modico. 4 Salace. ~ ironico, mordace. 
sm. Carne salata. 
salatùra, sf. Operazione del salare. 
Salavat Città (151.000 ab.) della Russia, nella repubblica autonoma dei Baschiri, sul fiume Belaja. 
Salazar, Antònio de Oliveira (Santa Comba Dao 1889-Lisbona 1970) Politico portoghese. Dal 1932 fu presidente del consiglio, ma assunse poteri dittatoriali annullando la costituzione e, con il plebiscito del 1933, introducendo un estado novo autoritario. M. Caetano lo sostituì di fatto dal 1968. 
Salbertrand Comune in provincia di Torino (441 ab., CAP 10050, TEL. 0122). 
Sàlce, Luciàno (Roma 1922-1989) Attore e regista cinematografico e televisivo. Diresse Il federale (1961), La voglia matta (1962) e Fantozzi (1975). 
Salcédo Comune in provincia di Vicenza (990 ab., CAP 36040, TEL. 0445). 
salciàia, sf. 1 Protezione dei terreni in pendio o degli argini dei corsi d'acqua costruita con rami di salice. 2 Saliceto. 
salciàia, sf. 1 Protezione dei terreni in pendio o degli argini dei corsi d'acqua costruita con rami di salice. 2 Saliceto. 
salcìgno, agg. 1 Relativo al salice. 2 Stopposo. 3 Intrattabile. 
Salcìto Comune in provincia di Campobasso (775 ab., CAP 86026, TEL. 0874). 
sàlda, sf. Soluzione a base di amido o gomma utilizzata per dare rigidità ai tessuti da stirare. 
saldàbile, agg. Di materiale, che ha una buona saldabilità.