Enciclopedia

beta-ossidazióne, sf.Principale mezzo di degradazione dei grassi che si fonda sulla rimozione sequenziale di unità bicarboniose. 
betasincrotróne, sm.Acceleratore di particelle formato da un sincrotrone in cui vengono introdotti elettroni previamente accelerati da un campo magnetico alternato. 
beta-stimolàntiSostanze chimiche stimolanti dei recettori beta-1 e beta-2 simpatici, utilizzate nella terapia dell'asma bronchiale e per ritardare i parti prematuri. 
betaterapìa, sf.Terapia radiante che utilizza particelle beta nella cura delle forme tumorali. 
betatróne, sm.Termine derivante da beta e da ciclotrone, indica un apparecchio utilizzato come sorgente di raggi X, in grado di accelerare elettroni mediante induzione elettromagnetica allo scopo di generare radiazioni molto penetranti. Fu inventato da D. W. Kerst nel 1941 e trova impiego nella fisica teorica e nelle cure in oncologia. 
bètel, sm.Bolo da masticare costituito da noce di areca, calce viva, aromi avvolti in una foglia di betel, usato nel mondo indo-malese. 
BetelgeuseStella facente parte della costellazione di Orione, segue Beta Centauri come luminosità, collocandosi al dodicesimo posto di tutto il cielo; ha una magnitudine apparente 0,7 e una magnitudine assoluta-5; si trova a 650 anni luce e appartiene alla classe delle giganti rosse. 
betharramìtiAltra denominazione dei preti del Sacro Cuore di Gesù di Béthrram, una congregazione religiosa, fondata da Michele Garicoïts a Bétharram nel 1832, che ha come scopo l'opera missionaria e l'educazione cristiana della gioventù. 
Bethe, Hans Albrecht(Strasburgo 1906) Fisico americano, ma di origine tedesca, dedicò i suoi studi all'osservazione dell'interazione tra la materia e i raggi b. La scoperta della produzione di energia nelle stelle gli valse il premio Nobel nel 1967. 
Bethmann-Hollweg, Theobald von(Hohenfinow 1856-1921) Politico tedesco. Cancelliere del Reich dal 1909 al 1917, fu sostenitore dei circoli imperialistici che condussero la Germania verso la prima guerra mondiale. Fu autore della famosa esclamazione secondo la quale i trattati sono pezzi di carta

Blia.it NON utilizza cookie (v. informativa)