Blia.it NON utilizza cookie (v. informativa)

Pagine principali

(clicca sul titolo per altri link o qui per il menu completo)

libri on line

firma digitale e cns

Esperimenti con HTML5

Link

Logo Saela.eu

Logo Neapolis Rai
Old Blia.it su Neapolis (Rai)

Opensignature

NO Bitcoin

Innovatore.it

Sixthlane

Road Trip Italy

Sandro Leggio

Centro Ibleo di Atletica Leggera

Logo ASD Libertas Acate
ASD Libertas Acate

Blia.it NON utilizza cookie (v. informativa)


Logo Blia.it

Novità del sito: Generatore fogli di cartelle per tombola

  

Novità del sito: Generatore fogli di cartelle per tombola

stallière, sm. Individuo che tiene in ordine la stalla e ha cura delle bestie. 
Stallings, Laurence (Macon, Georgia 1894-1968) Drammaturgo e romanziere statunitense. Tra le opere, Plumes (1924, Piume) e What Price Glory? (1924, Il prezzo della gloria), First Flight (1925, Primo volo), The Buccaneer (1925) scritte per il teatro con M. Anderson, oltre ai numerosi lavori cinematografici. 
stallìno, agg. 1 Relativo alla stalla. 2 Di animale, nato e allevato in stalla. 3 Di un tipo di allevamento di bovini, ovini ed equini che viene effettuato completamente al chiuso, nella stalla, negli ovili o nella scuderia. 
stallìvo, agg. Di cavallo, che è rimasto per lungo tempo in scuderia. 
stàllo, sm. 1 Scanno, sedile. 2 Posizione del re negli scacchi in cui è impossibile muovere in quanto finirebbe in scacco. 3 Immobilismo. 4 Riduzione della portanza sulle ali di un aereo. 
stallóne, sm. Cavallo da riproduzione. 
Stallone d'argento, Lo Romanzo di J. B. Cabell (1926). 
Stallone, Sylvester (New York 1946-) Attore e regista cinematografico statunitense. Interpretò i cinque film su Rocky (1976, 1979, 1982), i tre su Rambo (1982-1990), Sorvegliato speciale (1989), Tango & Cash (1990), Cliffhanger (1993), Lo specialista (1994), Assassins (1995). 
stamàne, o stamàni, avv. Nella mattinata di oggi. 
stamàne, o stamàni, avv. Nella mattinata di oggi. 
Stamattina, stasera, troppo presto Racconto di J. Baldwin (1965). 
stambécco, sm. Mammifero (Capra ibex) della famiglia dei Bovidi e dell'ordine degli Artiodattili. Piuttosto tozzo e di dimensioni notevoli, è di colore bianco e grigio, alto sino a 105 cm, è dotato di lunghe corna (raggiungono anche i 90 cm misurati lungo la curvatura) negli esemplari maschi. Vegetariano, vive sulle montagne, dalle Alpi all'Abissinia, solitario o in piccoli gruppi dimostrando un'eccezionale capacità di movimento tra le rocce, grazie alla struttura particolare degli zoccoli e al suo straordinario equilibrio. Nel periodo degli amori (dicembre-gennaio), i maschi si contendono le femmine ingaggiando lotte a colpi di corna; quindi, lasciando alle femmine la cura della prole, ritornano al loro abituale peregrinare. In Italia, la specie più nota è lo stambecco delle Alpi, attualmente distribuita in luoghi strettamente controllati, quali il parco nazionale del Gran Paradiso. Simile allo stambecco delle Alpi sono lo stambecco abissino, quello nubiano dell'Africa orientale, quello del Caucaso e la capra sibirica dell'Asia centrale; differente invece è lo stambecco dei Pirenei. 
stambèrga, sf. (pl.-ghe) Tugurio, casa molto squallida e malandata. 
stambùgio, sm. (pl.-gi) Piccola stanza, sgabuzzino. 
stamburàre, v. v. intr. Suonare a lungo il tamburo. 
v. tr. Divulgare, diffondere ai quattro venti. 
stàme, sm. 1 Filo dell'ordito. 2 Filo di lana sottile. 3 Organo maschile del fiore. 
staménto, sm. Ognuno degli stati o bracci che componevano il parlamento sardo del periodo aragonese. 
stamìgna, o stamìna, sf. Tessuto, tela robusta e ruvida. 
staminàle, sm. L'insieme degli scalini più bassi in una nave. 
staminàto, o staminìfero, agg. Di fiore, munito di stami. 
<< indice >>