Blia.it NON utilizza cookie (v. informativa)

Pagine principali

(clicca sul titolo per altri link o qui per il menu completo)

libri on line

firma digitale e cns

Esperimenti con HTML5

Link

Logo Saela.eu

Logo Neapolis Rai
Old Blia.it su Neapolis (Rai)

Opensignature

Logo Blia.it

Novità del sito: Accadimenti italiani sui quotidiani dell'epoca

  

Novità del sito: Primi esperimenti con la Carta d'Identità Elettronica (CIE)

Sàlle Comune in provincia di Pescara (414 ab., CAP 65020, TEL. 085). 
Sallé, Marie (1707-Parigi 1756) Ballerina francese. Fu celebre per il suo stile espressivo. 
sallustiàno, agg. 1 Di Sallustio. 2 Delle opere di Sallustio. 3 Che ha stile simile a quello di Sallustio. 
Sallùstio Crìspo, Gàio (Amiterno 86-Roma 35 a. C.) Storico latino, fu sostenitore di Cesare, nonché tribuno della plebe (52 a. C.) e avversario di Cicerone e Milone. Venne espulso dal senato per immoralità e partecipò a fianco di Cesare alla guerra civile, ottenendo da lui il proconsolato dell'Africa Nova. Dopo essere diventato molto ricco, fece ritorno a Roma, dove diede ordine di sistemare i celebri horti sallustiani, tra il Quirinale e il Pincio. Ci sono pervenute complete solo due monografie, La congiura di Catilina e La guerra giugurtina, alcuni frammenti delle Storie, rappresentanti gli avvenimenti dalla morte di Silla alla fine della guerra di Pompeo contro i pirati. Con la sua opera inizia una nuova storiografia romana, lontana e indipendente dai modelli ellenistici. 
sàlma, sf. 1 Cadavere di una persona. ~ spoglia. 2 Peso. 
Salmanàssar Nome di sovrani. 
Salmanassar I 
Re assiro dal 1274 al 1244 a. C. Estese i suoi domini a nord e a ovest. 
Salmanassar II 
Re assiro dal 1031 al 1020 a. C. 
Salmanassar III 
Re assiro dall'858 all'824 a. C. Invase la Siria, ma si scontrò con una coalizione, composta tra l'altro da Israele e Damasco, che non riuscì a piegare del tutto. Si spinse in Cilicia e in Armenia. 
Salmanassar IV 
(782-772 a. C.) Re assiro dal 782 al 772 a. C. Lottò contro Urartu. 
Salmanassar V 
Figlio di Tiglatpileser III, fu re assiro dal 727 al 722 a. C. Ereditò dal padre un enorme impero e tentò di conquistare Samaria, preceduto però da Sargon II. Quest'ultimo in seguito lo spodestò. 
salmàstro, agg. e sm. agg. Dal sapore di sale. ~ salato. 
sm. Odore di salsedine. 
salmeggiàre, v. intr. Recitare dei salmi. 
salmerìa, sf. Usato quasi esclusivamente al plurale, l'insieme degli oggetti caricati su carri e animali da soma. ~ masserizie, vettovaglie. 
salmerìno, sm. Nome comune dei Pesci clupeiformi del genere Salvelinus e della famiglia dei Salmonidi. 
salmì, sm. invar. Piatto a base di selvaggina, condito con olio, vino, erbe aromatiche e aceto. 
salmista, sm. Chi scrive salmi o li canta. 
salmistràre, v. tr. Trattare con sale e salnitro, a scopo di conservazione (in genere riferito alla lingua di bue). 
salmistràto, agg. Ciò che è stato salmistrato. 
salmistràto, agg. Ciò che è stato salmistrato. 
salmodìa, sf. Tecnica di canto dei salmi, in genere cantilenante e triste. 
salmodiàle, agg. Relativo alla salmodia. 
salmodiànte, agg. Ciò che è cantilenante. 
salmodiàre, v. intr. Cantare salmodie. 
salmòdico, agg. (pl. m.-ci) Relativo ai salmi o alle salmodie. 
<< indice >>