Home page
tassìsta, sm. e sf. (pl.-isti) Chi guida un taxi. ~ tassinaro. 
tàsso, sm. 1 Mammifero tozzo, dal pelo folto e ispido, simile alla martora. 2 Albero delle Conifere che può raggiungere i 15 m di altezza. 3 Quantità percentuale. 4 Rapporto di due grandezze quantitativamente misurabili. 5 In statistica è il rapporto tra la variazione di una grandezza nell'unità di tempo o nel periodo considerato e il suo valore iniziale. 
Tàsso, Torquàto (Sorrento 1544-Roma 1595) Poeta. Durante la giovinezza accompagnò il padre Bernardo nel suo esilio in varie città, studiò a Padova, soggiornò a Bologna e giunse a Ferrara dove rimase dal 1565 al 1575 a servizio del cardinale Luigi d'Este e poi del duca Alfonso II. Risale a questo periodo artisticamente fervido l'opera Gerusalemme liberata (1581), poema epico in venti canti in ottave che si sviluppa intorno agli ultimi avvenimenti della prima crociata ed esprime la crisi dei valori rinascimentali nell'epoca della controriforma. Da questo momento con la scomparsa della fiducia nell'uomo iniziarono ad affacciarsi nel Tasso le inquietudini e gli scrupoli religiosi che lo assillarono in seguito portandolo a crisi di follia e alla morte precoce. Fu rinchiuso per sette anni nell'ospedale di Sant'Anna a Ferrara e, una volta liberato, girovagò per tutta Italia triste e infelice. Si recò a Roma per essere consacrato poeta, ma ivi morì. Altre opere il Rinaldo, poema giovanile cavalleresco (1562), il dramma pastorale in versi Aminta (1573), le Rime (1591), i Dialoghi (1578-1595), l'Epistolario, la tragedia Re Torrismondo (1587), la Gerusalemme conquistata (1593), Le sette giornate del mondo creato (1594). 
Tassóni, Alessàndro (Modena 1565-1635) Scrittore. Il suo nome è legato al poema eroicomico La secchia rapita (1622), che narra di una guerra scoppiata tra bolognesi e modenesi in seguito al ratto di una secchia. Altre opere, Dieci libri di pensieri diversi (1608), Considerazioni sopra le rime del Petrarca (1609), Filippiche contro gli spagnuoli (1614-1615). 
tassonomìa, sf. Classificazione sistematica degli organismi usata nelle scienze naturali e, per estensione, forma di classificazione usata in altri ambiti disciplinari. 
tassonòmico, agg. (pl.-ci) Riguardante la tassonomia. 
Tassùllo Comune in provincia di Trento (1.773 ab., CAP 38010, TEL. 0463). 
tastàre, v. tr. 1 Toccare leggermente premendo i polpastrelli sulla superficie di un oggetto. ~ palpare, saggiare. al buio camminò tastando il muro. 2 Studiare una situazione o le intenzioni di qualcuno. ~ scandagliare. tastare il polso a qualcuno; tastare il terreno
tastàta, sf. Atto del tastare. 
tastièra, sf. 1 Parte degli strumenti musicali, costituita dai tasti. il musicista alla tastiera del gruppo si esibì in un virtuosismo. 2 Insieme dei tasti di un calcolatore o di una macchina per scrivere. (tastiera qwerty, qwertz, qzerty). 
tastierìno, sm. Tastiera di dimensioni ridotte e funzionalità specifica. 
tastierìsta, sm. e sf. (pl.-isti) 1 Chi suona uno strumento musicale a tastiera. 2 Chi lavora alla tastiera di un calcolatore. 
tàsto, sm. 1 Il tastare. 2 Ogni leva, listella di legno su cui si appoggiano le dita negli strumenti musicali o nelle macchine per scrivere, calcolatori. toccare un tasto delicato, affrontare un argomento imbarazzante o inopportuno. 3 Saggio, campione. 4 Pulsante. tasto del campanello
tastóni, avv. Alla cieca, di moto che non ha riferimenti sicuri e precisi. 
tàta, sm. e sf. Donna che si occupa della cura dei bambini, quando i genitori si dedicano ad altre occupazioni. 
Tatab´nya Città (74.000 ab.) dell'Ungheria, capoluogo della contea di Kom´rom. 
Tàtari, Repùbblica déi Repubblica autonoma della Federazione russa. Copre una superficie prevalentemente pianeggiante di 68.000 km2, che si estende dal medio corso del Volga e dal basso corso del suo affluente Kama fino agli Urali. La popolazione (3.640.000 ab.) è costituita per la metà circa da tatari, grandi russi per il 40% e da piccole minoranze di mordvini e ciuvasci. A sud è fiorente l'agricoltura con coltivazione di frumento, orzo, segale, avena, girasole, ortaggi e frutta. A nord è praticato l'allevamento di bestiame. Le industrie sono metallurgiche, metalmeccaniche, chimiche e petrolchimiche, tessili e del legno. Sono presenti anche importanti giacimenti di petrolio e gas naturale. 
tàtaro => ¤tartaro¤ 
Tati, Jaques (Le Pecq 1908-Parigi 1982) Attore e regista cinematografico francese. Realizzò Mio zio (1958), Playtime (1967) e Trafic (1971). 
Tatlin, Vladimir Evgrafovic (Harkhov 1885-Mosca 1953) Pittore russo. Tra le opere Progetto per il Monumento alla Terza Internazionale (1919-1920, Stoccolma, Moderna Museet).