Home page
Simonov, Konstantin Michajlovic(San Pietroburgo 1915-Mosca 1979) Romanziere e poeta russo. Tra le opere Giorni e notti (1944) e Con te e senza di te (1944). 
simpamìna, sf.Nome commerciale di un preparato a base di D-1-fenil-2amminopropano usato come stimolante psicomotorio. 
simpatètico, agg.(pl. m.-ci) In totale accordo. 
simpatìa, sf.1 Sentimento di attrazione, amicizia. <> antipatia. le aveva ispirato fin dall'inizio una forte simpatia. 2 Affinità, stretto legame fra organi, parti. 
simpaticectomìa, sf.Resezione chirurgica di parti del sistema nervoso simpatico. 
simpàtico, agg.(pl. m.-ci) 1 Che suscita simpatia. ~ amabile. <> antipatico. 2 Gradevole. 3 Di inchiostro visibile solo dopo determinati trattamenti chimici. 
simpaticolìtico, agg. e sm.(pl. m.-ci) Riferito a una sostanza che attenua o inibisce gli effetti che derivano dalla stimolazione del sistema simpatico. 
simpaticomimètico, agg.Detto di farmaco o sostanza che stimola il sistema simpatico o che provoca reazioni simili a quelle regolate dal sistema simpatico. Sostanze simpaticomimetiche sono l'adrenalina e l'efedrina. L'azione di eccitazione si esercita a livello di vari organi, con conseguenze diverse, quali battito cardiaco accelerato, aumento della pressione per vasocostrizione, stimolazione surrenale. 
simpaticóne, sm.(f.-a) Persona che si rende simpatica. 
simpaticoterapìa, sf.Stimolazione farmacologica del sistema nervoso simpatico. 
simpaticotonìa, sf.Condizione funzionale in cui prevale l'azione del sistema nervoso simpatico. 
simpatizzànte, agg. e sm.agg. Che segue con attenzione una certa formazione politica. ~ sostenitore. <> oppositore. 
sm. Chi segue con attenzione una formazione politica senza farvi parte. 
simpatizzàre, v. intr.Avere simpatia per qualcosa o qualcuno. ~ armonizzare. <> avere antipatia. 
simpatoblàsto, sm.Cellula nervosa embrionale che si svilupperà in una cellula simpatica. 
simpatòsi, sf.Denominazione generica delle affezioni che derivano da uno squilibrio funzionale del sistema nervoso simpatico. 
simplesìte, sf.Arseniato idrato di ferro che si presenta in cristalli triclini o in noduli a struttura fibrosoraggiata. 
sìmplex, sm. invar.Singolo. 
SimplicissimusRomanzo di H. J. C. von Grimmelhausen (1669). 
SimplocàceeFamiglia di piante dell'ordine delle Diospirali che comprende il sole genere Symplocos
simpodìa, sf.Deformità che consiste nella fusione congenita dei piedi.