Blia.it NON utilizza cookie (v. informativa)

Pagine principali

(clicca sul titolo per altri link o qui per il menu completo)

libri on line

firma digitale e cns

Esperimenti con HTML5

Link

Logo Saela.eu

Logo Neapolis Rai
Old Blia.it su Neapolis (Rai)

Opensignature

Logo Blia.it

Novità del sito: Bitcoin, blockchain e ... Libra

  

Novità del sito: Primi esperimenti con la Carta d'Identità Elettronica (CIE)

 

terrificàre, v. tr.Incutere terrore. 
terrìfico, agg.(pl. m.-ci) Spaventoso. ~ terrificante. 
terrìgeno, agg.Riferito ai depositi marini clastici formati da materiali ghiaiosi che provengono dalle terre emerse. 
terrìgno, agg.Terreo, dall'aspetto simile alla terra. 
terrìna, sf.Recipiente di terracotta utilizzato in cucina per minestre o insalate. 
territoriàle, agg.Relativo al territorio, di uno specifico territorio. 
territorialìsmo, sm.Comportamento degli animali che consiste nel limitare le loro attività in zone ben definite che poi difenderanno dall'ingresso di animali della stessa specie. 
territorialità, sf. invar.L'essere territoriale, l'appartenere a uno specifico territorio. 
territorialménte, avv.Dal punto di vista della giurisdizione territoriale. 
territòrio, sm.(pl.-ori) 1 Regione estesa di terreno, caratterizzata da proprie peculiarità. era solo territorio desertico. 2 Estensione, area sottoposta a una sovranità nazionale. territorio internazionale, in cui governano più Stati. 3 Terreno di gioco, nel baseball. 
Territorio britànnico dell'Ocèano IndiànoColonia britannica (46 km2), costituita dalle Isole Chagos, di origine corallina, nell'oceano Indiano. 
La più grande è l'Isola Diego Garcia. 
L'economia si basa essenzialmente sulla pesca, sulla coltivazione della palma da cocco e sulla produzione di olio di cocco. 
terróne, sm.Termine spregiativo per indicare gli abitanti dell'Italia meridionale. 
TerrorVulcano (3.262 m) spento dell'Antartide, sull'isola di Ross, nel mar Rosso. 
terróre, sm.1 Grande paura, spavento. ~ panico. 2 Chi incute paura. 3 Periodo della rivoluzione francese, dominato da Robespierre. 
TerróreDenominazione del periodo della rivoluzione francese iniziato il 31 maggio 1793 e terminato il 27 luglio 1794, durante il quale fu attuata dal Comitato di salute pubblica giacobina, guidato da Robespierre, un'opera di sanguinosa repressione nei confronti degli oppositori della politica seguita. 
Terrore bianco 
Nome dato alla repressione condotta in Francia a seguito della restaurazione monarchica del 1815 e ispirato dal colore bianco della bandiera dei Borboni. 
Terrore corre sul filo, IlFilm giallo, americano (1948). Regia di Anatole Litvak. Interpreti: Barbara Stanwyck, Burt Lancaster. Titolo originale: Sorry, Wrong Number! 
Terrore e miseria del Terzo ReichDramma di B. Brecht (1945). 
terrorìsmo, sm.Metodo di lotta politica che fa ricorso alla violenza attraverso attentati, sabotaggi, sequestri, al fine di destabilizzare un ordinamento politico costituito. Già nell'Ottocento si segnalano numerose iniziative terroristiche da parte di gruppi nazionalisti, anarchici e controrivoluzionari (Serbia, Russia). Nel Novecento si accentuano le attività di movimenti indipendentisti, come nel caso del terrorismo basco contro la Spagna, di quello irlandese contro l'Inghilterra e di quelli nati in Israele, in Algeria, in Corsica. Dalla fine degli anni '60 nasce un terrorismo di ispirazione marxista che è rappresentato in Germania dal gruppo Baader-Meinhof e in Italia da Brigate Rosse, Prima Linea, 22 ottobre, Nuclei armati proletari. Il periodo, contrassegnato da numerosi attentati e azioni sanguinose, culmina in Italia con il rapimento e l'uccisione di Aldo Moro nel 1978. Nella prima metà degli anni '80 si assiste a una sempre più diffusa condanna della logica della violenza da parte degli stessi militanti, molti dei quali accettano di collaborare con la giustizia o si dissociano dal movimento denunciandone il fallimento storico. Al terrorismo di sinistra si aggiunge un terrorismo di matrice neofascista o neonazista che è rappresentato dalle organizzazioni Rosa dei venti, Ordine Nuovo, Ordine Nero, La Fenice, implicate in stragi come quella di piazza Fontana a Milano (1969), di piazza della Loggia a Brescia (1974), dell'Italicus (1974), della stazione di Bologna (1980). Ampie attività terroristiche si riscontrano nel Medio Oriente, dove trovano il loro substrato ideologico nella questione palestinese, e nell'America latina, dove supportano oligarchie conservatrici. In molti paesi il terrorismo viene utilizzato come arma destabilizzatrice internazionale. 
terrorìsta, agg., sm. e sf.(pl.-isti) agg. Terroristico. 
sm. e sf. Chi è seguace del terrorismo come forma di lotta politica. 
terroristicaménte, avv.In modo terroristico. 
<< indice >>