Home page
Szasz, Thomas Stephen (Budapest 1920-) Psicoanalista ungherese, appartenente al cosiddetto movimento antipsichiatrico. Sostenitore dell'artificiosità dei concetti di follia e normalità al servizio del conformismo sociale. Tra le sue pubblicazioni, Il mito della malattia mentale (1961), I manipolatori della pazzia (1970), Sesso a tutti i costi (1980) e Compassione crudele (1994). 
Székesfehérv´r Città (109.000 ab.) dell'Ungheria, capoluogo della contea di Fejér. 
Szent-Györgyi, Albert (Budapest 1893-Woods Hole 1986) Biochimico statunitense. Compì importanti studi sulla vitamina C e nel 1937 fu insignito del premio Nobel. 
Szilard, Leo (Budapest 1898-San Diego 1964) Fisico statunitense. Di origine ungherese, collaborò agli studi che portarono alla realizzazione della prima bomba atomica. 
Szolnok Città (81.000 ab.) dell'Ungheria, sul fiume Tibisco. Capoluogo della contea di J´sz-Nagykun-Szolnok. 
Szombathely Città (85.000 ab.) dell'Ungheria, presso il confine con l'Austria. Capoluogo della contea di Vas. 
Szymanovki, Karol (Timosovka 1882-Losanna 1937) Compositore polacco. È autore, tra l'altro, di opere, musica sinfonica e da camera. 

 
indice      
t, T Diciottesima lettera dell'alfabeto italiano. Rappresenta il suono della consonante esplosiva dentale sorda. È utilizzata maiuscola o minuscola, come abbreviazione o simbolo. Deriva dalla lettera greca tau. L'espressione profilo a T indica pezzi o elementi uno dei quali è perpendicolare all'altro. 
In fisica t rappresenta il tempo e la temperatura; T è il simbolo del periodo, della tensione e della temperatura assoluta. 
In metrologia t è il simbolo della tonnellata; T è il simbolo di tera-(moltiplicatore per 1012) e dell'unità tesla. 
Ta Simbolo chimico del tantalio. 
tabaccàio, sm. (pl.-ai) Chi gestisce una tabaccheria. 
tabaccàre, v. intr. Fiutare il tabacco. 
tabaccherìa, sf. Rivendita di tabacchi e di generi di monopolio statale. ~ privativa, tabaccaio. 
Tabàcchi, Odoàrdo (Valganna, Varese 1831-Milano 1905) Scultore. Tra le opere Monumento ad Arnaldo da Brescia (1892, Brescia). 
tabacchicoltóre, sm. (f.-trìce) Chi coltiva il tabacco. 
tabacchicoltùra, sf. Coltivazione del tabacco. 
tabacchièra, sf. Piccola scatola, adibita a contenitore di tabacco da fiutare. 
tabacchifìcio, sm. (pl.-ici) Stabilimento in cui viene fatta la lavorazione del tabacco. 
tabacchìno, sm. (f.-a) 1 Chi lavora nella manifattura dei tabacchi. 2 Tabaccaio. 
tabàcco, sm. (pl.-chi) 1 Pianta dalle grandi foglie ovali. 2 Ciò che si ottiene essiccando e lavorando le foglie di questa pianta.