Blia.it NON utilizza cookie (v. informativa)

Pagine principali

(clicca sul titolo per altri link o qui per il menu completo)

libri on line

firma digitale e cns

Esperimenti con HTML5

Link

Logo Saela.eu

Logo Neapolis Rai
Old Blia.it su Neapolis (Rai)

Opensignature

Logo Blia.it

Novità del sito: Accadimenti italiani sui quotidiani dell'epoca

  

Novità del sito: Bitcoin, blockchain e ... Libra

 

sterràto, agg. e sm. agg. Che è privo di massicciata, della pavimentazione. 
sm. Tratto di terreno su cui sono stati eseguiti lavori di sterro. 
sterratóre, sm. Chi svolge lavori di sterro. 
stèrro, sm. Il compiere scavi su un terreno, rimuovendo una certa quantità di terra per effettuare le fondamenta di edifici. ~ fosso, buca. 
sterzànte, agg. Che sterza o può sterzare. 
sterzàre, v. tr. Cambiare direzione di marcia di un veicolo agendo sullo sterzo. ~ curvare, deviare. 
sterzàta, sf. 1 L'atto di sterzare. 2 Brusca correzione di direzione, di indirizzo. 
sterzatùra, sf. Sfoltimento delle piante. 
stèrzo, sm. Insieme di dispositivi che permettono di mutare la direzione di marcia di un veicolo. Negli autoveicoli lo sterzo è comandato da un volante fissato a una coppia di ruote dentate che trasforma il moto in rettilineo e lo trasmette a un sistema di leve collegato alle ruote. Talora è adottato un dispositivo moltiplicatore di sforzo detto servosterzo. Sulle biciclette e sui motoveicoli, lo sterzo è collegato direttamente alla ruota anteriore. 
stésa, sf. 1 Lo stendere. 2 Distesa di oggetti su una superficie. 
Stesìcoro (VII-VI sec. a. C.) Poeta greco. Tra le opere Elena, La presa di Ilio e Orestea
stèssere, v. tr. Disfare. 
stésso, agg., pron. e sm. agg. dim. 1 Uguale, identico. allo stesso tempo, contemporaneamente. 2 Perfino, malgrado. 
pron. dim. 1 Come rafforzativo, indica una condizione della persona che permane. 2 Indifferenza nella scelta. partecipare o meno, per lui era lo stesso
sm. Lo stesso, la stessa cosa. 
stesùra, sf. L'atto di scrivere, redarre uno scritto. ~ composizione, elaborato. 
steto- Primo elemento di parole composte del linguaggio medico. 
stetoscòpio, sm. Strumento impiegato per l'auscultazione degli organi interni. Fu inventato nel 1816 dal medico francese René Laennec. 
Stettìno Città (410.000 ab.) della Polonia, capoluogo del voivodato omonimo (982.000 ab.), in Pomerania al confine con la Germania. Situata sul fiume Oder, in prossimità della baia omonima (mar Baltico), porto commerciale e sede di industrie meccaniche, siderurgiche, chimiche, tessili, alimentari, della carta, del legno e del materiale elettrico. Nel XII sec. aderì alla lega anseatica e si affermò come centro portuale. Passò alla Svezia nel 1648 e nel 1720 alla Prussia. Alla fine della seconda guerra mondiale è stata assegnata alla Polonia. Tra i monumenti, il castello dei duchi di Pomerania (XVI sec.), le chiese gotiche di San Giacomo e San Giovanni Evangelista (XIII e XIV sec.). 
Stevenson, Robert Louis (Edimburgo 1850-Upolu, Isole Samoa 1894) Scrittore, saggista e poeta scozzese. Figlio di un ingegnere, la sua famiglia avrebbe voluto che si indirizzasse alla professione paterna. La tisi, malattia che lo afflisse per tutta la vita, lo costrinse a cercare climi più miti, prima stabilendosi in Francia (1873-1879), poi negli Stati Uniti d'America e infine trasferendosi definitivamente nelle isole Samoa nella Polinesia. Il soggiorno in Francia gli ispirò i suoi primi libri, Un viaggio nell'interno (1878) e Viaggi a dorso d'asino nelle Cevenne (1879). Nel 1880 si recò in California per sposare Fanny Vendergriff Osbourne, che aveva conosciuto durante il soggiorno in Francia. Intanto venivano pubblicate tre raccolte di saggi, Alle vergini e ai fanciulli (1881), Studi familiari su uomini e libri (1882), Le nuove notti arabe (1882). Dopo il ritorno in Inghilterra, pubblicò le sue opere più note, tra le quali L'isola del tesoro (1883), Il fanciullo rapito (1886). Nel 1887, dopo un soggiorno in una stazione climatica negli Stati Uniti, si stabilì nell'isola di Upolu nell'arcipelago delle Samoa, dove trascorse gli ultimi anni di vita. Frutto di questi anni sono La freccia nera (1888), Il signore di Ballantrae (1889), Catriona (1893) e Nei mari del sud (1896), di ispirazione polinesiana. La sua opera è rappresentata quasi esclusivamente da romanzi d'avventura che, scritti per un pubblico giovanile, si diffusero anche fra gli adulti, grazie allo stile piacevole, preciso e asciutto, ma soprattutto per il fascino misterioso e per la tensione morale. Solo il racconto Lo strano caso del dottor Jekyll e del signor Hyde (1886) non è di genere avventuroso ma rappresenta un caso tragico di sdoppiamento della personalità e dell'ambiguità insita nell'uomo. 
steward, sm. invar. Cameriere in servizio sugli aerei o sulle navi. 
Stewart, Jackie (Milton, Scozia 1939-) Corridore automobilistico scozzese. Dal 1965 al 1973 ha vinto ventisette grandi premi ed è stato tre volte campione mondiale per conduttori di Formula 1 (1969 su Matra-Ford, 1971 e 1973 su Tyrrell Ford). 
Stewart, James (Vinegar Hill 1908-Beverly Hills 1997) Attore cinematografico statunitense. Interprete di primo piano di numerosi film di successo di genere western, poliziesco, della commedia, nella parte dell'eroe candido e distinto. Tra i migliori film interpretati, L'eterna illusione (1938), Mister Smith va a Washington (1939), Scandalo a Filadelfia (1940, per il quale ha vinto il premio Oscar), La vita meravigliosa (1946), L dove scende il fiume (1952), La finestra sul cortile (1954), L'uomo di Laramie (1955), La donna che visse due volte (1958), L'uomo che uccise Liberty Valance (1962). Oscar alla carriera nel 1985. 
<< indice >>