Blia.it NON utilizza cookie (v. informativa)

Pagine principali

(clicca sul titolo per altri link o qui per il menu completo)

libri on line

firma digitale e cns

Esperimenti con HTML5

Link

Logo Saela.eu

Logo Neapolis Rai
Old Blia.it su Neapolis (Rai)

Opensignature

NO Bitcoin

Innovatore.it

Sixthlane

Road Trip Italy

Sandro Leggio

Centro Ibleo di Atletica Leggera

Logo ASD Libertas Acate
ASD Libertas Acate

Logo Blia.it

Novità del sito: nuova versione dei giochi da scacchiera giocabili online Gomoku e Halatafl

  

Novità del sito: nuova versione dei giochi da scacchiera giocabili online Gomoku e Halatafl

zànna, sf.1 Ciascuno dei denti lunghi e ricurvi che spuntano dalla bocca di alcuni animali. 2 Ciascuno dei canini dei carnivori. la tigre aveva le zanne insanguinate. 3 Di persona, dente specie se lungo e grosso. mostrare le zanne, essere aggressivo. 
Zanna biancaRomanzo di J. London (1906). 
zannàta, sf.1 Colpo di zanna. 2 Il segno lasciato da un colpo di zanna. 3 Azione, discorso da zanni. ~ pagliacciata. 
zannésco, agg.(pl. m.-chi) Di, da zanni. 
zànni, sm.1 Personaggio della commedia dell'arte rappresentante il servo sciocco o furbo. 2 Buffone. ~ pagliaccio. 
ZannoneIsola del Lazio, nel mar Tirreno, facente parte dell'arcipelago delle isole Pontine, in provincia di Latina. 
zannùto, agg.1 Fornito di zanne. 2 Di persona, che ha denti grossi o sporgenti. 
Zanòbi, o Zenòbio(?-417) Santo e patrono di Firenze. Si oppose duramente all'arianesimo. 
Zanòtti-Biànco, Umbèrto(Canea, Creta 1899-Roma 1963) Archeologo. Promosse iniziative meridionaliste e fondò nel 1921 la società di ricerche archeologiche Magna Grecia. 
ZànteIsola della Grecia (406 km2, 30.000 ab.), con capitale Zante (o Zacinto, 9.900 ab.), posta nel mar Ionio e separata dal Peloponneso dallo stretto omonimo. Il suo territorio è caratterizzato dalla presenza di un rilievo calcareo nella parte occidentale dell'isola, mentre la parte orientale è più fertile e rigogliosa. La costa meridionale dell'isola si apre in un ampio golfo tondeggiante, dove si affacciano le spiagge migliori. Da sempre celebrata per la bellezza del paesaggio, Zante ha assistito a un rapido sviluppo del turismo. Vi sono coltivati olivo, vite, frutta e agrumi. Sono praticati allevamento e pesca. Zacinto è il capoluogo odierno dell'isola, sulla costa orientale. La città ha subito gravi danni per un terremoto nel 1953, ma il suo patrimonio di strade porticate, ampie piazze e palazzi rinascimentali è stato ricostruito accuratamente. La città è sede del museo Solomòs, dedicato al poeta greco che nacque a Zacinto, così come altri due poeti: A. Lavos e U. Foscolo, di cui si può ancora visitare la casa natale. Vale la pena di visitare anche la chiesa di Agios Nikolaos, vicino al porto, e quella di Agios Dionisios, patrono dell'isola. Teatro delle lotte tra ateniesi e spartani (V-IV sec. a. C.), fu occupata da macedoni (217 a. C.), romani (191 a. C.) e bizantini, che la tennero fino al XII sec. Feudo degli Orsini (1194-1328) e dei Tocco (1328-1484), fu ceduta a Venezia (1481-1797). Fu unita alla Grecia nel 1863. In greco Zákinthos
zantedéschia, sf.Genere di piante erbacee perenni e rizomatose, originarie dell'Africa. Il nome deriva da quello di Giovanni Zantedeschi, botanico e medico italiano del XIX sec. 
Zanuck, Darryl Francis(Wahoo 1902-Palm Springs 1979) Produttore e regista statunitense. Diresse Il giorno piů lungo (1956). 
Zanussi, Krzysztof(Varsavia 1939-) Regista cinematografico polacco. Diresse La struttura del cristallo (1969), Illuminazione (1973), Bilancio trimestrale (1974), La spirale (1978), Imperativo (1982) e L'anno del sole quieto (1984). 
zanzàra, sf.1 Insetto. 2 Seccatore, piattola. ~ pittima, tafano. 2 Rompiscatole. ~ rompipalle. 
zanzaricìda, agg. e sm.(pl. m.-i) Di insetticida specifico per le zanzare. 
zanzarièra, sf.Cortina di velo che si dispone sopra e intorno al letto o sugli infissi per proteggere dalle zanzare. 
zanzarìfugo, agg. e sm.(pl. m.-ghi) Di prodotto che tiene lontane le zanzare. 
ZanzibarIsola della Tanzania (1.660 km2, 276.000 ab.) con capoluogo Zanzibar (70.000 ab.), posta nell'oceano Indiano di fronte alla costa del Tanganica nordorientale. Il territorio è pianeggiante. Il clima è tropicale. Sono coltivati chiodi di garofano, riso, noci di cocco e banane. Sono praticati allevamento e pesca. Vi sono industrie alimentari. Il capoluogo, ex mercato dell'avorio, è porto e il principale centro commerciale. Occupata dagli arabi nel IX sec. e sede del sultanato (X sec.), fu occupata dai portoghesi (1503), che la mantennero fino al XVIII sec., divenendo mercato d'avorio e di schiavi. Di nuovo sultanato indipendente (XIX sec.), fu protettorato (1890) e poi colonia britannica (1913). Ottenne l'indipendenza nel 1963. Nel 1964 con il Tanganica e con l'isola di Pemba costituì la Tanzania. 
Zanzòtto, Andrèa(Pieve di Soligo, Treviso 1921-) Poeta. Esordì con Dietro il paesaggio (1951), opera elegiaca nella quale domina una natura ancora non contaminata dall'uomo. La natura è ancora protagonista nelle raccolte Vocativo (1957), IX Ecloghe (1962), Il galateo in bosco (1978). Tra le altre opere Fosfeni (1984, premio Montale), Idioma (1986), Racconti e poesie (1990), Sull'altopiano e prose varie (1995). 
Zapata, Emiliano(Anenecuilco 1879-Chinameca 1919) Rivoluzionario messicano. Guidò gli indios dello Stato di Morelos contro P. Díaz durante la rivoluzione del 1911, togliendo terre ai latifondisti per regalarle ai peones. Lottò insieme a P. Villa contro Huerte e contro il regime democratico di Carranza, che aveva bocciato le sue riforme agrarie. Fu assassinato a tradimento. 
<< indice >>