Home page
tanzaniàno, agg. e sm. agg. Relativo alla Tanzania. 
sm. Abitante della Tanzania. 
Tànzio da Varàllo (Alagna, Vercelli, ca. 1580-Varallo, Vercelli 1635) Antonio d'Errico detto Tanzio da Varallo. Pittore. Tra le opere Affreschi delle Cappelle della Passione XXVII (1616-1617), XXXIV (1618-1620) e XXVIII (ca. 1628) del Sacro Monte di Varallo. 
tào, sm. invar. Il principio divino nel taoismo. 
Tao, Yüan-ming (365-427) Prosatore cinese. Tra le opere La fonte dei fiori di pesco e Compianto funebre per se stesso (427). 
Tao-Chi (1630?-Yangchou 1707) Shih-tao. Pittore cinese. Tra le opere Paesaggio (Boston, Museum of Fine Arts). 
Tao-Chi (1630?-Yangchou 1707) Shih-tao. Pittore cinese. Tra le opere Paesaggio (Boston, Museum of Fine Arts). 
taoìsta, sm. e sf. (pl.-isti) Seguace del taoismo. 
taoìstico, agg. (pl.-ci) Relativo al taoismo. 
Taormìna Comune (10.000 ab., CAP 98039, TEL. 0942) della provincia di Messina. Situata a 204 m, si affaccia sul mar Ionio ed è rinomata località balneare e di villeggiatura, la cui fama internazionale è legata anche alle varie manifestazioni culturali che accoglie. Sono presenti industrie dell'abbigliamento, meccaniche e del legno. Fu fondata dai siculi e divenne prima importante centro della Magna Grecia e poi colonia romana. Subì successivamente la dominazione normanna (XI sec.) e vide un periodo di grande fioritura economica con svevi, Angioini e Aragonesi. Conserva pregevoli testimonianze della sua storia, come il teatro greco del III sec. a. C. ricostruito nel II sec. d. C. dai romani, l'Odeon, le Terme, Naumachia, il duomo (XIV-XV sec.), la chiesa di Santo Stefano, il palazzo Corvaia di stile arabo normanno. 
Tao-te Ching Opera filosofica di Lao-tzu (VI-V sec. a. C.). 
Taoyuan Città (246.000 ab.) di Taiwan, capoluogo della contea omonima. 
Tapajós, Rio Fiume (800 km) del Brasile. Si forma, al confine tra gli stati del Mato Grosso, dell'Amazonas e del Par´, dall'unione dei fiumi Juruena e Teles Pires e confluisce nel Rio delle Amazzoni. 
tap-dance, sm. invar. Tip tap. 
tape, sm. invar. Nastro magnetico perforato o per registrazione. 
T´pies, Antoni (Barcellona 1923-) Pittore spagnolo. Tra le opere Spazio (1956, New York, Museum of Modern Art) e Ocra grafica (1960, Hannover, Landesmuseum). 
tapìno, agg. e sm. agg. Misero. ~ meschino, poveretto. <> fortunato. 
sm. Persona misera, infelice. <> felice. 
tapiòca, sf. (pl.-che) Farina ricavata dalla manioca. 
Tapìridi Famiglia di Mammiferi Perissodattili che comprende alcune specie del genere tapiro. 
tapìro, sm. Nome e genere (Tapirus) di Perissodattili della famiglia dei Tapiridi. Ha corpo tozzo e muso dotato di corta proboscide e ha buona attitudine al nuoto e alla corsa. Si possono distinguere quattro specie, la più nota delle quali è il tapiro americano (Tapirus terrestris) di colore grigiastro scuro, che arriva ai 2 m di lunghezza con la femmina ed è diffuso nelle foreste dell'America centromeridionale. Il tapiro indiano (Tapirus indicus) si differenzia dal precedente per la parte dorsale bianca e vive in Malesia, Sumatra e Malacca. 
Tapiro di Baird 
Mammifero (Tapirurus bairdii) della famiglia dei Tapiridi e dell'ordine dei Perissodattili. Lungo 1,2 m, vive nelle foreste dell'America centrale vicino a corsi d'acqua. 
tapis roulant, sm. invar. Nastro trasportatore scorrevole intorno a ruote dentate, per il trasporto di cose o persone.