Blia.it NON utilizza cookie (v. informativa)

Pagine principali

(clicca sul titolo per altri link o qui per il menu completo)

libri on line

firma digitale e cns

Esperimenti con HTML5

Link

Logo Saela.eu

Logo Neapolis Rai
Old Blia.it su Neapolis (Rai)

Opensignature

Logo Blia.it

Novità del sito: Bitcoin, blockchain e ... Libra

  

Novità del sito: Primi esperimenti con la Carta d'Identità Elettronica (CIE)

 

Kira Georgievna Romanzo di V. Nekrasov (1961). 
Kirchhoff, Gustav Robert (Königsberg 1824-Berlino 1887) Matematico e fisico tedesco. Condusse le sue ricerche in vari campi della fisica. In elettrologia individuò importanti principi per lo studio dei circuiti definendo le leggi che portano il suo nome e che si riferiscono alla distribuzione delle correnti nei circuiti elettrici. Studiando i fenomeni di energia raggiante definì le leggi che regolano il rapporto tra potere assorbente e potere emissivo delle sostanze e chiamò corpo nero quel corpo capace di assorbire tutte le radiazioni incidenti. Le sue indagini si estesero al campo della spettroscopia. Collaborando con Bunsen inventò lo spettroscopio e scoprì con esso i nuovi elementi cesio e rubidio. 
Kirchner, Ernest Ludwig (Aschaffenburg 1880-Davos 1938) Pittore tedesco. Tra le opere Dresden-Friedrichstadt (1910, Hannover, Museo Sprengel) e Cinque donne nella strada (1913, Colonia, Wallraf-Richartz Museum). 
kirghìso, agg. e sm. agg. Relativo ai kirghisi. 
sm. Dialetto turco simile al kazako. 
Kirghizistan Repubblica dell'Asia centrale che confina a est e sud-est con la Cina, a nord con il Kazakistan, a ovest con l'Uzbekistan, e a sud-ovest con il Tagikistan. 
Il territorio è prevalentemente montuoso e comprende quasi interamente le catene del Tian Shan (che lo attraversa da ovest a est) e dei monti Ala Tau. 
La cima più alta è il Pik Pobedy, 7.439 m, sull'estremo confine orientale. 
La catena principale è fiancheggiata a nord dai monti Kirghizi e dagli Ala Tau e a sud dagli Alaj. 
I fiumi principali sono il Cu, il Talas, il Naryn. 
Nella parte nordorientale si apre il lago più vasto, l'Issyk-Kul di 6.280 km2
La capitale è Biskek. 
La composizione etnica è molto varia, formata per circa metà da kirghizi, ma anche da russi, uzbechi, ucraini, tedeschi (2,4%, deportati nel 1941), tartari, kazachi e altri. 
L'agricoltura è il fondamento dell'economia locale; nelle valli si coltivano cotone, canapa, barbabietola da zucchero, tabacco e sulle colline frumento e vite. 
L'allevamento bovino è piuttosto diffuso, data l'ampia disponibilità di pascoli. 
L'industria è prettamente legata alla trasformazione dei prodotti agricoli (zuccherifici e tabacchifici); lo sviluppo di altri settori, quali il tessile e del cemento, è piuttosto recente. 
Il sottosuolo è discretamente ricco di carbone. 
STORIA Conquistata dai russi, la regione è integrata nel Turkestan organizzato nel 1865-1867. Essa diventa regione autonoma dei kara-kirghiz nel 1924, all'interno della Repubblica socialista sovietica di Russia. Nel 1926 diventa la Repubblica autonoma del Kirghizistan. Nel 1936 riceve lo status di repubblica federale. Le prime elezioni repubblicane libere del 1990 sono vinte dai comunisti. L'anno successivo il Soviet Supremo proclama l'indipendenza del paese (agosto), che aderisce alla CSI. 
Abitanti-4.670.000 
Superficie-198.500 km2 
Densità-23,5 ab./km2 
Capitale-Biskek 
Governo-Repubblica parlamentare 
Moneta-Som kirghiso 
Lingua-Kirghiso, russo 
Religione-Musulmana sunnita 
Kiribati Repubblica indipendente dell'Oceania, nel Pacifico nordoccidentale, stato membro del Commonwealth. 
Comprende le isole Gilbert, l'isola Ocean (o Banaba), le isole della Fenice e le Line Islands (Sporadi equatoriali). 
Gli atolli sono di origine madreporica, quindi circondati da una scogliera corallina, al cui interno si estendono strette spiagge sabbiose dalla vegetazione rigogliosa. 
Il clima è equatoriale o tropicale, con temperature elevate tutto l'anno. 
Le piogge sono abbondanti nelle isole settentrionali, talvolta addirittura scarse in quelle meridionali. 
La popolazione è di tipo micronesiano nell'isola Gilbert e polinesiano nelle altre; è concentrata per più di un terzo nell'isola Tarawa, dove sorge la capitale Bairiki, centro di circa 20.000 abitanti, discreto porto per l'esportazione della copra. 
L'economia poggia su agricoltura arretrata (palme da cocco, patate dolci, altri ortaggi e alberi del pane), sull'allevamento (suini e animali da cortile) e sulla pesca. 
Le comunicazioni sono garantite via mare e da un servizio aereo che collega le isole tra loro e con le Figi, le Tuvalu e le Nauru. 
Il commercio con l'estero si stabilisce in prevalenza con l'Australia, le Figi e la Gran Bretagna; le importazioni riguardano principalmente cereali, combustibili, prodotti tessili e prodotti meccanici. 
Antica colonia britannica, è diventata indipendente nel 1979. 
Abitanti-79.000 
Superficie-728 km2 
Densità-109,6 ab./km2 
Capitale-Bairiki 
Governo-Repubblica parlamentare 
Moneta-Dollaro australiano 
Lingua-Gilbertese e inglese 
Religione-Cattolica, protestante 
Kirikkale Città (204.000 ab.) della Turchia, capoluogo della provincia omonima. 
Kirklareli Provincia (313.000 ab.) della Turchia Europea, comprendente una parte della pianura della Tracia. 
Kirkuk Città (570.000 ab.) dell'Iraq nordorientale, presso il fiume Piccolo Zab. Capoluogo del governatorato di Ta'meen. 
Kirovograd Città (278.000 ab.) dell'Ucraina centro-orientale, sul fiume Ingul. Capoluogo della provincia omonima. 
Kirsanov, Semën Isaakovic (Odessa 1906-) Poeta ucraino. Tra le opere Esperimenti (1927), Desideri (1935) e Specchi (1970). 
kirsch, sm. invar. Acquavite di marasche. 
Kiruna Città della Svezia (26.000 ab.). Sorta nei pressi di numerosi giacimenti di ferro. L'attività estrattiva, effettuata con il metodo dell'estrazione in profonditÓ, produce un minerale purissimo (60-70%) che viene esportato dal porto di Lulia (nel Baltico) e da quello di Narvik (Norvegia), dove vi giunge con la ferrovia. Importante centro per lo studio dei ghiacciai. 
Kirundo Provincia (395.000 ab.) del Burundi, capoluogo la città omonima. 
Kisangani Città (318.000 ab.) dello Zaire, sul fiume Congo. Capoluogo della regione dell'Alto Zaire. Porto fluviale, è un centro manifatturiero, all'interno di una regione la cui popolazione è dedita prevalentemente all'agricoltura e all'allevamento. Le industrie principali sono quelle metallurgiche, meccaniche, alimentari, chimiche e tessili. Fino al 1966 si chiamò Stanleyville, dal nome dell'esploratore angloamericano Hanry Morton Stanley. 
Kisinev (Chisinau) Città (677.000 ab.) della Moldavia, sul fiume Byk, a nord di Odessa. Capitale dello stato. Centro commerciale di prodotti agricoli e zootecnici. Le principali industrie sono quelle alimentari, tessili, meccaniche, del legno e del tabacco. Incorporata dalla Russia nel 1812, durante la prima e la seconda guerra mondiale fu occupata dai rumeni. 
Kiso Fiume (232 km) del Giappone, sull'isola di Honshu. Nasce dal vulcano Ontake e sfocia nella baia di Ise. 
Kissidougou Regione (183.000 ab.) della Guinea meridionale, capoluogo la città omonima. 
Kissinger, Henry Alfred (Fürth 1923-) Uomo politico statunitense di origine tedesca. Dal 1969 fino al 1973 ricoprì l'importante funzione di consigliere personale del presidente Nixon. Nel 1977 diventò segretario di stato. La sua opera politica, con la quale cercò di risolvere pacificamente la guerra in Vietnam, fu riconosciuta con il premio Nobel per la pace del 1973. Il suo intervento fu di grande importanza nella mediazione della crisi mediorientale che seguì il conflitto arabo-israeliano del 1973. Fu anche sostenitore della distensione tra USA e URSS e curò i rapporti con la Cina popolare. 
Kisumu Città (153.000 ab.) del Kenya, all'interno del golfo di Kavirondo. Capoluogo della provincia di Nyanza. 
<< indice >>