Blia.it NON utilizza cookie (v. informativa)

Pagine principali

(clicca sul titolo per altri link o qui per il menu completo)

libri on line

firma digitale e cns

Esperimenti con HTML5

Link

Logo Saela.eu

Logo Neapolis Rai
Old Blia.it su Neapolis (Rai)

Opensignature

Logo Blia.it

Novità del sito: Bitcoin, blockchain e ... Libra

  

Novità del sito: Generatore di password casuali

 

schivàbile, agg. Che può essere evitato. 
schivàre, v. tr. Evitare. ~ eludere. 
schivàta, sf. Azione dello schivare. 
Schivenòglia Comune in provincia di Mantova (1.316 ab., CAP 46020, TEL. 0386). 
schìvo, agg. Ritroso, chiuso. ~ riservato. <> esibizionista, sfrontato. 
schiz(o)- Primo elemento di parole composte. 
Schizastèridi Famiglia di Echinoidi dell'ordine degli Spatangoidei risalenti al Cretaceo che vivono nei fondali fangosi. Hanno l'ambulacro anteriore piantato in un solco e il guscio a forma di cuore e ricoperto da aculei molto sottili. 
schizofasìa, sf. Dissociazione del linguaggio tipica della schizofrenia caratterizzata dall'emissione di parole incomprensibili. 
Schizofìte Organismi vegetali elementari suddivisi in tre grandi classi: i batteri, le alghe azzurre e i virus. I batteri sono eterotrofi, cioè ricavano il sostentamento da materiali elaborati da altri organismi, mentre le alghe sono autotrofe, cioè elaborano autonomamente le sostanze necessarie alla vita, i virus occupano una regione intermedia. 
schizofrenìa, sf. Malattia mentale caratterizzata da mancata associazione dei vari elementi che costituiscono la struttura psichica dell'uomo. Insorge generalmente nell'età giovanile e ha un decorso lento con peggioramento progressivo. Le attività intellettive, volitive e affettive vengono alterate dalla presenza di allucinazioni, si ha un alternarsi di stati euforici e depressivi, il pensiero è disordinato e dominato da deliri e strane associazioni. Il termine fu introdotto nel 1911 dallo psichiatra tedesco E. Bleuler. 
schizofrènico, agg. (pl. m.-ci) Che presenta i sintomi della malattia mentale della schizofrenia. ~ alienato, folle. <> sano. 
schizògeno, agg. In botanica, relativo agli spazi che si formano tra le cellule per apertura della lamella mediana della parete e per separazione delle cellule. 
Schizogoniàcee Famiglia di Alghe Cloroficee ulotricali ogni cellula delle quali ha un cloroplasto centrale a forma di stella. Sono munite di tallo laminare o filamentoso. 
schizòide, agg. e sm. agg. Che si mostra indifferente e apatico verso la realtà 
sm. Chi si mostra schizoide. 
schizomanìa, sf. Malattia di chi è schizoide. 
schizonichìa, sf. Anomala spaccatura longitudinale delle unghie. 
schizonòia, sf. In psicologia, tendenza in un individuo a fare razionalmente scelte di vita che si discostano dall'orientamento dell'attività psichica inconscia. 
schizònte, sm. In botanica, studio della riproduzione sessuata degli sporozoi da cui hanno origine i merozoiti. ~ trofozoite. 
Schizopèltidi Famiglia di minuscoli Aracnidi pedipalpi tropicali che presentano cheliceri a uncino e pedipalpi che assomigliano ad arti ambulatori. Sono diffusi in Africa e Asia. ~ schizomidi, tartaridi. 
Schizoporèllidi Famiglia di briozoi stelmatopodi chilostomi a cui appartengono generi attuali e fossili del Cretaceo. Hanno aperture a forma di semiluna e in genere formano incrostazioni. 
<< indice >>