Blia.it NON utilizza cookie (v. informativa)

Pagine principali

(clicca sul titolo per altri link o qui per il menu completo)

libri on line

firma digitale e cns

Esperimenti con HTML5

Link

Logo Saela.eu

Logo Neapolis Rai
Old Blia.it su Neapolis (Rai)

Opensignature

Logo Blia.it

Novità del sito: Discussione, tra il serio e il faceto, su bitcoin e blockchain

  

Novità del sito: Accadimenti italiani sui quotidiani dell'epoca

sodalìte, sf. Alluminosilicato di sodio appartenente al gruppo dei feldspatoidi che si presenta in cristalli monometrici gialli, grigi o bluastri. Contiene anche cloro. 
sodalìzio, sm. (pl.-zi) 1 Associazione. ~ confederazione. 2 Piccolo gruppo di persone legato da rapporti di amicizia o interessi comuni. ~ circolo. 
Sodàno, Àngelo (Isola d'Asti 1927-) Cardinale italiano. Nel 1988 è stato nominato segretario a Roma per le relazioni estere del Vaticano, nel 1990 è diventato segretario di stato della Sacra Sede e nel 1991 è stato fatto cardinale da papa Giovanni Paolo II. 
sodàre, v. tr. 1 Rassodare. 2 Rendere più robusti e resistenti i tessuti comprimendoli dopo avergli applicato particolari sostanze. 
sodatrìce, sf. Macchina che svolge la sodatura. 
sodatùra, sf. Operazione che permette di dare maggiore consistenza al feltro e ai tessuti in genere. 
Soddì Comune in provincia di Oristano (184 ab., CAP 09074, TEL. 0785). 
soddisfacènte, agg. Che soddisfa. 
soddisfaciménto, sm. 1 L'effetto di soddisfare. 2 Soddisfazione. 
soddisfàre, v. v. tr. 1 Esaudire, accontentare. ~ contentare. <> contrariare. soddisfare un debito, estinguerlo. 2 Compiere. soddisfare il proprio dovere
v. intr. 1 Rispettare, essere conforme alle norme. 2 Appagare. soddisfare alla richiesta del mercato
soddisfàtto, agg. 1 Accontentato. <> insoddisfatto. 2 Che è stato adempiuto. 
soddisfazióne, sf. 1 L'atto di soddisfare. 2 Appagamento. ~ piacere. <> scontentezza, delusione. 
Södermanland Contea (258.000 ab.) della Svezia, affacciata al mar Baltico. Capoluogo Nyköping. 
sodézza, sf. L'essere sodo. 
sòdico, agg. (pl. m.-ci) Che contiene sodio. 
sòdio, sm. Elemento chimico di numero atomico 11, peso atomico 22,99 e simbolo Na. Metallo bianco argenteo, assai reattivo (brucia a contatto dell'aria producendo una fiamma gialla e reagisce violentemente con l'acqua liberando idrogeno), è presente sotto forma di sali nelle acque del mare (cloruro di sodio, NaCl), in sorgenti termali e in giacimenti minerari. Si ottiene anche per elettrolisi del cloruro di sodio fuso. I suoi composti più comuni, oltre al citato cloruro, sono il carbonato di sodio (o soda-NaHCO3), l'ipoclorito di sodio (NaClO) e il perborato di sodio (NaBO3 · 4H2O), utilizzati per la produzione di detergenti; l'ossido (Na2O), l'idrossido (o soda caustica-NaOH) e il perossido (Na2O2) di sodio, che sono usati in molti processi chimici; il solfito (Na2SO3), il bisolfito (NaHSO3) e il metabisolfito (Na2S2O5) di sodio, che vengono impiegati come riducenti e conservanti. 
sòdo, agg. e sm. agg. 1 Duro, compatto. ~ consistente. <> morbido, tenero. 2 Molto solido. 3 Intenso, profondo. aveva una solida cultura. 4 Denso. 
sm. 1 Terreno compatto, solido. camminare sul sodo, agire con sicurezza. 2 Consistenza. venire al sodo, all'aspetto principale di una questione. 
sodoku, sm. invar. Malattia infettiva causata da uno spirillo trasmesso dal morso del topo. 
Sòdoma Nella Bibbia (libro della Genesi, capitolo 19), antica città della Palestina che, insieme con Gomorra, fu distrutta (1800 a. C. ca) da Dio con una pioggia di zolfo e fuoco per punire la corruzione degli abitanti. Secondo il racconto biblico, Abramo tentò inutilmente di dissuadere il Signore dal compiere la distruzione; venne salvato solo Lot, nipote di Abramo (preavvertito da due angeli che ingiunsero di fuggire da Sodoma senza voltarsi indietro) e la sua famiglia; la moglie di Lot si voltò indietro a guardare la distruzione e divenne una statua di sale. 
Sòdoma (G. A. Bàzzi) (Vercelli 1477-Siena 1549) Giovan Antonio Bazzi detto il Sodoma. Pittore. Tra le opere Storie di Alessandro (1516-1518, Roma, Farnesina) e Storie di Santa Caterina (1526, Siena, San Domenico). 
<< indice >>