Home page
Salmonifórmi Ordine di Pesci Actinopterigi al quale in data odierna si fanno appartenere le famiglie degli argentinidi, dei cauliodontidi, dei coregonidi, dei dallidi, degli esocidi, dei galassisidi, degli idiacantidi, dei malacosteidi, opistoprottidi, dei salangidi, dei salmonidi, degli sternoptichidi, degli stomiatidi e degli umbridi. 
Salmour Comune in provincia di Cuneo (582 ab., CAP 12040, TEL. 0172). 
Salmour Comune in provincia di Cuneo (582 ab., CAP 12040, TEL. 0172). 
salnìtro, sm. Nitrato di potassio che si trova sulle pareti di grotte calcaree e cantine o nei terreni stepposi. Cristallizza in cristalli rombici, in efflorescenze o in incrostazioni. È usato in pirotecnica, nella produzione dei fiammiferi e degli esplosivi e come fertilizzante. 
Salò Comune in provincia di Brescia (9.882 ab., CAP 25087, TEL. 0365). 
Salomè (15?-70 ca.) Figlia di Erode Filippo e di Erodiade, principessa giudaica. Lo zio Erode Antipa, amante della madre, le chiese di danzare dietro compenso; ella chiese la testa di Giovanni il Battista. 
Salomè (opere) Commedia di O. Wilde (1891). 
Salomè 
Dramma musicale in un atto di R. Strauss, testo di O. Wilde (Dresda, 1905). 
Salomon, Erich (Berlino 1886-Auschwitz 1944) Fotografo tedesco. Fu celebre per l'abilità di sorprendere personaggi famosi e riprenderli. 
Salomone (isole) Stato insulare (membro indipendente del Commonwealth) dell'Oceania, a est della Nuova Guinea. 
È costituito dall'arcipelago omonimo (escluse Buka e Bougainville, che appartengono politicamente alla Nuova Guinea), al quale si aggiungono le vicine isole di S. Cruz, Duff, Tikopia, Fataka, Cherry e l'atollo Ontong Java. 
Le maggiori isole dell'arcipelago sono Choiseul, Santa Isabel, New Georgia, Malaita, Guadalcanal e San Cristòbal: prevalentemente di origine vulcanica, esse sono tutte montuose, raggiungendo i 2.331 m col monte Popomanaseu, nell'isola di Guadalcanal. 
Il clima è equatoriale, con piogge copiosissime. 
La popolazione è costituita prevalentemente da melanesiani: si concentra per lo più nelle isole di Guadalcanal e Malaita. 
Il centro più importante è la capitale Honiara, nell'isola di Guadalcanal. 
Alla base dell'economia del paese è l'agricoltura, in particolare quella industriale, con palme da cocco (copra) e da olio, e inoltre riso, cacao, patate dolci, frutta, ortaggi e tabacco, ma anche l'allevamento, bovino e suino in prevalenza, si sta sviluppando con buoni risultati. Si stanno inoltre intensificando attività come la pesca e lo sfruttamento forestale. 
Il sottosuolo presenta giacimenti di oro, rame, argento, fosfati e amianto. 
L'industria è limitata e quasi esclusivamente legata alla trasformazione alimentare. 
In fase di espansione è il turismo. 
STORIA Suddiviso nel 1899 tra la Gran Bretagna (parte orientale) e la Germania (Bougainville e Buka). Attualmente, l'antica parte tedesca, sotto tutela australiana dal 1921, dipende dalla Papua-Nuova Guinea. Teatro, dal 1942 al 1945, di violenti combattimenti tra americani e giapponesi. La parte britannica ha ottenuto l'indipendenza nel 1978. 
Abitanti-378.000 
Superficie-28.446 km2 
Densità-13,3 ab./km2 
Capitale-Honiara 
Governo-Stato indipendente nell'ambito del Commonwealth 
Moneta-Dollaro delle Salomone 
Lingua-Inglese, lingue melanesiane e polinesiane 
Religione-Protestante, anglicana, cattolica 
Salomóne (re) (X sec. a. C.) Terzo re d'Israele, figlio di David e Betsabea. Salito al trono nel 961, trasformò lo stato d'Israele da compagine tribale a saldo regno centralizzato, fortificando le frontiere, potenziando l'esercito e stringendo alleanze con egizi e fenici. Promosse la costruzione di opere pubbliche la più imponente delle quali fu la costruzione del tempio di Gerusalemme, città che divenne il centro politico e spirituale della nazione. La tradizione ha attribuito a Salomone la paternità di alcuni libri dell'Antico Testamento, come la Sapienza, il Cantico dei Cantici, l'Ecclesiaste oltre ad alcuni salmi e opere apocrife. 
salomònico, agg. (pl. m.-ci) Imparziale, ineccepibile, giusto. ~ equo, saggio. <> ingiusto, parziale. 
salóne, sm. 1 Locale ampio nelle abitazioni signorili, adibito al ricevimento. 2 Esposizione, mostra dedicata a un particolare prodotto. salone dell'informatica. 3 Bottega. 
Salonìcco Città (406.000 ab.) della Grecia nordorientale, in Macedonia, capoluogo del nomo omonimo. Porto mercantile sul golfo omonimo, allo sbocco del fiume Vardar, nel mar Egeo. Importante nodo di comunicazione ferroviarie e stradali e centro commerciale, ha industrie chimiche, petrolchimiche, tessili, cantieristiche, meccaniche, dei tappeti, del tabacco. Tra i monumenti, arco di Galerio, chiese di Santa Sofia (VII sec.), della Vergine dei Calderai (XI sec.). Fondata alla fine del IV sec. a. C. con il nome di Tessalonica, da Cassandro, fu importante centro macedone; passò poi sotto il dominio romano, bizantino e dei veneziani, infine conquistata dai turchi nel XV sec., che la tennero fino al 1912 quando fu assegnata alla Grecia. San Paolo la cristianizzò (Lettere ai tessalonicesi). 
Golfo di Salonicco 
Insenatura della Grecia, tra la penisola Calcidica e la costa orientale della Grecia, nel mar Egeo. 
saloon, sm. invar. Locale tipico delle cittadine nordamericane durante l'espansione verso l'ovest. 
salopette, sf. invar. Indumento costituito da pantaloni con pettorina e bretelle. 
Salòrno (in ted. Salurn) Comune in provincia di Bolzano (2.548 ab., CAP 39040, TEL. 0471). 
salottièro, agg. Di salotto, superficiale. ~ frivolo, mondano. <> grave, solenne. 
salòtto, sm. 1 Piccola stanza di ricevimento e per conversazioni. discorsi da salotto, chiacchiere futili. 2 Mobili di arredamento di tale stanza. 3 Riunione fatta con cadenza regolare. salotto letterario
Saloum Fiume (250 km) del Senegal. Sfocia nell'oceano Atlantico. 
sàlpa, sf. 1 Genere di tunicati taliacei planctonici appartenenti alla famiglia dei Salpidi, ordine dei Desmomiari. 2 Nome comune dei tunicati appartenenti all'ordine dei Desmomiari.