Blia.it NON utilizza cookie (v. informativa)

Pagine principali

(clicca sul titolo per altri link o qui per il menu completo)

libri on line

firma digitale e cns

Esperimenti con HTML5

Link

Logo Saela.eu

Logo Neapolis Rai
Old Blia.it su Neapolis (Rai)

Opensignature

NO Bitcoin

Innovatore.it

Sixthlane

Road Trip Italy

Sandro Leggio

Centro Ibleo di Atletica Leggera

Logo ASD Libertas Acate
ASD Libertas Acate

Logo Blia.it

Novità del sito: nuova versione dei giochi da scacchiera giocabili online Gomoku e Halatafl

  

Novità del sito: nuova versione dei giochi da scacchiera giocabili online Gomoku e Halatafl

astóre, sm. Uccello (Accipiter gentilis) della famiglia degli Accipitridi e dell'ordine dei Falconiformi. Vive nei boschi dell'Europa, dell'Asia e dell'America del Nord. Si ciba di uccelli che insegue con grande velocità. 
astóreastragalo- Prefisso che serve per designare in anatomia la presenza dell'astragalo. 
astràgalo, sm. 1 L'osso più elevato del tarso. 2 Modanatura che separa il fusto della colonna dal capitello o dalla base. 
L'astragalo è un osso di forma cuboidale che costituisce il perno dell'articolazione del piede. Su di esso si connettono in alto la tibia e il perone, in avanti lo scafoide, in basso il calcagno. 
Genere (Astragalus) di piante Leguminose (Papilionacee), di origine per lo più asiatica. Gli astragali hanno foglie imparipennate, fiori di colori vari (bianchi, gialli, violetti), disposti a racemi o capolini. In Italia si trovano, tra gli altri, l'Astragalus alpinus, l'Astragalus centralpinus, l'Astragalus siculus. Da alcune specie si ricava gomma e caffè. 
Astrahan Città (509.000 ab.) della Russia, capoluogo della provincia omonima. 
astrakan, sm. Pelliccia di agnello karakul, la cui lavorazione è tipica della città di Astrahan. 
astràle, agg. 1 Degli astri. 2 Eccezionale. ~ smisurato. 
astràle, agg. 1 Degli astri. 2 Eccezionale. ~ smisurato. 
astrattézza, sf. 1 Qualità dell'essere astratto. ~ astrazione, immaterialità. 2 Cosa, concetto astratto. ~ genericità. 3 Stato di chi è astratto. ~ distrazione. 
astrattìsmo, sm. Movimento artistico che vuole esprimere, attraverso una ricerca di nuove combinazioni di linee, forme e colori, la percezione dell'artista; è completamente slegato da una riproduzione di tipo oggettivo della realtà. Sorse nel 1910 dagli studi di F. Kupka e W. Kandinskij (Lo spirituale nell'arte, 1912), partendo dalle esperienze del cubismo. Attraverso lo studio della psicologia e delle emozioni, giunge alla definizione di un linguaggio basato sulla funzione espressiva del colore, sul ritmo prodotto da forme pure. La ricerca teorica si sviluppa nel gruppo di pittori Der blaue Reiter (1911) e nella scuola del Bauhaus. Tra gli esponenti più significativi vi furono P. Mondrian, C. Malevic, T. Van Doesburg, P. Klee e F. Léger. Diffusosi in tutti i paesi, è stato il punto di partenza di molte correnti d'avanguardia, con notevole influsso sull'architettura; la sua evoluzione portò al concretismo astratto di R. Birolli ed E. Vedova, dal nuclearismo di F. Depero e, dopo la seconda guerra mondiale, all'action painting di J. Pollock, fino a influenzare il surrealismo astratto di Gorky e le opere di A. Burri e A. Tápies. 
astràtto, agg. e sm. agg. 1 Che, rispetto a un certo fenomeno, esperienza o conoscenza, non è immediatamente percepibile; ottenuto con un processo di astrazione. <> concreto.  2 Che non ha diretto contatto con la realtà; incorporeo. ~ immateriale. <> materiale. 3 Detto di un sostantivo che indica una nozione, non un essere o un oggetto percepibile con i sensi. 4 Immaginario, utopistico. ~ ideale. <> effettivo. 5 Di arte, non figurativo. 6 Vago. ~ indefinito. 
sm. 1 Ciò che viene ottenuto per astrazione. lasciare l'astratto e andare al concreto. 2 Persona con la testa fra le nuvole. 
astrazióne, sf. 1 Il procedimento o l'effetto dell'astrarre. 2 Idea che non ha rispondenza nella realtà. ~ fantasia, ipotesi, utopia. <> realtà. la tua teoria solo un'astrazione! 
Astrea (letteratura) Romanzo in poesia e prosa di H. d'Urfé (1607-1624). 
Astrèa (mitologia) Nella mitologia, anche detta Dike, figlia di Zeus e Temi, dea della giustizia. Scandalizzata dalla corruzione umana, fuggì dalla Terra e apparve nel cielo come costellazione della Vergine. 
astringènte, agg. e sm. Sostanza che diminuisce l'attività peristaltica dell'intestino. ~ costrittore. <> emolliente, fluidificante. 
astrìngere, v. tr. Ridurre certe funzioni dei tessuti organici. 
àstro, sm. 1 Corpo celeste. ~ stella. 2 Chi eccelle in un campo. ~ star. 
astro- Primo elemento di parole composte. 
astrobiologìa, sf. Branca della scienza che studia i fenomeni e le problematiche relative a possibili forme di vita nell'universo. Può essere galattica o solare, in relazione allo specifico campo d'indagine. 
astroblastòma, sm. Tumore maligno del tessuto nervoso. 
<< indice >>