Blia.it NON utilizza cookie (v. informativa)

Pagine principali

(clicca sul titolo per altri link o qui per il menu completo)

libri on line

firma digitale e cns

Esperimenti con HTML5

Link

Logo Saela.eu

Logo Neapolis Rai
Old Blia.it su Neapolis (Rai)

Opensignature

NO Bitcoin

Innovatore.it

Sixthlane

Road Trip Italy

Sandro Leggio

Centro Ibleo di Atletica Leggera

Logo ASD Libertas Acate
ASD Libertas Acate

Logo Blia.it

Novità del sito: Geo Post Code, il codice per identificare gli indirizzi

  

Novità del sito: Geo Post Code, il codice per identificare gli indirizzi

zanzarìfugo, agg. e sm.(pl. m.-ghi) Di prodotto che tiene lontane le zanzare. 
ZanzibarIsola della Tanzania (1.660 km2, 276.000 ab.) con capoluogo Zanzibar (70.000 ab.), posta nell'oceano Indiano di fronte alla costa del Tanganica nordorientale. Il territorio è pianeggiante. Il clima è tropicale. Sono coltivati chiodi di garofano, riso, noci di cocco e banane. Sono praticati allevamento e pesca. Vi sono industrie alimentari. Il capoluogo, ex mercato dell'avorio, è porto e il principale centro commerciale. Occupata dagli arabi nel IX sec. e sede del sultanato (X sec.), fu occupata dai portoghesi (1503), che la mantennero fino al XVIII sec., divenendo mercato d'avorio e di schiavi. Di nuovo sultanato indipendente (XIX sec.), fu protettorato (1890) e poi colonia britannica (1913). Ottenne l'indipendenza nel 1963. Nel 1964 con il Tanganica e con l'isola di Pemba costituì la Tanzania. 
Zanzòtto, Andrèa(Pieve di Soligo, Treviso 1921-) Poeta. Esordì con Dietro il paesaggio (1951), opera elegiaca nella quale domina una natura ancora non contaminata dall'uomo. La natura è ancora protagonista nelle raccolte Vocativo (1957), IX Ecloghe (1962), Il galateo in bosco (1978). Tra le altre opere Fosfeni (1984, premio Montale), Idioma (1986), Racconti e poesie (1990), Sull'altopiano e prose varie (1995). 
Zapata, Emiliano(Anenecuilco 1879-Chinameca 1919) Rivoluzionario messicano. Guidò gli indios dello Stato di Morelos contro P. Díaz durante la rivoluzione del 1911, togliendo terre ai latifondisti per regalarle ai peones. Lottò insieme a P. Villa contro Huerte e contro il regime democratico di Carranza, che aveva bocciato le sue riforme agrarie. Fu assassinato a tradimento. 
zapateado, sm. invar.Danza popolare spagnola in ritmo ternario, caratterizzata da un passo in cui viene battuto il tallone sul suolo. 
ZapòdidiFamiglia di Mammiferi Roditori Miomorfi, con corpo di piccole dimensioni e arti posteriori molto più lunghi di quelli anteriori. Vivono in Eurasia e America del nord. 
ZaporozjeCittà (897.000 ab.) dell'Ucraina sudorientale, sul fiume Dnepr. Capoluogo della provincia omonima. 
zàppa, sf.1 Strumento agricolo, costituita da una lama rettangolare incurvata fissata su un lungo manico, che serve per rompere le zolle, fare solchi ecc. darsi la zappa sui piedi, fare o dire cose che provocano danni contro sé stessi. 2 Rete da pesca. 3 Fossa scavata vicino a una trincea. 
zappàre, v. tr.1 Lavorare la terra con la zappa. ~ zappettare. 2 Scavare opere di fortificazione. 3 Fare il contadino. 4 Zampare. 5 Scrivere, suonare o esercitare un'attività in modo maldestro. 
zappàta, sf.1 Colpo di zappa. 2 Lo zappare la terra. 
zappatèrra, sm. e sf. invar.1 Chi zappa la terra per mestiere. ~ contadino. 2 Persona villana, maleducata e rozza. 
zappatóre, agg. e sm.agg. Che zappa. 
(f.-trìce) sm. 1 Chi zappa il terreno. 2 Soldato addetto ai lavori di zappatura. 
zappatrìce, sf.Sarchiatrice. 
zappatùra, sf.Lo zappare, il modo e il lavoro fatto. 
zappétta, sf.Piccola zappa. 
zappettàre, v. tr.Lavorare superficialmente il terreno con la zappa. ~ zappare. 
zappettatùra, sf.Lo zappettare, l'essere zappettato. 
zapping, sm. invar.Il passare continuamente da un canale televisivo all'altro usando il telecomando. 
zappóne, sm.1 Accrescitivo di zappa. 2 Zappa munita di una robusta lama appuntita usata per lavorare i terreni particolarmente duri. 
ZapponétaComune in provincia di Foggia (2.680 ab., CAP 71030, TEL. 0884). 
<< indice >>