Blia.it NON utilizza cookie (v. informativa)

Pagine principali

(clicca sul titolo per altri link o qui per il menu completo)

libri on line

firma digitale e cns

Esperimenti con HTML5

Link

Logo Saela.eu

Logo Neapolis Rai
Old Blia.it su Neapolis (Rai)

Opensignature

NO Bitcoin

Innovatore.it

Sixthlane

Road Trip Italy

Sandro Leggio

Centro Ibleo di Atletica Leggera

Logo ASD Libertas Acate
ASD Libertas Acate

Blia.it NON utilizza cookie (v. informativa)


Logo Blia.it

Novità del sito: nuova versione dei giochi da scacchiera giocabili online Gomoku e Halatafl

  

Novità del sito: Geo Post Code, il codice per identificare gli indirizzi

scìfo, sm. Antico vaso greco, di grande profondità e base stretta. 
Scifozòi Comunemente detti meduse, classe di organismi animali appartenente al tipo dei Celenterati, sottoregno dei Metazoi. Di varia dimensione, possono raggiungere i 2 m di diametro e sono muniti di corpo gelatinoso ombrelliforme e di filamenti urticanti e prensili. 
Scigliàno Comune in provincia di Cosenza (1.876 ab., CAP 87057, TEL. 0984). 
sciìstico, agg. (pl.-ci) Relativo allo sci. 
sciìta, agg., m. e sf. (pl. m.-i) Di appartenente alla setta musulmana del partito di Alì. 
Sette musulmane sorte nel I sec. dell'Egira che riconoscono come califfi Alì e i suoi discendenti in linea maschile, unici successori legittimi di Maometto. Organizzati come partiti politici nelle lotte civili islamiche degli anni 644-661 d. C., dissentirono poi dai sunniti e non riconobbero le dinastie abbaside e omayyade. Costituiscono una minoranza nel mondo islamico tranne che in Iran dove, da sempre in maggioranza, sono diventati centro propulsore dell'integralismo sciita. 
Sciliàr Gruppo montuoso (2.564 m) delle Dolomiti occidentali, alla sinistra della valle del fiume Isarco. 
scilinguàgnolo, sm. 1 Parte anatomica posta sotto la lingua. 2 Parlata fluente. 
Sciliorìnidi, o Scilliorìnidi Famiglia di piccoli Pesci Squaliformi ovipari che hanno la pinna dorsale quasi orizzontale, cinque fessure branchiali e occhi privi di membrana nittitante. Vivono nei mari caldi e temperati. 
Scìlla (comune) Comune in provincia di Reggio Calabria (5.555 ab., CAP 89058, TEL. 0965). 
Scìlla (mitologia) Personaggio mitologico, ninfa amata da Glauco. Circe, gelosa di lei, la trasformò in un mostro orrendo che divorava i naviganti che passavano di fronte a Cariddi. 
Scillàridi Famiglia di Crostacei Decapodi dal corpo schiacciato che presentano arti terminanti in un'unghia appuntita e antenne trasformate in brevi lamelle. Alcune specie, come la cicala di mare, hanno carni pregiate. 
Scillàto Comune in provincia di Palermo (806 ab., CAP 90020, TEL. 0921). 
Scillèidi Famiglia di Molluschi Gasteropodi opistobranchi a cui appartengono specie dal corpo compresso a ognuno dei due lati del quali si trovano due larghi lobi. 
Sciltiàn, Gregòrio (Rostov 1900-Roma 1985) Pittore. Tra le opere Vanitas vanitatum (1967, Vaticano, Galleria d'Arte Moderna). 
scimitàrra, sf. Arma da taglio con lama curva e affilata su un solo lato, con impugnatura priva di protezione per la mano e lunghezza compresa fra gli 80 e i 110 cm. Alcuni tipi di scimitarra hanno la lama che si allarga vistosamente verso l'estremità opposta all'impugnatura e può non avere una vera punta. Diffusa in passato presso Persiani, Cinesi e Turchi deve il suo nome al termine persiano shimishir. 
scìmmia, sf. 1 Mammifero con mani e piedi prensili che presenta caratteristiche simili all'uomo. 2 Persona sciocca che imita i gesti degli altri. 
Scìmmie Denominazione generica dei Primati nel sottordine Antropoidei. Con corpo ricoperto di peli, dentatura simile a quella umana, quattro arti pendattili con unghie piatte, alluce opponibile. Particolarmente sviluppato il neurocranio, le ossa facciali sono più ridotte e gli emisferi cerebrali sono notevolmente sviluppati. Molto efficiente la vista, sono invece deboli di udito. Le femmine hanno utero semplice e due mammelle pettorali. 
Sono divise in Platirrine o scimmie del Nuovo Mondo (America), Catarrine o scimmie del Vecchio Mondo (Asia e Africa), Pongidi (Asia e Africa). 
Scimmie antropomorfe 
Superfamiglia di scimmie catarrine molto evolute come, gli oranghi, i gorilla e gli scimpanzé. 
scimmiésco, agg. (pl. m.-chi) Caratteristico della scimmia. 
scimmióne, sm. (f.-a) 1 Scimmia di grandi dimensioni. 2 Uomo robusto e goffo. 
scimmiottàre, v. tr. Imitare goffamente, come fanno le scimmie. 
<< indice >>