Blia.it NON utilizza cookie (v. informativa)

Pagine principali

(clicca sul titolo per altri link o qui per il menu completo)

libri on line

firma digitale e cns

Esperimenti con HTML5

Link

Logo Saela.eu

Logo Neapolis Rai
Old Blia.it su Neapolis (Rai)

Opensignature

NO Bitcoin

Innovatore.it

Sixthlane

Road Trip Italy

Sandro Leggio

Centro Ibleo di Atletica Leggera

Logo ASD Libertas Acate
ASD Libertas Acate

Blia.it NON utilizza cookie (v. informativa)


Logo Blia.it

Novità del sito: Spesa pubblica - rendiconti Ministeri 2017

  

Novità del sito: Quotidiani d'epoca consultabili online

trasferiménto, sm. Spostamento ad altra sede, luogo. 
trasferìre, v. v. tr. 1 Spostare in un altro luogo. il suo gruppo di lavoro fu trasferito in un'altra sede. 2 Far cambiare proprietario. trasferire la proprietà di una casa al figlio
v. intr. pron. Spostarsi in un'altra sede, a un altro domicilio. la ditta si trasferì in una nuova sede nel centro città
trasfèrta, sf. 1 Viaggio compiuto per lavoro. partita in trasferta, giocata sul campo degli avversari. 2 Indennità che spetta a chi svolge viaggi per motivi di lavoro. le sue trasferte erano sempre molto costose
trasfiguràre, v. v. tr. 1 Modificare nell'aspetto esteriore. 2 Travisare. 
v. intr. pron. Cambiare il proprio aspetto in modo netto. 
trasfiguràto, agg. Cambiato nell'aspetto, diverso. 
trasfigurazióne, sf. Il trasfigurare, trasfigurarsi. 
trasfóndere, v. tr. Operare una trasfusione di liquidi. 
trasformàbile, agg. Che si può trasformare. 
trasformabilità, sf. invar. L'essere trasformabile. 
trasformàre, v. v. tr. 1 Far cambiare la forma esteriore, la natura di un oggetto. quella ragazza lo aveva trasformato in peggio. 2 Mettere a segno una trasformazione nel rugby. non riuscì a trasformare neanche una meta
v. intr. pron. Mutarsi nella forma o nella nautra. 
trasformàto, agg. Che ha cambiato forma, natura. 
trasformatóre, agg. e sm. agg. Che trasforma. 
sm. e sf. 1 Chi trasforma. 2 Macchina elettrica. 
trasformazionalìsta, agg. (pl. m.-i) Nella locuzione ipotesi trasformazionalista che indica una posizione della grammatica generativa che considera aggettivi, nomi e verbi derivati come prodotti della componente trasformazionale. 
trasformaziòne, sf. 1 modificazione, cambiamento, specialmente lento e graduale, di forma, aspetto, caratteristiche o qualità • la t. di una città, di un paesaggio, di un progetto, la personalità del ragazzo ha subito in questi anni una netta t. 2 (chim.) processo per cui una sostanza, in seguito a una reazione chimica, muta in un’altra • t. dello zucchero in alcol 3 (fis.) in termodinamica, mutamento delle variabili di stato, pressione, volume, temperatura di un corpo o di un sistema 4 (mecc.) specialmente al plurale, passaggio da un sistema di coordinate a un altro 5 (biol.) modificazione della costituzione genetica, specialmente di un batterio 6 (mat.) funzione tra strutture matematiche di vario tipo 7 (ling.) nella grammatica generativa, operazione che, secondo determinate regole, converte la struttura sintattica di una frase in un'altra 8 (sport) nel rugby, tiro in porta che si effettua dopo aver conseguito una meta e che, se realizzato, comporta due punti
In fisica è il mutamento determinato dalla variazione dei parametri caratterizzanti le condizioni di un sistema materiale. Una trasformazione si dice aperta quando stato iniziale e stato finale di un sistema sono diversi; si dice chiusa quando i due stati, iniziale e finale, sono uguali. La trasformazione è reversibile quando, senza apportare mutazioni all'ambiente circostante, si può ricondurre il sistema alla sua condizione iniziale. La reversibilità è solo teorica in quanto in natura tutte le trasformazioni sono irreversibili
In matematica abbiamo: trasformazioni geoemetriche ,...
Trasformazioni e simboli della libido Opera di psicologia di C. G. Jung (1912). 
trasformìsmo, sm. 1 Pratica politica che consiste nel formare maggioranze variabili di governo, indipendentemente dagli schieramenti tradizionali degli uomini che la compongono. 2 Evoluzionismo. 
Termine usato per indicare la linea politica adottata da Depretis che prevedeva la collaborazione della destra e della sinistra per evitare la formazione di una forte opposizione nella risoluzione di problematiche rilevanti. 
trasformìsta, sm. e sf. (pl.-isti) 1 Seguace del trasformismo. non amava e non voleva il sostegno di trasformisti per governare. 2 Attore di teatro che fa ampio uso di trucchi e costumi per diverse imitazioni. 
trasformisticaménte, avv. In modo trasformistico. 
trasformìstico, agg. (pl. m.-ci) Ispirato al trasformismo. 
trasfusionàle, agg. Relativo a una trasfusione di sangue. 
<< indice >>