Home page
suggestionàto, agg. Che ha subito suggestione. 
suggestióne, sf. 1 Condizione psicologica in cui un individuo modifica involontariamente il proprio comportamento in seguito a influenze di persone o fatti che lo hanno turbato, impressionato. 2 Suggerimento, forte fascino. la suggestione di quei luoghi era troppo forte
suggestività, sf. L'essere suggestivo. 
suggestìvo, agg. 1 Affascinante. 2 Che provoca suggestione. 
sùghera, sf. Albero dalla cui corteccia si ricava il sughero. 
sugheréto, o sugheréta, sm. o sf. Bosco di sughere. 
sughericoltùra, sf. Coltivazione del sughero. 
sugherifìcio, sm. Stabilimento in cui si effettua la lavorazione del sughero. 
sùghero, sm. 1 Sughera. 2 Sostanza ricavata dalla lavorazione della corteccia della sughera. 
sugheróso, agg. Simile, nell'aspetto o nella consistenza, al sughero. 
Sùghi, Albèrto (Cesena 1928-) Pittore. Artista di influenza espressionista, ha affrontato temi di natura sociale ed esistenziale. Tra le opere Guardate fuori (1985) e Gran caffè (1988). 
sùgli, prep. art. m. pl. Composta da su e gli, utilizzata davanti a vocaboli plurali che iniziano per una vocale. 
Sugli angeli Opera di poesia di R. Alberti (1929). 
sùgna, sf. 1 Le parti grasse del maiale dalle quali si ricava lo strutto. 2 Strutto. 2 Grasso utilizzato per ungere dispositivi meccanici. 
sùgo, sm. (pl.-ghi) 1 Il succo contenuto in frutta o verdura, in particolare succo di pomodoro cotto. 2 Sostanza saporita che si ottiene facendo cuocere le vivande. sugo di carne. 3 Nucleo principale, il contenuto. discorso senza sugo, insulso, inutile. 
sugosità, sf. invar. L'essere sugoso. 
sugóso, agg. 1 Che è ricco di sugo. 2 Con molto sugo. 
Suhe-Bator Città (15.000 ab.) della Mongolia, presso il confine con la Russia. Capoluogo della provincia di Selenga. 
Suhl Città (54.000 ab.) della Germania, sul versante sudoccidentale della Selva di Turingia. Capoluogo del distretto omonimo. 
Suhumi Città (120.000 ab.) della Georgia, capoluogo della repubblica autonoma di Abhasia, sul mar Nero.