Blia.it NON utilizza cookie (v. informativa)

Pagine principali

(clicca sul titolo per altri link o qui per il menu completo)

libri on line

firma digitale e cns

Esperimenti con HTML5

Link

Logo Saela.eu

Logo Neapolis Rai
Old Blia.it su Neapolis (Rai)

Opensignature

NO Bitcoin

Innovatore.it

Sixthlane

Road Trip Italy

Sandro Leggio

Centro Ibleo di Atletica Leggera

Logo ASD Libertas Acate
ASD Libertas Acate

Logo Blia.it

Novità del sito: nuova versione dei giochi da scacchiera giocabili online Gomoku e Halatafl

  

Novità del sito: nuova versione dei giochi da scacchiera giocabili online Gomoku e Halatafl

Trovajòli, Armàndo (Roma 1917-) Pianista, compositore e direttore d'orchestra italiano. Ha composto anche colonne sonore per film di De Sica, Risi e Scola e di commedie musicali tra cui si ricordano Rugantino, Aggiungi un posto a tavola, Ciao Rudy e L'impresario di Smirne
trovànte, sm. Altra denominazione di masso erratico. 
trovàre, v. v. tr. 1 Scoprire, rinvenire ciò che si stava cercando. non riuscģ a trovare ciņ che cercava in quel negozio. 2 Pensare a uno stratagemma, a una idea ingegnosa. trovare la soluzione ai suoi problemi. 3 Incontrare per caso. 4 Sorprendere. trovare con le mani nel sacco, nel momento in cui sta commettendo un'azione particolare. 5 Ottenere. 6 Constatare. 7 Fare visita. 8 Valutare. come hai trovato il pranzo? 
v. intr. pron. 1 Stare in un luogo. 2 Essere in una certa situazione. si trovava al verde, era senza soldi. 
trovaròbe, sm. e sf. invar. Persona che si occupa di procurare il materiale richiesto dalla rappresentazione di uno spettacolo. 
Trovarsi Commedia di L. Pirandello (1932). 
trovàta, sf. Idea, espediente escogitato. ~ invenzione. 
trovatèllo, sm. Bambino che è stato abbandonato dai genitori. 
trovatóre, sm. Poeta medievale della Provenza che scriveva liriche d'amore. 
Trovatore, Il Dramma in quattro parti di G. Verdi, libretto di S. Cammarano (Roma, 1853). 
trovièro, o trovèro, sm. Nei secc. XII e XIII, poeta lirico che componeva in lingua d'oil. 
Tròvo Comune in provincia di Pavia (561 ab., CAP 27020, TEL. 0382). 
troy, o troy-weight, sm. invar. Sistema di peso inglese per la misura di metalli e pietre preziose. 
Tròya, Vincènzo (Magliano d'Alba 1806-Torino 1883) Pedagogista. Introdusse in alcune scuole i metodi dell'educatore svizzero J. H. Pestalozzi (1746-1827). Redasse nuovi testi per le scuole elementari. Tra le opere, L'istruzione ai maestri delle scuole elementari (1840). 
Troyes Città (59.000 ab.) della Francia, nella Champagne, sul fiume Senna. Capoluogo del dipartimento di Aube. 
Trattato di Troyes 
Trattato tra Carlo VI, re di Francia, ed Enrico V, re d'Inghilterra, firmato il 21 maggio 1420, nel quale Carlo VI escludeva il figlio Carlo dalla successione al trono attribuendola a Enrico V e ai suoi eredi. Con questo trattato ebbe inizio la penultima fase della guerra dei Cent'anni. 
Troyes Città (59.000 ab.) della Francia, nella Champagne, sul fiume Senna. Capoluogo del dipartimento di Aube. 
Trattato di Troyes 
Trattato tra Carlo VI, re di Francia, ed Enrico V, re d'Inghilterra, firmato il 21 maggio 1420, nel quale Carlo VI escludeva il figlio Carlo dalla successione al trono attribuendola a Enrico V e ai suoi eredi. Con questo trattato ebbe inizio la penultima fase della guerra dei Cent'anni. 
Trubetzkoj, Nikolaj Sergeevic (Mosca 1890-Vienna 1938) Linguista russo. Tra le opere Per una teoria generale dei fenomeni fonologici vocalici (1929) e Fondamenti della fonologia (1939). 
Trübner, Wilhelm (Heidelberg 1851-Karlsruhe 1917) Pittore tedesco. Tra le opere Castello di Hemstach (1904, Berna, Kunstmuseum). 
truccàre, v. v. tr. 1 Alterare artificialmente l'aspetto di qualcuno facendo ricorso a cosmetici, parrucche ecc. non accettava di essere truccato per comparire in televisione. 2 Alterare un risultato, ricorrere ad azioni illegali per ingannare qualcuno. truccare le carte, barare; truccare un esame, commettere degli illeciti per favorire qualcuno. 
v. rifl. Trasformare il proprio aspetto facendo uso di cosmetici, parrucche ecc. non gli dispiaceva se in qualche occasione la sua ragazza si truccava un po'
truccàto, agg. 1 Che ha un aspetto alterato rispetto a quello naturale. 2 Manipolato, alterato in modo illecito. 
truccatóre, sm. (f.-trìce) Chi svolge il mestiere di truccare le persone, di curare il loro aspetto. 
<< indice >>