Blia.it NON utilizza cookie (v. informativa)

Pagine principali

(clicca sul titolo per altri link o qui per il menu completo)

libri on line

firma digitale e cns

Esperimenti con HTML5

Link

Logo Saela.eu

Logo Neapolis Rai
Old Blia.it su Neapolis (Rai)

Opensignature

Logo Blia.it

Novità del sito: Primi esperimenti con la Carta d'Identità Elettronica (CIE)

  

Novità del sito: Accadimenti italiani sui quotidiani dell'epoca

vaccinàbile, agg. Che si può vaccinare. 
vaccinàre, v. v. tr. Somministrare un vaccino all'uomo o a un animale per renderlo immune da una malattia. ~ immunizzare. ha vaccinato il bambino. 
v. rifl. Farsi una vaccinazione. voleva vaccinarsi contro l'influenza di stagione
vaccinàro, sm. Macellaio. 
vaccinaziòne, sf. Il vaccinare, l'essere vaccinato. 
Somministrazione di un vaccino a un organismo, al fine di provocare lo stato di immunizzazione a una malattia infettiva. Il vaccino, composto da antigeni trattati in modo che la loro azione risulti attenuata, può essere introdotto per via orale, sottocutanea o intramuscolare e la sua azione di produzione di anticorpi dura diversi anni e può essere rinforzato con la vaccinazione di richiamo. Tra le vaccinazioni più note vi sono l'antivaiolosa, l'antipoliomielitica, l'antidifterica e l'antitetanica. 
vaccìnico, agg. (pl. m.-ci) Di vaccino, che concerne il vaccino. 
vaccinium, sm. invar. Genere di arbusti della famiglia delle Ericacee diffusi soprattutto nell'Asia settentrionale e nelle Americhe. 
vaccìno, agg. e sm. agg. Di vacca. carne vaccina
sm. 1 Sostanza prodotta nelle pustole dei bovini affetti da vaiolo che somministrata all'uomo lo rende immune da questa malattia. 2 Preparato che stimola un organismo a produrre anticorpi specifici contro una malattia. vaccino antirabbico
vaccinoprofilàssi, sm. Impiego di un vaccino a scopo preventivo. 
vaccinoterapìa, sf. Terapia attuata con l'impiego di vaccini in caso di malattie infettive in corso, per accentuare la risposta degli anticorpi dell'organismo. 
vacillaménto, sm. Il vacillare. 
vacillànte, agg. 1 Che vacilla; debole, malfermo. ~ barcollante. <> sicuro. 2 Titubante. ~ incerto. <> deciso. 
vacillàre, v. intr. 1 Non stare saldo in piedi. ~ traballare. dopo una simile bevuta era naturale che vacillasse al ritorno a casa. 2 Venire meno, essere incerto, malsicuro. il suo amore verso la fidanzata cominciava a vacillare. 3 Titubare. ~ tentennare. <> risolversi. la sicurezza in quel diniego vacilḷ di fronte a quell'ultima proposta
Vacóne Comune in provincia di Rieti (265 ab., CAP 02040, TEL. 0746). 
Vàcri Comune in provincia di Chieti (1.703 ab., CAP 66010, TEL. 0871). 
vacuaménte, avv. In modo vacuo. 
vacuàre, v. tr. Evacuare, privare. ~ sgomberare. 
vacuità, sf. Mancanza di idee, sentimenti. ~ futilità. <> pregnanza. 
vàcuo, agg. Privo di idee, di sentimenti. ~ futile, inconsistente. <> sostanzioso. 
vacuolàre, agg. Dei vacuoli, caratterizzato dalla presenza di vacuoli. 
vacùolo, sm. 1 Piccola cavità presente in materiali porosi o spugnosi. 2 Cavità che si trova nel citoplasma delle cellule, contenente un liquido. 
<< indice >>