Home page
testìna, sf.La parte terminale, in genere di ridotte dimensioni, di un dispositivo elettrico. la testina del rasoio elettrico era da cambiare
testìsta, sm.Specialista della tecnica di somministrazione e valutazione dei test attitudinali. 
tèsto, sm.1 La collezione delle parole che compongono uno scritto. 2 Il contenuto vero e proprio di una trattazione, escluse le aggiunte successive, i commenti. 3 Opera letteraria scritta. 4 Modello di riferimento. 5 Vaso di terracotta. 6 Disco di terracotta o metallo su cui si cuociono torte o focacce. 
testolìna, sf.Individuo capriccioso, bizzarro. 
testóne, sm.(f.-ona) 1 Persona ostinata. 2 Zuccone. 3 Antica moneta d'oro o d'argento, in uso nello stato pontificio e in Toscana, di vario valore. 
Testóni, Alfrédo(Bologna 1859-1931) Commediografo. Tra le opere Teater bulgneis (1886, in dialetto) e Il cardinale Lambertini (1905). 
Testóri, Giovànni(Novate Milanese 1923-1993) Scrittore. Tra le opere Il ponte della Ghisolfa (1958) e La Gilda del Mac Mahon (1959). 
testosteròne, sm.Ormone maschile sintetizzato nel testicolo responsabile dell'attribuzione dei caratteri sessuali primari e secondari e della normale funzione sessuale. È uno steroide a diciannove atomi di carbonio che, oltre agli effetti sulla sfera sessuale, ne esercita anche sulla sintesi proteica. 
testuàle, agg.1 Che fa riferimento a un testo. critica testuale. 2 Che è riportato con le esatte parole di un testo. i giornali avevano riportato una citazione testuale
testualménte, avv.In modo testuale. 
TestudìnidiFamiglia di Rettili Cheloni che comprende la maggioranza delle tartarughe terrestri e anche alcune acquatiche. 
testùggine, sf.1 Tartaruga. 2 Formazione militare utilizzata dalle legioni romane, per attaccare, in cui gli scudi venivano alzati e serrati sopra le teste. 3 Macchina da guerra costituita da un ariete meccanico. 
testùra, sf.Struttura, tessitura. 
tèta, sm. e sf. invar.Lettera dell'alfabeto greco. 
tetanìa, sf.Situazione patologica costituita dall'estrema facilità con la quale i muscoli vanno incontro a contrazioni energiche, durature, ripetute e dolorose. Deriva da uno stato di spasmofilia, da agenti tossici (per esempio stricnina) o dall'infezione tetanica. 
tetànico, agg.(pl.-ci) Relativo al tetano, malattia che causa contrazioni spasmodiche e provocata da un bacillo. 
tètano, sm.Malattia causata dal Clostridium tetani, bacillo sporigeno anaerobio presente nel terreno, nella polvere e nella ruggine, che può penetrare nell'organismo attraverso lesioni profonde della cute o delle mucose. Una volta penetrate, le spore in ambiente povero di ossigeno germinano e il bacillo produce delle esotossine che, entrate in circolo, raggiungono il sistema nervoso centrale. La malattia ha un'incubazione di cinque-venti giorni e si manifesta con cefalea, ipereccitabilità, contrazioni spastiche di piccoli gruppi di muscoli facciali, rigidità della mandibola e del collo, difficoltà a inghiottire; le contrazioni si estendono poi al dorso, all'addome e agli sfinteri e sfocia in convulsioni con febbre elevata. L'esito può essere mortale. La profilassi è attuata con somministrazione di siero antitetanico in occasione di ferite sospette. La vaccinazione è obbligatoria, con richiami ogni cinque-dieci anni. 
TeteCittà (53.000 ab.) del Mozambico, capoluogo della provincia omonima. 
tête-à-tête, loc. avv., agg. e sm.loc. avv. e agg. invar. A quattr'occhi, direttamente. 
sm. invar. Incontro, colloquio intimo fra due persone, senza testimoni. 
tèti, sm. pl.1 Lavoratori salariati dell'antica Grecia. 2 Ad Atene, i cittadini alla quarta e all'ultima delle classi censitarie di Solone.