Novità del sito: Mappe antiche

Enciclopedia

bastìa, sf. Fortificazione intorno a città o ad accampamenti. ~ baluardo. 
Bastia Città della Corsica (38.000 ab.) capoluogo del dipartimento dell'Alta Corsica. Attivo centro commerciale e turistico. La città si costituì attorno alla fortezza costruita dai genovesi nel 1380. Dopo varie dominazioni (genovesi, sardi, inglesi e francesi) è tornata dal 1796 alla Francia. 
Bastìa Mondovì Comune in provincia di Cuneo (604 ab., CAP 12060, TEL. 0174). 
Bastìa Ùmbra Comune in provincia di Perugia (16.244 ab., CAP 06083, TEL. 075). Centro agricolo e industriale (prodotti alimentari e mobilifici). Vi si trovano edifici medievali. Gli abitanti sono detti Bastioli
Bastian, Adolph (Brema 1826-Trinidad 1905) Etnologo tedesco. È considerato il precursore del diffusionismo. 
Bastiat, Frédéric (Bayonne 1801-Roma 1850) Economista francese. Fu sostenitore della naturale tendenza del capitalismo all'uguaglianza economica. Scrisse L'influenza dei dazi francesi e inglesi sull'avvenire dei due popoli (1844). 
Bastìda de' Dòssi Comune in provincia di Pavia (189 ab., CAP 27050, TEL. 0383). 
Bastìda Pancaràna Comune in provincia di Pavia (969 ab., CAP 27050, TEL. 0383). 
Bastide, Roger (Nîmes 1898-Maisons-Laffitte 1974) Sociologo e antropologo francese. Si dedicò attivamente all'etnopsichiatria e scrisse Sociologia delle malattie mentali (1965). 
Bastìglia (comune) Comune in provincia di Modena (2.276 ab., CAP 41030, TEL. 059). 

 

Blia.it NON utilizza cookie (v. informativa)