Blia.it NON utilizza cookie (v. informativa)

Pagine principali

(clicca sul titolo per altri link o qui per il menu completo)

libri on line

firma digitale e cns

Esperimenti con HTML5

Link

Logo Saela.eu

Logo Neapolis Rai
Old Blia.it su Neapolis (Rai)

Opensignature

NO Bitcoin

Innovatore.it

Sixthlane

Road Trip Italy

Sandro Leggio

Centro Ibleo di Atletica Leggera

Logo ASD Libertas Acate
ASD Libertas Acate

Logo Blia.it

Novità del sito: Quotidiani d'epoca consultabili online

  

Novità del sito: Verifica fattura elettronica ordinaria e PA

Turkestan Regione storica e geografica dell'Asia centrale che si estende in direzione ovest est dal mar Caspio al deserto dei Gobi ed è percorsa dalle catene del Pamir e del Tien Shan. Il Turkestan occidentale appartiene politicamente a Turkmenistan, Uzbekistan e Kazakistan, l'orientale alla Cina. Le popolazioni parlano lingue derivanti dal ceppo turco. 
Turkestan occidentale 
Territorio pianeggiante che si estende dalla steppa dei Kirghisi al Paropamiso e all'Hindukush. Solcato dai fiumi Syrdarja e Amudarja, è in gran parte secco e a sud del lago d'Aral è occupato dai deserti del Karakum e del Kyzylkum. Appartiene politicamente a Turkmenistan, Kazakistan, Uzbekistan, Tagikistan e Kirghizistan. In origine abitato da popoli iranici, subì le invasioni arabe nel VII sec. d. C. e nel XIII sec. quelle mongole che tuttavia rispettarono la cultura locale. Fu nel XIV sec. centro dell'impero di Tamerlano e, conquistato dai turchi usbechi nel XVI sec., iniziò il proprio declino. Nel 1865 la Russia vi costituì il governatorato di Turkestan. 
Turkestan orientale 
Regione costituita dal bacino del fiume Tarim con il deserto di Taklimakan, appartenente politicamente alla Cina (regione del Sinkiang-Uighur). Subì varie incursioni da parte di unni e arabi. Questi ultimi, ottenuta la vittoria sui cinesi nel 751, riuscirono a introdurre l'islamismo nella regione e vi rimasero fino all'arrivo dei mongoli che cedettero il passo ai cinesi solo nel XVII-XVIII sec. Divenne provincia del Celeste impero nel 1759 e venne contesa da turchi, cinesi e russi, finché nel 1945 il trattato cino-sovietico definì la situazione. 
Turkmenistan Repubblica indipendente (dal dicembre 1991) dell'Asia centrale. Confina a nord-ovest con il Kazakistan, a nord-est con l'Uzbekistan, a sud-est con l'Afghanistan, a sud-ovest con l'Iran, e a ovest, si affaccia al mar Caspio. 
Il territorio, in gran parte pianeggiante, è occupato, nella zona centrale, dal deserto del Karakum. Solo il settore meridionale del paese chiude la zona desertica con i rilievi dei Kopet-Dag, che segnano il confine con l'Iran e del Paropamiso. 
I principali corsi d'acqua sono l'Amudarja, il Tedzen e l'Atrek. La costa del Caspio si presenta piatta, sabbiosa, a tratti sommersa, articolata in numerose insenature. 
Il clima è essenzialmente continentale, con precipitazioni assai scarse. 
Oltre alla capitale Asgabat, i maggiori centri sono Cardzou, Tasauz, Mary. 
L'agricoltura rimane alla base dell'economia del paese, pur limitata alle esigue aree coltivabili lungo le coste, i fiumi e nelle oasi. Essa è costituita soprattutto da cotone, cereali, prodotti ortofrutticoli. Praticato è l'allevamento ovino (pecore Karakul) e caprino. 
Il sottosuolo fornisce petrolio e gas naturale, per i quali il paese è autosufficiente. L'industria si sviluppa soprattutto nei settori chimico, petrolchimico, alimentare e tessile; rinomata è la produzione dei tappeti. 
STORIA Conquistata dai russi dal 1863 al 1865, la regione Transcaspica è integrata nel Turkestan a partire dal 1897. Nel 1924 viene creata la repubblica socialista sovietica del Turkménistan. Nel 1990 i comunisti vincono le prime elezioni repubblicane libere. L'anno successivo, il Soviet Supremo proclama l'indipendenza della repubblica (ottobre) che aderisce alla CSI. 
Abitanti-4.100.000 
Superficie-488.100 km2 
Densità-8,4 ab./km2 
Capitale-Asgabat 
Governo-Repubblica presidenziale 
Moneta-Manat turkmeno 
Lingua-Turkmeno, russo, uzbeko 
Religione-Musulmana (sunnita) ortodossa 
turkméno, agg. e sm. agg. Relativo al Turkmenistan. 
sm. Abitante del Turkmenistan. 
Turks e Caicos Colonia britannica (430 km2) costituita da isole coralline, nell'oceano Atlantico centrooccidentale. Essa comprende le isole Grand Turk, Salt Cay (Turks), North Cay, South Cay, Middle Cay (Caicos), tutte a sud delle Bahama, nell'America centrale. 
Il centro maggiore, nonché capoluogo della colonia è Cockburn Town, su Grand Turk. 
L'economia delle isole si basa essenzialmente sul turismo, in crescente sviluppo, sulla pesca delle spugne e sull'estrazione di sale marino. 
Turku Città (159.000 ab.) della Finlandia, alla foce del fiume Aura. Capoluogo della provincia di Turun-Porin. 
turlupinàre, v. tr. Raggirare, imbrogliare. ~ abbindolare, circuire. 
turlupinatóre, sm. (f.-trìce) Chi raggira, imbroglia. 
turlupinatùra, sf. Imbroglio, truffa. 
turnazióne, sf. Organizzazione del lavoro in turni. 
Turner, Kathleen (Springfield, Missouri 1954-) Attrice cinematografica statunitense. Interpretò Brivido caldo (1981), Serial Mom (1983), All'inseguimento della pietra verde (1982), L'onore dei Prizzi (1985), Detective coi tacchi a spillo (1991), Moonlight e Valentino (1995). 
Turner, Lana (Wallace 1920-Los Angeles 1995) Attrice cinematografica statunitense. Interpretò Il postino suona sempre due volte (1946), Lo specchio della vita (1959), Ossessione amorosa (1961), Amore dolce amore (1976). 
Turner, Tina (Brownsville, Tennessee 1939-) Nome d'arte di Anna Mae Bullock. Cantante pop. Affermatasi nel 1966 lavorando in coppia con Ike Turner, suo ex marito, è rimasta a lungo sulla cresta dell'onda. È stata inoltre interprete di alcuni film. 
Turneràcee Famiglia di piante tropicali americane divise in sei generi e oltre cento specie. Appartiene all'ordine delle Parietali. 
Turnìcidi Famiglia di Uccelli ralliformi, il cui genere più noto è la turnice, che vivono nelle praterie cespugliose nelle regioni temperate e tropicali. 
turnìsta, sm. e sf. (pl. m.-isti) Chi lavora svolgendo turni. 
tùrno, sm. 1 Intervallo di tempo, in cui un lavoratore viene chiamato a svolgere il suo compito. : :urno pomeridiano. 2 Avvicendamento secondo un ordine prestabilito. i turni di lavoro non erano stati rispettati. 3 Gruppo di persone che svolge lo stesso orario di lavoro. costituivano il turno di notte 
turnover, o turn over, sm. invar. 1 Avvicendamento in turni, nello svolgere un'attività. 2 Ricambio di personale per chi esce da un'azienda. 
tùrpe, agg. 1 Ripugnante, vergognoso. 2 Scurrile, osceno. ~ sconcio. 
turpilòquio, sm. (pl-oqui) Il parlare con termini scurrili, sconci. ~ trivialità, volgarità. 
turpitùdine, sf. 1 L'essere turpe. 2 Oscenità, scurrilità. 
<< indice >>