Home page
Soàve Comune in provincia di Verona (6.015 ab., CAP 37038, TEL. 045). 
soaveménte, avv. In modo soave. 
soavità, sf. Gradevolezza, l'essere soave. 
Sobat Fiume (330 km) del Sudan. Si forma dall'unione dei fiumi Pibor e Baro e confluisce nel Nilo Bianco. 
sobbalzàre, v. intr. 1 Trasalire. 2 Fare sobbalzi. 
sobbàlzo, sm. Sussulto. 
sobbarcàre, v. v. tr. Affibbiare un impegno gravoso. 
v. intr. pron. Impegnarsi a svolgere un determinato compito che richiede sacrificio. 
sobbollìre, v. intr. 1 Essere sul punto di bollire. 2 Covare delle forti passioni. 
Sobborghi Film drammatico, russo (1933). Regia di Boris Barnet. Interpreti: Elena Kuzmina, Sergej Komarov. Titolo originale: Okraina 
sobbórgo, sm. (pl.-ghi) Zona alla periferia della città. ~ periferia, suburbio. 
sobillaménto, sm. L'atto di sobillare. 
sobillàre, v. tr. 1 Incitare alla rivolta. ~ aizzare. 2 Istigare. <> calmare. 
sobillatóre, agg. e sm. (f.-trìce) agg. Che sobilla, istiga. 
sm. Chi sobilla. 
sobillazióne, sf. Sobillamento. 
sobrietà, sf. La qualità di chi è moderato e controllato. ~ continenza, frugalità. <> incontinenza, smodatezza. 
sòbrio, agg. 1 Moderato, controllato. ~ lucido. <> ubriaco. 2 Semplice, senza sfarzo. 
Socchiève Comune in provincia di Udine (1.064 ab., CAP 33020, TEL. 0433). 
socchiùdere, v. tr. Chiudere parzialmente. ~ abbassare. <> alzare. 
socchiùso, agg. Accostato, non completamente chiuso. 
sòccida, sf. Contratto agrario stipulato tra un soccidante e un soccidario che consiste nel ripartire l'allevamento di una determinata quantità di bestiame e lo sfruttamento di tale bestiame e degli altri prodotti utili che ne derivano.