Enciclopedia

Acrìdidi Famiglia di Insetti Ortotteri saltatori che comprende le locuste e le cavallette. Possiedono organi stridulanti e sono voracissimi vegetariani. 
acridìna, sf. Sostanza a carattere basico che si può trovare nelle frazioni di catrame di carbon fossile a più di 300 °C. 
acridòfago, agg. (pl. m.-gi) Che si ciba di cavallette. 
acrìle Radicale monovalente di formula CH2=CHCO_
acrìlico, agg. Detto di composto che contiene il radicale acrile o deriva da esso. 
Acido acrilico 
(acido propenoico) In chimica, composto organico insaturo, liquido, incolore, corrosivo, tossico, assai reagente che bolle a 140 °C e possiede un odore somigliante all'acido acetico e che in presenza di luce polimerizza e si solidifica. Viene ottenuto ossidando l'aldeide acrilica corrispettiva o acroleina. 
Trova impiego nella preparazione delle resine acriliche per polimerizzazione degli esteri (lenti, vetrate ecc.), delle gomme acriliche e delle fibre acriliche (orion, darinol, leacril, acrilan). 
acrilonitrìle, sm. Sinonimo di nitrile acrilico, è un composto liquido organico, infiammabile, tossico e incolore. Portato a ebollizione (77,83 gradi centigradi) genera polimeri e fibre tessili (orlon e acrilan). Dai copolimeri con derivati vinilici e con il butadiene si ricava invece la gomma nitrile o buna. 
acrimònia, sf. Asprezza, livore astioso. ~ acredine. <> dolcezza, benevolenza. 
acrimonióso, agg. Pieno di acrimonia. 
acrisìa, sf. Mancare di senso critico, essere acritico. 
acriticaménte, avv. In modo acritico. 

Mastodon

Blia.it NON utilizza cookie (v. informativa)

Per contattare la redazione di Blia.it potete scrivere a: infoblia@gmail.com
(attenzione, blia.it non ha nessun rapporto con banche, scuole o altri enti/aziende, i cui indirizzi sono visualizzati al solo scopo di rendere un servizio agli utenti del sito)